Il personaggio dei videogiochi più carismatico di tutti i tempi  1

A poche ore dalla fine del torneo che ha decretato il più carismatico dei personaggi della storia dei videogiochi per i lettori di Multiplayer.it, facciamo un bel riassunto!

SPECIALE di Massimo Reina   —   15/04/2012

A pochissime ore dalla chiusura ufficiale del torneo organizzato dal nostro sito, e dalla designazione da parte vostra del campione assoluto della competizione, è giunto il momento per noi della redazione di riassumere in questo articolo quanto accaduto nel corso di queste settimane fino, appunto, all'epilogo del 13 Aprile, su queste pagine e sul forum. Noi di Multiplayer.it vi abbiamo chiesto quale fosse secondo voi il personaggio dei videogiochi più carismatico di tutti i tempi, invitandovi a esprimere quindi in tal senso la vostra preferenza con un voto ed eventualmente con uno o più commenti nell'apposito spazio all'interno del nostro forum.


L'iniziativa era riservata a tutti gli utenti registrati che potevano anche votare con il proprio account Facebook o con quello Google/Gmail. A partire dal 10 Febbraio scorso, con la prima sfida che ha dato il via alla competizione, e cioè Kratos contro Mega Man, per settimane vi siete sfidati a suon di commenti, polemiche, dibattiti e voti per designare quello che secondo voi lettori era il miglior personaggio videoludico di sempre, non senza qualche mugugno sull'eliminazione prematura di un eroe in favore di un altro meno amato.
Ma in fondo la cosa faceva e fa parte del gioco, giusto per rimanere in tema. Alla fine da tutto ciò ne è scaturito un vincitore, e la scelta non è stata facile a giudicare dall'esito di tutte le fasi del torneo, almeno fino alla finale, che paradossalmente non ha suscitato lunghe ore di "lotte" intestine fra gli utenti o punti assegnati all'ultimo momento, ma anzi ha praticamente fin da subito decretato il vincitore. La scelta di quest'ultimo, condivisibile o meno, è insindacabile in quanto è stata fatta da voi.

I numeri dell'evento

Questa ennesima nostra iniziativa si è rivelata ancora una volta un grande successo grazie come sempre alla vostra preziosissima e indispensabile partecipazione:, come riscontrabile attraverso i freddi numeri sono stati migliaia e migliaia i lettori, i votanti e i partecipanti ai sondaggi e ai dibattiti sviluppatisi nel forum di Multiplayer.it, come accennato nel paragrafo di apertura, con una media di circa settecento commenti generali nel topic principale del Torneo e migliaia di voti assegnati per ogni blocco di sfide. Per quelle conclusive, quelle cioè dai quarti in poi fino alla finalissima, ci aspettavamo di superare abbondantemente questi numeri, e così è stato.

Con gli scontri finali siamo infatti arrivati addirittura a contare ben oltre 80.000 voti generali, sommando cioè quelli di tutti i duelli, e a registrare qualcosa come oltre 16.000 e più commenti in totale. Le sfide si sono rivelate molto avvincenti, spesso decise all'ultimo voto, serrate e "cattive" quanto basta. Quelle che hanno ottenuto più punti sono state quella fra Kratos e Mega Man con oltre 2000 voti nel primo Turno e la finalissima con oltre 2050. Lo scontro che invece ha ottenuto meno apprezzamenti dal nostro pubblico è stato quello fra Zack Fair e Sarah Kerrigan con 766 voti. Mario è stato il personaggio che ha vinto più nettamente contro un avversario, nello specifico Terry bogard, col punteggio di 89% a 11%, seguito a ruota dal Comandante Shepard e da Kratos che sono i due eroi che hanno vinto una sfida sempre con il maggior distacco di punti rispetto agli avversari: 86% contro il 14% dei contendenti, rispettivamente Captain Falcon nel primo Turno eliminatorio per il protagonista di Mass Effect, e Simon Belmont nel secondo Turno per quello di God of War. Gli scontri più incerti sono stati invece registrati al primo Turno fra Link e il Principe di Persia (vittoria del primo per 51% a 49%), e nei Quarti di Finale dove il già citato guerriero spartano di Sony, Kratos, ha sconfitto l'arcigno rivale di BioWare, Shepard, per un voto di differenza: 50,03% contro 49,97%!

