Dropship: Intervista a Studio Camden  0

A pochi giorni dall'arrivo nei negozi di Dropship abbiamo avuto l'occasione di fare quattro chiacchiere con Jason Fitzgerald, communication manager dello Studio Camden, che ci ha svelato alcune interessanti caratteristiche dell'atteso gioco.

APPROFONDIMENTO di La Redazione  —  11 Gennaio 2002

Joypad.it: Gioco di combattimenti aerei, terresti, sparatutto; quale genere sarebbe più adatto a definire Dropship?
Jason Fitzgerald: Dropship è uno sparatutto e non credo ci siano dubbi su questo. Nonostante sarete impegnati in combattimenti Aria/Aria, Aria/Terra e Terra/Terra, il gioco è semplicemente uno sparatutto. Dovrete il più delle volte attaccare obiettivi militari nemici oppure difendere voi stessi e la vostra squadra. Per fare ciò avrete a disposizione una Dropship, un caccia, un carro armato, una jeep, un auto blindata e una grande varietà di armi. Saranno presenti delle fasi di perlustrazione o di volo tattico ma alla fine la cosa più importante sarà sparare molto e con precisione.

Joypad.it: Ci sono somiglianze con altri giochi del passato? quali?
Jason Fitzgerald: Qualcuno ci ha detto che il gioco ricorda alcuni vecchi titoli come Choplifter e che Dropship sembra come uno di questi riportati in vita con la grafica di nuova generazione. In alcune missioni la giocabilità è intuitiva e divertente così come alcuni vecchi giochi. In altre missioni invece abbiamo voluto mostrarvi la potenza della PlayStation 2 facendovi volare in giganteschi scenari, ad 8000 metri di altitudine e alla velocità di 1600 Km/h. Ci sono elementi di giochi come Silent Scope ed Ace Combat ma credo che alla fine il gioco si dimostri molto originale. Il fatto che tu sia parte di una squadre rende il gioco molto cinematografico e così i membri della United Peace Force diventano il cast mentre su sei la star. E' tutto più appagante rispetto ad altri giochi.

Joypad.it: Abbiamo sentito parlare delle vastissime ambientazioni di Dropship. Potresti dirci qualcosa di più a proposito?
Jason Fitzgerald: So che nessun'altro gioco presenta un paesaggio che sia così reale e vasto - su nessuna piattaforma. Tutto ciò che vedete negli scenari è reale e potete avvicinarvi e toccarli. E' un vero mondo fisico, per esempio si può atterrare in qualsiasi luogo. Ci vorrebbe mezz'ora per attraversare uno scenario con la Jeep, anche se ovviamente con un aereo da combattimento ci si impiegherebbe meno tempo, ma credetemi, è immenso. Potete anche utilizzare le ambientazioni a vostro vantaggio, nascondendovi dietro agli alberi o dentro delle vallate volando basso e assecondando le curve della montagna per evitare di essere captati dai radar nemici.

Joypad.it: Quali caratteristiche particolari conterrà Dropship?
Jason Fitzgerald: Penso che la cosa più interessante del gioco siamo proprio i veicoli. Una dropship è molto divertente da guidare - la si controlla perfettamente perchè ha il decollo e l'atterraggio verticale e combina le caratteristiche migliori di un F-15 e di un elicottero Apache. E' veloce ma estremamente agile e le armi a disposizione sono devastanti! Anche il carro armato è piuttosto divertente da controllare. Il gioco è molto vario mentre invece molti giochi non offrono tutto ciò e dopo aver giocato i primi livelli li abbandonate a causa della ripetitività. Con Dropship avrete invece la possibilità di pilotare un mezzo nuovo ogni volta. Anche le missioni svolgono bene la loro parte. Avrete molti obiettivi da raggiungere, proteggere truppe di terra, sparare ad aerei nemici e recuperare equipaggiamento (tutto contemporaneamente!). Vi sentirete parte della squadra, potendo impartire ordini ai vostri compagni o ubbidendo agli ordini dei superiori. Gli obiettivi della missione possono cambiare da un momento all'altro. Un minuto starete inseguengo un caccia nemino, il minuto successivo dovrete atterrare, mettervi alla guida di una jeep uscendo dal retro della dropship e cercando di fuggire da una zona infestata dai nemici.

Joypad.it: C' è voluto molto tempo per prendere confidenza con l'hardware della PS2?
Jason Fitzgerald: Ogni macchina ha bisogno di tempo per essere studiata a fondo. Se la macchina offre flessibilità per i programmatori, artisti e grafici allora necessariamente permette di svolgere i compiti in diversi modi. Il fatto che la PS2 abbia numerosi processori permette di raggiungere risultati fantastici se però sai come utilizzarli. Alcuni tools ci hanno comunque aiutato, come il Performance Analyser che aiuta i programmatori a sfruttare meglio la console e ad ottenere risultati impressionanti.

Joypad.it: Cosa ci puoi dire dei vostri piani futuri? Svilupperete altri giochi per PlayStation 2?
Jason Fitzgerald: Camden Studio sta lavorando ad altri tre giochi di cui uno sarà multiplayer ma per il momento non posso dirvi di più

Joypad.it: Cosa ne pensi del gioco online per la PS2? Avrà un futuro in Europa? Jason Fitzgerald: Il gioco online è il futuro e stiamo sviluppando giochi online per l'Europa che creeranno vere e proprie comunità interattive. Questo è il futuro del divertimento interattivo.

Link utili:
  • Anteprima Dropship
  • Trailer Dropship
  • Sito ufficiale Dropship

  • Ormai da qualche giorno siamo impegnati nelle insidiose missioni di Dropship, nuovo interessante titolo dello Studio Camden per PlayStation 2 in arrivo nei negozi il 16 Gennaio. Contiamo di proporvi un'approfondita recensione del gioco proprio nel giorno fissato per la commercializzazione. Nel frattempo vi proponiamo un'intervista che abbiamo avuto l'occasione di fare con Jason Fitzgerald, communication manager dello Studio Camden. Credo che ne siano venuti fuori alcuni spunti interessanti, vi invito quindi a non perdervi le sue dichiarazioni: 1

    Joypad.it: Dopo un lungo periodo di sviluppo, Dropship è finalmente in dirittura d'arrivo su PlayStation 2. Siete soddisfatti del risultato finale?
    Jason Fitzgerald: Lo sviluppo di Dropship non è poi durato così tanto. Penso che poco più di due anni siano normali per un titolo per PlayStation 2 che presenta così tante caratteristiche interessanti. La varietà della giocabilità, i numerosi veicoli controllabili, le dimensioni degli senari - sono tutte cose molto importanti che non erano mai state fatte prima d'ora. Ci è voluto quindi del tempo per realizzarle tutte e alla fine siamo assolutamente soddisfatti del risultato. Penso comunque che avremmo potuto aggiungere qualcos'altro ma per questo bisognerà aspettare Dropship 2. In conclusione, considerando che abbiamo tra le mani un gran gioco, finalmente qualcosa di nuovo e innovativo, credo che il team debba essere davvero orgoglioso del lavoro svolto.