Miniguida a Red Ninja: End of Honor  0

SOLUZIONE di La Redazione  —   22/04/2005

LIVELLO 1

Il primo livello dovrebbe essere piuttosto semplice e lineare. La cosa è importante è quella di abituarsi al controllo della telecamera e delle altre cose. C'è un punto del livello in cui raggiungerete una casa, nella quale potrete entrare, premendo L2 e strisciando attraverso un'apertura a terra. C'è una farfalla proprio a fianco del posto in cui dovrete strisciare. Una volta nell'edificio, poi, potrete giungere sul tetto, salendo tra il piano terra e l'attico. Ad un certo punto, arriverete in un luogo in cui c'è un tizio, circondato dalle sue guardie del corpo, che sta assistendo ad un'opera teatrale. Dovrete ucciderlo, ovviamente, ma in caso doveste essere visti vi toccherebbe ricominciare tutto da capo. La tattica consigliata in questo caso prevede, inizialmente, di uccidere la guardia che cammina avanti e indietro alla vostra destra, quindi di preparare l'arma di bambù che vi è stata consegnata da Akemi. Bisognerà mirarla, attraverso le tavole, alla testa del tizio e, quando l'indicatore del bersaglio diventerà rosso, farle fare quello che deve. Ricordate, però, che bisogna mirare con il relativo pulsante e non con R2. Per quel che riguarda le guardie, eliminarle non sarà un problema. Vi basterà usare a dovere lo shuriken o lanciare addosso a loro delle bombe fumogene. Con il boss, inizialmente, va benissimo lo shuriken, sia in maniera "semplice" che usando combo di vario tipo. Non appena inizierà a far comparire una serie di suoi cloni, concentratevi su di loro e, quando li avrete eliminati, pensate nuovamente all'"originale".

LIVELLO 2

Nel secondo livello dovrete imparare le basi del correre sui muri e dell'utilizzo dello shuriken armato di uncino, che è molto più devastante della versione standard. C'è un'area che ricorda molto un cantiere, con tavole di legno nel soffitto e muri bianchi, all'interno della quale c'è la possibilità di accedere a tre percorsi diversi. Il problema è che due sono bloccati da porte che si possono aprire solamente attraverso i loro interruttori. Per cui, sfruttate l'unico percorso "libero", colpite l'interruttore ed entrate nella porta che aprirà. Vi troverete in una nuova area, con un sacco di casse, dentro la quale c'è un altro interruttore. Colpite anche quello, poi rimanete nella stanza, distruggendo le varie casse vicine ai muri. A questo punto, vedrete un passaggio a fianco del muro, in cui potrete scivolare premendo L2. Dopo un po', vi troverete in un corridoio pieno di spuntoni che escono e rientrano nel muro. L'unico modo per passare è quello di premere L2 attaccati al muro opposto, in modo da piegarsi e poter andare avanti. Alla seconda serie di spuntoni, dovrete uccidere la guardia lì vicino e trascinarla via, portandola sul pulsante che disattiva gli spuntoni. In una delle sezioni successive vi troverete a dover correre su per il muro ed aggrapparvi ad un palo, per poi riaggiustare la direzione e l'altezza usando L2. Dopo un po' di corse acrobatiche, raggiungerete una zona in cui c'è un gruppo di spuntoni che viene fuori da terra. L'unico modo per passarlo è quello di prendere la rincorsa e spiccare un salto molto lungo, ma c'è comunque il rischio di farsi del male ed essere costretti a ripristinare la propria energia. Quindi, assicuratevi di averne di scorta per non morire anzitempo.