Il Torneo

All'inizio della competizione vi avevamo proposto un lungo elenco di partecipanti composto da ben sessantaquattro eroi fra i più amati dal pubblico. Il meglio del meglio della produzione videoludica mondiale di sempre e per ogni tipo di piattaforma da gioco esistenti ed esistite. Gli scontri, come accennato prima, si sono rivelati molto accesi fin da subito, salvo qualche rara eccezione dove si sono affrontati in sfide impari personaggi amatissimi dal pubblico e altri leggermente meno apprezzati (anche se comunque famosissimi).

Al primo Turno abbiamo quindi avuto una iniziale scrematura dei contendenti con eliminazioni eccellenti come quelle di Lara Croft, Link e del duo di eroi di Resident Evil Chris Redfield e Leon Kennedy, e di contro, la qualificazione a sorpresa di altri eroi potenzialmente con meno appeal dei sopraccitati esclusi, come per esempio Albert Wesker e Ryu Hayabusa. Nel secondo Turno i trentadue qualificati si sono dati battaglia per cercare di giungere a quello successivo che, in caso di ulteriore affermazione, avrebbe visto parte di loro accedere ai quarti di finale. Pure qui, fra le polemiche e gli accesi dibattiti dei sostenitori dell'uno o dell'altro personaggio, abbiamo avuto qualche sconfitto eccellente come il possente Marcus Fenix, il tormentato Cloud Strife e il simpatico Sonic, con il passaggio al giro successivo di un paio di sorprese. Siamo infine arrivati al terzo Turno eliminatorio, con solo sedici partecipanti rimasti in gara. Fra questi ci sono state ancora delle sorprese, dei veri e propri outsider giunti molto avanti nel loro cammino nel torneo rispetto a quelle che in apparenza erano le proprie chance iniziali, come per esempio Crash Bandicoot. Vediamo comunque quali sono stati gli accoppiamenti degli scontri con tra parentesi i relativi punteggi finali: Kratos (57%) - Mario (43%), Shepard (62%) - Sephiroth (38%), Max Payne (44%) - Altair (56%), Squall (52%) - Master Chief (48%), Duke Nukem (48%) - Dante (52%), Crash Bandicoot (27%) - Solid Snake (73%), Ryu (16%) - Ezio Auditore (84%), Niko Bellic (30%) - Nathan Drake (70%).

I quarti di finale

Giunti ai quarti di finale la battaglia si è rivelata come da pronostico più tosta che mai, e in fondo era lecito aspettarselo visti i contendenti. Grandi personaggi come Altair, Ezio, Nathan Drake, Kratos, Solid, giusto per citarne qualcuno, non potevano non generare sfide all'ultimo sangue, affrontandosi senza esclusioni di colpi fino all'ultimo voto utile.

Alla fine, come da regolamento, l'hanno spuntata solo in quattro, i semifinalisti, e non è mancata qualche sorpresa. Il mitico Kratos ha così battuto di misura il grande Comandante Shepard di Mass Effect col punteggio di 51% a 49%; Altair di Assassin's Creed si è imposto un po' più nettamente su Squall Leonhart di Final Fantasy VIII per 62% a 38%, mentre quasi inaspettatamente, il protagonista di Uncharted, Nathan Drake (43%), è stato superato da Ezio Auditore da Firenze (il 57% dei votanti lo ha preferito all'eroe di Sony). Infine il povero Dante di Devil May Cry è stato fatto fuori dal mitico Solid Snake come solo lui sa fare, in maniera precisa e silenziosa: 70% a 30% il risultato finale della sfida. Anche in questo caso, inevitabilmente, fra i nostri lettori sono poi scaturite decine di discussioni sui risultati, lamentele per l'uscita prematura di un personaggio piuttosto che su quella di un altro, e un acceso dibattito fra i sostenitori degli eroi eliminati e di quelli rimasti invece in gara. In tal senso sul nostro attivissimo forum abbiamo registrato dei veri e propri "scontri" fra gli utenti, ognuno dei quali schierato con una determinata fazione, talvolta decisamente forti e spesso pure ben argomentati. Altri interventi sono stati un po' meno pacati o perlomeno civili, ma in linea di massima quasi tutte le discussioni nate dai risultati dei quarti di finali del nostro torneo hanno costituito un modo per confrontarsi ed esporre le proprie idee e preferenze.

