Bloodstained: Ritual of the Night e Crash Team Racing sono i giochi del mese di giugno 2019 7

Parere nuovamente discordante tra redazione e lettori: i giochi del mese di giugno 2019 sono Bloodstained: Ritual of the Night e Crash Team Racing

RUBRICA di Giorgio Melani   —   02/07/2019

Anche questo giugno 2019 appena concluso è stato molto interessante sul fronte videoludico: da una parte, come da tradizione, si è trattato del mese dell'E3, dunque un periodo ricco di novità, annunci e nuove aspettative rivolte ai prossimi mesi del mercato, dall'altra anche per alcune uscite di rilievo che si sono addensate in questo giugno. L'avvio dell'estate ha visto arrivare una manciata di giochi di un certo spessore, anche se forse è mancato il classico tripla A di grosso calibro destinato a catturare l'attenzione generale. Cosa anche positiva, visto che ha dato modo di mettere in risalto una serie di produzioni di dimensione minore ma che meritano comunque di essere prese in una certa considerazione. Prima fra tutte Bloodstained: Ritual of the Night, l'ormai ben noto successore spirituale di Castlevania sviluppato dallo stesso Koji Igarashi, autore storico della serie staccatosi da Konami ma non dalle sue tradizioni, a quanto pare.


L'altro gioco tanto desiderato dal pubblico è Crash Team Racing: Nitro-Fueled, ovvero un remake del celebre racing game arcade basato su Crash, creato da Naughty Dog per essere una sorta di concorrente di Mario Kart e particolarmente amato dagli utenti della prima PlayStation, in particolare, oltre che dai tanti fan del peramele. Proprio questi due giochi sono stati i protagonisti delle votazioni sul gioco del mese di giugno 2019, come vedremo, lasciando un po' in disparte altri titoli importanti usciti nel frattempo. In particolare Super Mario Maker 2 ma anche The Sinking City, che aveva raccolto diverse preferenze nell'elezione del gioco più atteso di giugno 2019, oltre a una grande quantità di titoli piuttosto peculiari e forse più di nicchia ma che dimostrano comunque la vivacità di questo mese sul fronte videoludico.

La scelta della redazione

La votazione redazionale non ha lasciato spazio a dubbi, consegnando a Bloodstained: Ritual of the Night il primo posto con ampio distacco sul secondo classificato. In molti, da queste parti, stavano aspettando il gioco anche in qualità di backer del progetto originale fin dai tempi di Kickstarter, tanto per dare un'idea di quanto tempo sia passato nell'attesa del vero erede di Castlevania. Bloodstained non è un gioco esente da difetti ma riesce comunque a mantenere intatto lo spirito di alcuni Castlevania aggiungendo anche una particolare personalità, con soluzioni di gameplay decisamente interessanti. Il secondo classificato è giunto a notevole distanza come quantità di voti e si tratta di Judgment, il nuovo titolo Sega da parte degli autori della serie Yakuza, una sorta di cult da queste parti il cui seguito si è naturalmente trasferito a questa nuova produzione, che è risultata dunque particolarmente apprezzata.


Chiude il podio My Friend Pedro, un action game indie veramente molto particolare che ha subito catturato l'attenzione in redazione, fin dalla sua prima apparizione in video. Giunto a brevissimo distacco da Judgment, lo strano gioco pubblicato da Devolver rappresenta sicuramente la sorpresa del mese, con il suo strano gameplay e l'insistenza sull'azione stylish portata al parossismo, in una sorta di parodia continua degli action game che è però godibile proprio come gioco di per sé, oltre che come auto-ironica presa in giro di certi videogiochi. Tutto il resto è arrivato a notevole distanza, a partire da Crash Team Racing in quarta posizione ma sostanzialmente doppiato da My Friend Pedro e vicinissimo a Cadence of Hyrule, altro indie-rivelazione di questo giugno 2019.

La scelta dei lettori

Di avviso decisamente diverso sono apparsi i lettori di Multiplayer.it, che nel sondaggio diffuso qualche ora fa hanno espresso piuttosto nettamente la preferenza per Crash Team Racing: Nitro-Fueled, rendendolo dunque il gioco del mese di giugno 2019 per il pubblico del sito. Il racing arcade di Activision, sviluppato da Beenox, è un po' un sogno che si avvera per tanti appassionati dell'originale, che resta un po' un simbolo dell'era della prima PlayStation. Il lavoro di ricostruzione è stato encomiabile e il gioco risponde sicuramente alle aspettative dei fan, che evidentemente lo hanno premiato anche in questa occasione. In seconda posizione ritroviamo Bloodstained: Ritual of the Night, che resta dunque in cima ai pensieri anche dei lettori di Multiplayer.it, sebbene non ai livelli del peramele, a conferma degli ottimi risultati raggiunti da Igarashi con il suo nuovo progetto indipendente.


Terzo classificato Super Mario Maker 2, dimostrandosi anche qui forse un po' sottotono rispetto agli standard dei first party Nintendo, sebbene ci sia da dire che il gioco è uscito praticamente due giorni fa e forse non è riuscito ancora a fare breccia nel cuore degli utenti, trattandosi peraltro di un titolo molto particolare. Al di fuori del podio le percentuali si fanno decisamente esigue, con i voti distribuiti a briciole su svariati altri titoli presenti nell'elenco: ad emergere in particolare è Judgment, il gioco Sega che è risultato particolarmente apprezzato dalle parti della redazione, mentre poco sotto troviamo F1 2019, The Sinking City e My Friend Pedro, gli unici che riescono a staccarsi un po' dal fondo dimostrando di avere comunque un certo seguito.

#Il Gioco del Mese

Il Gioco del Mese