31

INFORMAZIONI SUL SET

Lightmoon Sara
Ciao a tutti, mi presento: mi chiamo Sara, in arte Lightmoon Sara, e vengo dal Friuli. Mi sono appassionata fin dalla tenera età all'arte e al disegno, oltre che ai manga, agli anime e ai giochi, e ciò mi spinse nel 2014 ad avvicinarmi finalmente al mondo del cosplay con grande entusiasmo! Sono sempre stata attratta dal pensiero di realizzare un'armatura e dall'imparare a utilizzare tutti i possibili materiali. Ho deciso però di iniziare in modo graduale partendo dal creare un cosplay semplice ma di grande impatto come Tifa Lockhart di Final Fantasy VII Advent Children, nonchè mio personaggio preferito della saga di Final Fantasy, grazie a cui ho partecipato alla mia prima fiera in modo non competitivo. In breve tempo sono ripartita con un nuovo progetto: la realizzazione della Vedova Nera del film Avengers con cui ho partecipato a vari eventi insieme al gruppo degli eroi Marvel. È rimasto però, nonostante tutto, il desiderio di costruirmi una vera e propria armatura e ho quindi realizzato Diana di League of Legends, con la quale ho incontrato il più grande successo e le maggiori soddisfazioni, riuscendo anche a strappare qualche premio in varie fiere competitive. Da appassionata di grandi classici infine, ho deciso di rendere onore al personaggio chiave femminile di Star Wars e ho realizzato con ottimi risultati, Leila principessa schiava. Che considero la mia armatura estiva! Ora continuo con nuovi progetti, con il desiderio di migliorare sempre di più e imparare a usare sempre altri materiali per cimentarmi in nuove avventure artistiche.
Che dire di Diana? Senz'altro il personaggio femminile di League of Legends che è riuscito a trasmettermi una particolare affezione per questo gioco. Fin da subito mi ha colpito il suo modo di combattere, molto austero e signorile, con delle tecniche singolari che riuscivano a rendere tutto il combattimento divertente. Tralasciando l'aspetto tecnico del personaggio, anche il suo aspetto fisico si è rivelato adattabile al mio stile e mi ha dato l'impressione di avere con lei molte cose in comune; da qui nasce la mia volontà di calarmi nel suoi panni e portarla in vita con un cosplay elaborato come la sua armatura. Diana è senz'altro il mio personaggio preferito e poter portarla in fiera mi ha reso molto orgogliosa di me stessa per gli ottimi risultati ottenuti. Per la realizzazione ho impiegato circa sei mesi data la molteplicità di materiali impiegati (forex, plastazote, foam, lattice, legno), con un budget complessivo di 200 euro. Le parti che hanno richiesto più lavoro ma che mi hanno resa molto soddisfatta sono state il corpetto e la spada.

Demis Albertacci
Giornata caldissima quella associata a questo set fotografico. Sole a picco e tantissimo caldo. Fortunatamente siamo riusciti a trovare qualche zona in ombra per realizzare qualche scatto un pò più ispirato ed inerente al personaggio. Ringrazio il mio amico Bruno Sturman per avermi fatto da assistente con il pannellino riflettente, fondamentale per cercare di schiarire le ombre o per portare il sole nelle zone d'ombra. Come sempre ricordo la mia attrezzatura: Canon 5d Mark II, 70-200 f2.8 IS, 17-40 f4 e il 24-105 f4 IS. Buona visione a tutti.