Le semifinali

I quattro migliori personaggi rimasti, almeno sempre in rapporto ai gusti dei nostri lettori, si sono affrontati nelle semifinali che, come spesso accade per i tornei veri, specie quelli sportivi, ha visto degli accoppiamenti che hanno comunque rispecchiato in buona parte i valori effettivi espressi o esprimibili dai contendenti nell'arco dell'intera competizione, ponendo di fronte realtà, in questo caso videoludiche, completamente differenti tra loro per caratteristiche, qualità, stile e altro. Ma in fondo è bello anche così.


Nel nostro caso la sfida è cominciata senza esclusioni di colpi e all'insegna dell'incertezza, con il tenace Kratos a vedersela con Altair, e il vecchio Solid impegnato nel duello con Ezio, e con i voti degli utenti che si alternavano fra gli uni e gli altri contendenti in maniera più o meno equilibrata. L'eroe spartano incrociava così le sue lame con quelle dell'assassino di Ubisoft per un duello aspro e fisico come solo due guerrieri del loro calibro potevano generare. Dall'altro capo del tabellone per la battaglia che avrebbe portato alla finalissima del 12 Aprile, Solid Snake cercava invece di liberarsi dell'altro protagonista di Assassin's Creed, Ezio Auditore, in una sfida all'ultimo agguato fra due maestri dell'imboscata e dell'omicidio silenzioso. Il risultato? Kratos ha eliminato il povero Altair: 53% è il punteggio ottenuto dal primo, 47% per il secondo. Un poco più netto il risultato dell'altra semifinale che ha visto imporsi in maniera decisa il personaggio creato da Hideo Kojima sull'ottimo Ezio Auditore. Solid Snake ha ottenuto qualcosa come il 57% delle preferenze dei nostri lettori, contro il 43% del rivale.

La Finale

Siamo quindi giunti all'attesa ultima sfida del nostro torneo, finale che ha visto di fronte due dei colossi in assoluto del settore rimasti a contendersi lo scettro di personaggio più carismatico di tutti i tempi dei videogiochi: Kratos contro Solid Snake, il temuto ex generale spartano dalla pelle color cenere e dalle spade legate alle braccia tramite apposite catene, colui che è stato soprannominato il Fantasma di Sparta contro "l'uomo che rende l'impossibile possibile", il soldato d'élite che parla sei lingue, conosce varie tecniche di combattimento corpo a corpo, ha varie abilità e di solito non pulisce il water. Ebbene, nonostante la caratura dei due duellanti, non c'è stata praticamente partita e la sfida si è rivelata alquanto debole e priva di mordente. Lo ammettiamo, ci saremmo aspettati uno scontro più equilibrato visti i valori messi in campo dai due contendenti. Invece così non è stato, ed ha vinto a mani basse il protagonista di Metal Gear Solid che con facilità ha sbaragliato la concorrenza di quello di God of War con un netto 66% a 34%.

Il vincitore del nostro contest su qual è il personaggio più carismatico di tutti i tempi nel mondo dei videogiochi secondo le vostre scelte è dunque: Solid Snake!


Il personaggio dei videogiochi più carismatico di tutti i tempi