Il boss finale del livello non è proprio facilissimo da battere ma, una volta capito come si comporta, le cose andranno un po' meglio. Questa "nonnina" ha tre livelli di attacco. Nel primo si metterà a correre attorno a voi con uno scudo elettrico alimentato da tre torri, inseguendovi e tentando di colpirvi. Non potrete farle del male quando ha lo scudo, per cui inizialmente bisognerà puntare alle torri. Quindi, non appena comincerà il combattimento, correte verso destra e distruggete la prima torre con una combo da quattro colpi. Poi giratevi e correte verso l'altra torre, con il boss che si lancerà addosso a voi. Non preoccupatevi, però, perchè non vi dovrebbe prendere. Dopo aver distrutto la seconda torre, evitate l'attacco, e correte verso la terza, comportandovi come con le altre due. Non appena il suo scudo si sarà esaurito, mirate a lei usando R1 ed attendete al centro dell'arena. Quando si lancerà verso di voi, correte lateralmente per evitarla, quindi rilasciate R1 per colpirla sulla schiena con la combo da quattro colpi. Mirate di nuovo e lasciatela correre via, poi usate la stessa tattica quando la vedrete venire verso di voi. Quando avrà perso un bel po' di energia, all'incirca il 75%, si rialzerà in due modi: o scapperà via, oppure cercherà di colpirvi con un bel calcio volante. Tenetela sempre sotto tiro e muovetevi attorno a lei mentre si sta rialzando, così se dovesse effettuare il calcio, non vi prenderà e voi potrete attaccarla senza problemi. Se dovesse scappare via mentre le correte attorno non si capaciterà più della vostra presenza e comincerà a cercarvi, fornendovi la possibilità di arrivare da dietro e colpirla sulla schiena. Ripetete questa tattica per qualche volta. Dopo un po', però, la "nonnina" salterà sugli alberi e lanciando un fulmine per terra, cercherà di attaccarvi e di riattivare le torri contemporaneamente.

A questo punto, correte verso una delle torri e saltate in alto per evitare l'onda d'urto che viaggerà sul terreno, quindi alla riattivazione, distruggete subito una torre e ripetete la tattica utilizzata inizialmente per le prime. Quando le avrete sottratto almeno la metà dell'energia, il boss salterà sugli alberi e, da lì, comincerà a lanciare fulmini sia a terra che sulle altre piante. Lanciate lo shuriken uncinato su uno dei rami, preferibilmente quello sotto alla "nonnina", quindi saliteci sopra. Raggiungete il boss e colpitelo per tre volte senza mirare e per altre due con la mira. In questo modo, non terminerete le combo, ma riuscirete comunque a farle del male. Arretrate un po' per farla ritornare nel suo posticino sull'albero, quindi ripetete la tattica, finchè la sua energia non sarà scesa al minimo. A questo punto, infatti, la "nonnina" scapperà in cima all'albero. Saltate attraverso i rami verso l'alto, facendo moltissima attenzione a non cadere, e raggiungete il ramo sotto di lei. Mirate con R1 e terminatela con l'attacco da uccisione istantanea dello shuriken. Potrete passare così al livello successivo.

LIVELLO 3

In questo terzo livello, bisognerà nuovamente cercare di non farsi vedere dai nemici. Dovrete poi fare attenzione a non cadere in acqua, vista la bassissima temperatura, perchè altrimenti perderete davvero molta energia. Akemi, all'inizio del livello, vi darà la terza aggiunta dello shuriken, per cui magari cercate di fare pratica prima di buttarvi contro i nemici. Assicuratevi di raccogliere le scarpe da acqua in uno dei bauli, che vi consentiranno di scivolare sull'acqua e renderanno l'area del canale più facile da superare. Quando avrete raggiunto il canale sotterraneo sul quale navigano le barche dei nemici, subirete sicuramente un'imboscata. Usate le bombe fumogene per uccidere le guardie senza farvi vedere, quindi mirate ed usate l'attacco ad uccisione istantanea sull'arciere solitario che si trova sulla piattaforma per far partire una sequenza animata. Non è necessario eliminare gli arcieri sulle barche. Il boss è piuttosto grosso, colpisce molto forte e fa parecchi danni. Dispone di quattro attacchi diversi, tre dei quali sono praticamente la stessa cosa.

