Sam & Max: Season One - Recensione  3

Finalmente in un'unica soluzione, Sam & Max: Season One rappresenta il ritorno nei negozi di un marchio impresso nella mente di molti e per troppo tempo tenuto nel cassetto.

RECENSIONE di Andrea Moi e Umberto Moioli   —   02/10/2007

Non molti mesi sono passati dall'uscita dei singoli episodi che compongono Sam & Max: Season One e già si parla delle successive avventure. Prima di volgere lo sguardo al futuro, però, TellTale ha deciso di dare l'opportunità di gustarsi la loro ultima opera a tutti coloro non possano – o non vogliano – acquistare contenuti via internet, portandone nei negozi una versione pacchettizzata completa dei sei capitoli più alcuni contenuti extra.
Per tutti coloro non ne fossero a conoscenza, il duo protagonista delle bizzarre e spesso paradossali avventure poliziesche qui trattate, è composto dal curioso accostamento di un cane ed un coniglio antropomorfi: se il primo aderisce a molti degli stilemi dell'investigatore privato, elevandosi a protagonista assoluto, il secondo è la spalla comica per eccellenza, capace a tratti di illuminare la scena con deduzioni bizzarre ma geniali.
Ciascun caso è completamente separato dagli altri, lasciando che sia l'utente a decidere con quale ordine affrontarli; ad ogni modo la seppur flebile trama sotterranea consiglia lo svolgimento ordinato, approfittando di una qualità media omogenea.

Quei sei volte bravi ragazzi

Ad aprire le danze è Shock Culturale, una simpatica presa in giro della cultura Pop e un salto nel passato per molti tra i giocatori che già avevano sperimentato la prima apparizione videoludica di Sam e Max. Tra un memorabilia e quello successivo viene infine introdotta l'ipnosi, il tema ricorrente di tutta la Seson One.
Più attuale e disincantato è invece Situation Comedy, ambientato negli studi di una famosa – nella finzione – emittente televisiva. La volontà di farne uno specchio dei contenuti non eccelsi offerti dal piccolo schermo, non rallenta il ritmo travolgente del capitolo, in grado di risultare il più vario per situazioni e trovate.
Leggero forse troppo ma non in malafede è La Talpa, la Malavita e la Polpetta, che si inoltra nella non facile tematica mafiosa, seppur per la prima ed unica volta nella serie in modo acritico . Un casinò è quindi lo sfondo per circa quattro ore di buon intrattenimento, anche se certi picchi di eccellenza vengono riservati ad altre apparizioni.
Abe Lincoln deve morire! è la dimostrazione di come si possa parlare di politica in un videogame, mettendo a confronto per la presidenza degli Stati Uniti d'America niente meno che la statua del famosissimo ex presidente e il coniglio Max. A voi il compito di segnare le sorti di una sgangherata campagna elettorale.
Immancabile per gli appassionati, Reality 2.0 è un viaggio nella virtuale ma non troppo esistenza negli anni della Rete e dei videogiochi, a cavallo tra servizi prima impensabili ed un pizzico di solitudine. Combattimenti a turni e, soprattutto, una parte finale puramente testuale, sono i momenti da non perdere per alcun motivo.
Il Lato Chiaro della Luna, infine, è meno legato ad una specifica tematica e si propone come contenitore di personaggi già precedentemente visti. La parte del leone, in ogni caso, la spunta l'ambientazione lunare.
Per tutti e sei il gameplay è il medesimo, ancorato saldamente alla tradizione delle avventure grafiche punta e clicca, con enigmi generalmente ben pensati e non eccessivamente complessi, così da favorire una più fluida galoppata verso il finale. Ad alternarsi ci sono brevi sessioni arcade che aumentano l'adrenalina dopo tanta riflessione.

Il contenuto aggiuntivo... che ti aspetti!

Alcuni piccole chicche sono state inserite per la gioia degli appassionati e per premiare coloro che hanno aspettato i mesi necessari a confezionare la versione pacchettizzata. Il poster con Sam & Max a grandezza naturale è perfetto per abbellire molte camerette, mentre il filmato con il dietro le quinte vi trasporterà negli studi TellTale durante i lavori. Wallpaper, artwork, trailer, colonna sonora e biografie dei personaggi, concludono questa panoramica di sicuro valore.

Come ti disegno Sam & Max

Artisticamente il tratto di Steve Purcell si riconosce sin da subito, piacevole nella sua fumettosa e sproporzionata composizione dei corpi e negli ambienti adornati da molti particolari e tocchi di classe. Tecnicamente, le non esose richieste di sistema non sono il preludio ad una realizzazione scadente: i poligoni sono in buon numero e le texture sempre precise, con la sola mancanza di effetti a far parzialmente storcere il naso.
Molto buona la scelta delle musiche, che accompagnano sempre degnamente tutte le bravate dei due investigatori privati. Semplicemente splendido, invece, il doppiaggio in inglese, l'unico disponibile, con attori in grado di comprendere la differenza tra una semplice lettura ed un'interpretazione. A tale proposito e per la prima volta, i sottotitoli italiani sono presenti e permettono di sollevarsi dall'obbligo di comprendere il non sempre semplice parlato, ricco di espressioni gerghiali e giochi di parole.

Commento 7.8

Sam & Max: Season One è un ottimo acquisto per gli amanti del genere, che si troveranno tra le mani ben sei avventure auto-conclusive con ciascuna delle quali passare una piacevole serata. La qualità tra un capitolo e quello successivo oscilla di poco e difficilmente ci si potrà definire scontenti, mentre la difficoltà e la curva di apprendimento, entrambe rivolte verso il basso, facilitano l'esperienza anche ai giocatori meno abili.
Questa versione pacchettizzata, infine, annovera alcune migliorie come i contenuti extra e gli attesi sottotitoli in italiano.

Pro

  • Esilarante e ben scritto
  • Tutte e sei le avventure raccolte insieme
  • Tecnicamente lodevole
Contro
  • La struttura da classica avventura grafica potrebbe non piacere a tutti
  • La longevità dei singoli episodi poteva essere superiore

Sam & Max: Season One è disponibile per PC.

Requisiti di sistema


Requisiti Minimi:

  • Processore: Pentium 3 800 MHz
  • RAM: 256 MB
  • Scheda Video: 3D 32 MB
  • Spazio su disco: 240 MB
Requisiti Consigliati:
  • Processore: Pentium 4 1,5 GHz
  • RAM: 512 MB
  • Scheda Video: 3D 32 MB
  • Spazio su disco: 240 MB
Configurazione di Prova:
  • Processore: Intel Pentium 4 3,4 GHz HT
  • RAM: 1 GB
  • Scheda Video: NVIDIA 7900