Borderlands 3: ipotesi su annuncio e data di lancio 7

In attesa di comunicazioni ufficiali, facciamo il punto su quel poco che sappiamo su Borderlands 3, azzardando ipotesi su annuncio e data di lancio.

VIDEO di Raffaele Staccini   —   12/03/2019

Borderlands 3 esiste. Il capo di Gearbox, Randy Pitchford, ne ha parlato apertamente in più occasioni, ma senza fornire mai troppi dettagli. In attesa di comunicazioni ufficiali, facciamo il punto su quel poco che sappiamo su Borderlands 3, azzardando ipotesi su annuncio e data di lancio.

Pitchford ha iniziato a parlare del terzo capitolo al PAX East 2016, dove aveva affermato, senza troppi giri di parole, che ci sarebbe stato un altro Borderlands, anche se non era certo si sarebbe chiamato Borderlands 3. La tech demo mostrata alla GDC 2017 aveva poi fatto pensare che lo sviluppo fosse in uno stato avanzato, anche perché al PAX West 2017 lo stesso Pitchford aveva dichiarato che il 90% di Gearbox era impegnata nel progetto. Un tweet del 2018 del direttore delle comunicazioni di Gearbox, Scott Pytlik, aveva dato ulteriore spinta al messaggio che lo sviluppo del nuovo Borderlands non era un segreto per nessuno. Un messaggio che aveva dato forza alla possibilità che Borderlands 3 fosse annunciato nel 2018, ma alla fine non è andata così.

A suggerire l'arrivo nel 2019 è invece una dichiarazione di Strauss Zelnick, ovvero l'amministratore delegato di Take Two, il publisher della serie. Durante una conference call con gli azionisti, Zelnick ha parlato di un nuovo titolo di uno dei franchise più forti di 2K in arrivo nell'anno fiscale 2019. Certo, potrebbe trattarsi anche di un nuovo Mafia, un nuovo XCOM o un nuovo BioShock. Le tante voci che si sono susseguite finora fanno però propendere proprio per Borderlands.

Del gioco in sé, invece, sappiamo veramente poco: per esempio, abbiamo la sicurezza che avrà modalità online e offline, con tanto di campagna in singolo. A lasciarlo intendere è stato ancora una volta Randy Pitchford, ancora una volta su Twitter. A fine 2018 sono poi emersi quelli che dovrebbero essere degli artwork, non confermati, di alcune nuove classi incluse nel gioco, legati ad altre indiscrezioni sulle classi stesse: a quanto pare le quattro categorie dovrebbero essere le seguenti: Soldato, Assassino, Sirena e Beastmaster. Quest'ultimo sembrerebbe corrispondere alla classe Cacciatore del primo capitolo e dovrebbe essere in grado di controllare fino ad un massimo di tre animali in contemporanea. La classe Soldato, invece, avrebbe la capacità di evocare un grosso robot da utilizzare come supporto in combattimento. La Sirena sarà specializzata nei corpo a corpo, mentre l'Assassino potrà evocare un ologramma utile a fare da esca e disorientare i nemici. Infine, sappiamo che a Borderlands 3 sta lavorando l'art director di Battleborn, Scott Kester. Lo stile grafico dovrebbe quindi essere in linea con quello dei precedenti capitoli.

Di Borderlands 3, però, non sappiamo altro. Di nostro possiamo ipotizzare che il nuovo capitolo potrebbe puntare su una struttura da gioco come servizio per garantire la sopravvivenza nel tempo del progetto, attraverso aggiornamenti costanti e un ciclo di vita pianificato di qualche anno. Tuttavia non è da escludere nemmeno una soluzione alla Grand Theft Auto V o alla Red Dead Redemption 2, con la campagna completamente staccata dall'online. Staremo a vedere quali saranno state le scelte fatte da Gearbox in tal senso.

Nel frattempo aspettiamo di sentire la vostra opinione: cosa vorreste vedere nel nuovo Borderlands? E quando pensate che verrà annunciata la data di uscita? Fatecelo sapere nei commenti al video.