Si ferma e carica una potentissima fiamma attorno a se, colpisce con una spada, colpisce con due spade, una dopo l'altra, o contemporaneamente. Se poi vi trovate lontani da lui, si teletrasporterà di fronte a voi ed attaccherà. Per questo motivo, tenetelo sempre sotto tiro, restategli vicino e muovetevi avanti e indietro per colpirlo. Fategli agitare la spada, poi correte verso di lui e colpitelo per una o due volte, quindi ripetete la stessa tattica fino a quando vi sarà possibile. Se dovesse cercare di prendervi con una delle fiamme, evitatela, fate in modo di attirarlo verso di voi, e colpite senza pietà. Mentre state combattendo Akemi lancerà cannonate addosso al boss ogni venti secondi. Non c'è modo, purtroppo, di posizionare il grosso nemico in modo che la cannonata lo colpisca sicuramente, per cui non vi resta che sperare che ciò avvenga. Nei casi in cui il boss si becca la palla di cannone, infatti, cadrà a terra in ginocchio e sarà estremamente vulnerabile. Dopo che l'avrete attaccato con tre combo da quattro colpi si rialzerà nuovamente e si comporterà come prima. Per farlo cadere in ginocchio, comunque, vi basterà danneggiarlo a dovere con gli attacchi normali. Le cose si complicheranno quando l'energia del boss scenderà sotto il 40%, siccome lancerà un attacco molto violento su Akemi. Basteranno due colpi ben assestati per farla passare a miglior vita, per cui dovrete cercare di non farla uccidere, se non volete terminare anzitempo il livello. Per cui, quando il boss è poco al di sopra di questa soglia energetica, smettete di attaccarlo, in modo da non attivare il colpo finale. Schivate semplicemente tutti i suoi colpi, e date così la possibilità ad Akemi di prenderlo in pieno con le sue cannonate. Dopo ogni cannonata, usate le combo senza pietà. Questo è l'unico modo per ucciderlo visto che, con l'energia sotto il 40%, non avrete alcuna possibilità di eliminarlo prima che faccia la stessa cosa con Akemi.

LIVELLO 4

Nella seconda area, all'interno della torre al centro, c'è una chiave, che potrete recuperare giungendo all'esterno della torre ed usando il gancio per risalire fino al piano più in alto. Raggiungerete poi una zona in cui dovrete affrontare un nemico "leader" in armatura nera e tutti i suoi scagnozzi. Per sistemare la situazione vi basterà eliminare il leader, lanciandogli addosso una bomba fumogena e poi usando l'attacco ad uccisione istantanea, in modo da far scappare tutti gli altri. Arrivati nella stanza con la statua del Buddha, non avrete vita facile. Il vostro obbiettivo sarà quello di giungere sul suo palmo e, per farlo, dovrete fare molta attenzione a non cadere giù dalle varie piattaforme che si trovano nella stanza. Vi basterà seguire le frecce, e fare ancora più attenzione alle piattaforme che rischiano di collassare sotto i vostri piedi una volta che ci sarete sopra. Dopo aver premuto l'interruttore sulla mano del Buddha, vi basterà agganciarvi al palo sopra di voi e gettarvi dietro alla statua. Dopo un po', passata questa zona, vi troverete in un'area sotterranea ricca di tavole sul soffitto a cui potersi agganciare. Se proverete a lanciarvi da una tavola all'altra, morirete sicuramente, visto che le assi di legno vi cadranno addosso. Per superare questa sezione dovete riuscire a far cadere le varie tavole in modo da formare una serie di piattaforme su cui poter saltare. Quando poi vi troverete sulla mano di una grossa stanza del Buddha, sarete attaccati da tre potenti ninja di colore bianco. Uccideteli e poi saltate sul dito del Buddha in modo da attivare un interruttore che apra la porta. Dopo un po' verrete imprigionati e, per uscire, dovrete strisciare attraverso l'apertura che vi troverete di fronte. Una volta usciti, entrate nel buco, ma non dirigetevi dove si trova la guardia. Raggiungete la zona rocciosa e saltate sulla sporgenza per scappare.

