Da che parte stare  0

Siete pronti per fare ascoltare le vostre voci al governo?

DIARIO di Andrea Pucci —   09/12/2007

Chi mi segue in questo spazio settimanale sa quanto mi stia a cuore la faccenda "videogiochi e istituzioni". In particolare da qualche settimana sto tenendo d'occhio un Disegno di Legge che vuol regolamentare l'accesso a internet, cinema e videogiochi, ai minori, ma inesorabilmente ricadrà anche sui maggiori. Ci sono state delle audizioni informali presso la Commissione Cultura. Fra gli altri sono stati ascoltati le associazioni dei genitori, Google, l'AESVI (Associazione di categoria degli sviluppatori e editori di videogiochi), l'ordine degli psicologi, i webmaster cattolici, la Confcommercio. Mi manca una categoria all'appello: i videogiocatori. Qui si vuole fare la legge senza interpellare per primo chi sta già usufruendo del prodotto "da regolamentare". Tra i punti più controversi spunta la proposta di creare una commissione di censura sulla scia di quella del cinema. In altre parole un "consiglio di saggi" che dovrebbe approvare l'età consigliata dai publisher (in pratica, controfirmare il PEGI). Il rischio concreto è che 1) il consiglio dei saggi non sia idoneo a giudicare dei videogiochi e 2) che i videogiochi possano slittare di mese in mese in attesa della decisione del saggio. Sappiamo quanto sia male rimandare l'uscita dei giochi rispetto al resto d'Europa in quanto:
a. Alimenterebbe la pirateria e l'importazione di prodotto non italiano
b. Allungherebbe inutilmente i tempi nei quali noi italiani potremmo giocare con determinati videogiochi, specie i più controversi (GTA IV per esempio?)
c. Discriminerebbe i giocatori italiani da quelli europei (tanto per cambiare)

Nei prossimi giorni partiremo con un'iniziativa per far sentire al governo cosa ne pensano i cittadini-videogiocatori. Pronti?

Intanto, se siete a Roma, vi informo che Martedì 11 dicembre alle ore 12.00, presso l'Hotel Nazionale in Piazza Montecitorio, il ministro per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive, Giovanna Melandri, parteciperà alla conferenza stampa di presentazione della campagna informativa "Videogiochi? Vai sul sicuro, scegli il Pegi!" organizzata da Aesvi (Associazione Editori Software Videoludico Italiana) con il patrocinio e la collaborazione del Ministero delle Politiche Giovanili. Se siete liberi, fate un salto. In ogni caso vi terrò aggiornati con un adeguato report.

Vedi Napoli e poi muori
Si conclude oggi la seconda edizione del GameCon a Napoli, dove Multiplayer.it era presente in grande spolvero e in grande rappresentanza. Qualcuno l'ho potuto incontrare sabato pomeriggio, unico momento in cui sono riuscito a fare un toccata e fuga. Com'era la manifestazione? Un buon inizio: se i publisher tenessero più in considerazione quello che succede a sud di Milano, sarebbe tutto più semplice da fare. O i videogiocatori sono solo all'ombra della Madunina?