A Plague Tale: Innocence, ecco l'analisi tecnica di Digital Foundry 12

Digital Foundry ha realizzato la consueta analisi tecnica di A Plague Tale: Innocence, andando a rilevare risoluzione, frame rate e qualità visiva del titolo di Asobo Studio.

VIDEO di Tommaso Pugliese   —   27/05/2019

A Plague Tale: Innocence è protagonista dell'ultima analisi tecnica realizzata da Digital Foundry, che ha testato il titolo di Asobo Studio su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Mosso da un motore grafico proprietario, A Plague Tale: Innocence ci catapulta nel medioevo europeo, consegnandoci paesaggi e architetture parecchio suggestive, nonché personaggi molto ben disegnati. Ad arricchire il tutto troviamo effetti come le luci volumetriche, in grado di arricchire di molto alcune sequenze, creando una grande atmosfera.

La versione PC del gioco è quella tecnicamente più avanzata e può spingersi fino a 4K reali in base all'hardware. Meno brillante la situazione su PS4 Pro e Xbox One, che utilizzano rispettivamente una risoluzione pari a 1080p e 1440p con una tecnica di ricostruzione che porta l'output a 2160p.

Per quanto concerne le performance, sui modelli più potenti delle console Sony e Microsoft i 30 frame al secondo risultano molto stabili, mentre sui modelli standard si verifica qualche calo di troppo. Su PC è naturalmente possibile puntare ai 60 fps, ma a 4K e con tutti gli effetti al massimo si tratta di un obiettivo arduo da raggiungere.