Il boss è una donna serpente, molto pericolosa, che tenterà di portarvi via la piccola Akemi, che è stata avvelenata, e perderà energia nel corso della battaglia. Sarete quindi costretti ad uccidere il boss prima che Akemi muoia, per cui dovrete fare abbastanza in fretta. Inizialmente, la donna serpente atterrerà di fronte a voi, per cui preparatevi ad attaccarla con una combo a quattro colpi, dopodichè correte attorno a lei ed usate lo shuriken per colpirle, nell'ordine, la testa, il torso ed i piedi. Attaccate due volte ogni parte del corpo, in modo da farle lasciar cadere una chiave. Quando le avrete recuperate tutte e tre, correte verso Akemi in modo da far partire una sequenza animata. Nella seconda parte dovrete appendervi con il gancio alle rocce sul soffitto, però dovrete fare molta attenzione a non stare fermi troppo, visto che potrebbero cadere e farvi parecchio male. Anche il boss può fare la stessa cosa e sfruttare questa posizione per attaccarvi con maggiore efficacia. La tattica da seguire è questa: restate su un isola, in modo da dare un punto di riferimento alla donna serpente, che potrebbe saltare direttamente nel punto in cui vi trovate oppure semplicemente nel punto sopra l'isola in cui si trova. In questo caso, non muovetevi inizialmente, ma fatelo solo quando vi sta per colpire, in modo da evitare il suo attacco. Nel primo caso, invece, attaccatela senza pietà ma non terminate la combo, colpitela solo tre volte e non quattro, un po' come avevate fatto in precedenza con la "nonnina". Attendete che ritorni sulla vostra isola e ripetete la procedura, oppure, se dovesse appendersi sul soffitto, scostatevi velocemente per evitare di essere colpiti. Cercate di minimizzare il tempo tra ogni serie di combo, in modo da non dare molto tempo per riprendersi. Nella terza parte, finalmente, Akemi smetterà di perdere energia. Raggiungete una delle isole a fianco del serpente gigante ed agganciatevi ripetutamente alla roccia sopra la sua testa. Non oscillate sulla roccia, però, visto che rischiate di finire dritti addosso al rettile e farvi parecchio male. Continuate a saltare su e giù dal masso, in modo da farlo cadere addosso al serpente ed ucciderlo. Sarete così pronti per passare al livello successivo.

LIVELLO 5

Il quinto livello è molto semplice. L'unico punto difficile è costituito da una delle sezioni più ricche di piattaforme, in cui dovrete usare l'uncino a dovere per oltrepassare una grossa spaccatura. Anche questo boss sarà dotato di tre livelli di attacco. Nel primo, cominciate a bersagliarlo con lo shuriken, finchè la sua energia non sarà scesa al 75% e lui scapperà sottoterra facendovi cadere in una nuova area. Nel secondo, continuate a colpirlo finchè non ricarica e saltate in giro per schivare i suoi proiettili finchè l'energia non è tornata a scendere. Nel terzo livello, agganciatevi al tronco e cominciate ad oscillare per farlo cadere, dopodichè restateci sopra e preparate la terza aggiunta (con il pulsante destro della croce direzionale), quindi mirate al tizio e, mentre sta ricaricando, colpitelo con lo shuriken e fate cadere la parte opposta del tronco in modo da tirarlo su ed impiccarlo. Quando poi sarà caduto a terra, attaccatelo senza pietà. Ripetete la procedura per una seconda volta ed avrete così terminato il livello.

LIVELLO 6

Ci sarà una clessidra nella parte destra dello schermo in ogni sezione del livello. Dovrete riuscire a superare ogni sezione prima che il tempo finisca. Per sapere dove andare, poi, vi basterà seguire il ninja bianco. L'ultima parte in cui sarete attaccati dai ninja è piuttosto difficile. Prima di salire in cima alla torre, dovrete fare in modo di riunirli tutti e colpirli assieme, in modo da perdere il minor tempo possibile, altrimenti, in caso contrario, vi toccherà eliminarli uno ad uno. Dovrete poi occuparvi di ben due boss. Il primo sarà nuovamente il tizio che indossava l'armatura, che vi attaccherà allo stesso modo di prima. Peccato che, in questo caso, sarà dotato di due braccia extra che sputeranno continuamente fuoco e fiamme. Il primo braccio lancia fiamme blu a ricerca calorica, il secondo fiamme "normali" che non vi inseguono. In entrambi i casi, comunque, con un attacco di shuriken le potete disattivare temporaneamente. Cominciate il combattimento correndo in avanti e portandogli via il braccio blu, quindi passate al peso dello shuriken e fatelo attaccare. Contrattaccate subito sulla sua testa con la vostra arma e tiratelo per tre volte in modo da farlo cadere in ginocchio. Passate quindi alla lama e attaccatelo con quattro combo da quattro colpi, quindi arretrate velocemente. Dopodichè, il suo braccio blu si riattaccherà al suo corpo, per cui cercate di rimuoverlo come prima, poi combattetelo come avete fatto in precedenza sulla nave. Lasciategli fare la sua mossa, correte avanti e indietro per una o due volte, quindi arretrate. Tenete sempre d'occhio le fiamme rosse, perchè sono quelle che causano più danni. Quando la sua energia comincerà a scendere, lo vedrete attaccare con il lanciafiamme che esce dalla sua pancia. Siccome questa arma è efficace solo in una direzione, avrete la possibilità di corrergli dietro e colpirlo alle spalle con una o due combo da quattro colpi. Non ci vorrà molto per vederlo morire definitivamente.

Il boss finale, Chiyome, è ancora più tosto. Inizialmente, la vedrete volare attorno a voi con una barriera ventosa, intenta a lanciarvi varie cose. Se le correrete addosso, scapperà; se scapperete voi, vi inseguirà, e così via dicendo. Dovrete essere piuttosto astuti per colpirla. Nel primo livello di attacco, passate allo shuriken di peso e mirate verso di lei. Non avvicinatevi troppo, restate a distanza di sicurezza, quanto basta perchè lo shuriken riesca a raggiungerla. Non appena lancerà un soffio di vento, schivate e cercate di prenderla in testa, quindi tiratela giù e passate alla lama in modo da poter effettuare la combo a quattro colpi. Dopo un po' volerà via, riattiverà lo scudo e ricomincerà ad attaccarvi come prima. Motivo per cui dovrete ripetere anche voi la medesima tattica utilizzata in precedenza. Si passerà al secondo livello quando la sua energia sarà scesa all'incirca a metà. In quel momento, Chiyome si proteggerà con una barriera di rocce, molto pericolosa, e farà comparire ben tre ninja, contro cui dovrete combattere. Per prima cosa, correte immediatamente verso i ninja ed eliminateli tutti, poi scappate prima di essere colpiti dalla barriera. Correte verso il muro e state lì a combattere, visto che è l'unico luogo in cui Chiyome non potrà inseguirvi. Quando l'indicatore blu si sarà riempito abbastanza, attivate il tempo rallentato e lanciate lo shuriken verso la testa del boss, poi fatela cadere. Disattivate la moviola, passate alla lama e colpitela fino alla morte. Nel terzo livello entrerete nel mondo dei sogni, ma vi basterà prenderla di nuovo con lo shuriken e saltare sull'albero per completare il gioco.

Sommario della miniguida

1. LIVELLO 1
2. LIVELLO 2
3. LIVELLO 3
4. LIVELLO 4
5. LIVELLO 5
6. LIVELLO 6

Questa non sarà una vera e propria soluzione completa al 100%, ma sarà una specie di mini-guida utile per capire le strategie da utilizzare per superare i punti difficili e, ovviamente i vari boss finali. E' infatti praticamente impossibile perdersi nei sei livelli che compongono Red Ninja, per vari motivi. Ad esempio, all'inizio di ognuno di essi, avrete la possibilità di vedere il livello nella sua interezza e, una volta preso il controllo di Kurenai, grazie ad una serie di frecce disegnate sui muri o per terra, saprete sempre in che direzione andare. Se non vi basta, poi, avrete a disposizione anche una mappa sulla quale la X bianca indica il luogo in cui dovete dirigervi. Tutt'altro che difficile. Se poi doveste trovare delle porte chiuse, sappiate che sulla mappa sono mostrati i punti in cui si trovano gli interruttori per aprirle (a volte ci vuole una chiave, che potrete sicuramente recuperare uccidendo i nemici che sorvegliano la porta). Siamo pronti a cominciare.