Nintendo Switch: un 2020 di successi

Ricapitoliamo tutte le ragioni e i numeri del successo di Nintendo Switch nel 2020

SPECIALE di Simone Pettine   —   22/12/2020
31

Con lo speciale Nintendo Switch: un 2020 di successi vogliamo proporvi uno di quegli spunti che possono avere senso soltanto quando l'anno si appresta ormai a concludersi. Il 2020 non verrà di certo ricordato come il periodo più roseo del nuovo millennio, e tutti non vedono l'ora di metterci una bella pietra sopra, sperando in un 2021 drasticamente differente. Tuttavia la console ibrida ha dominato nuovamente il mercato, segnando numeri incredibili dal punto di vista delle vendite; chissà, magari un tantino aiutati dal periodo della pandemia, ma comunque una considerazione simile varrebbe allora per l'intero settore, e non solo per la situazione legata a Nintendo. Di giochi in esclusiva su Nintendo Switch, poi, il 2020 ne ha portati parecchi, alcuni dei quali molto, molto interessanti. Di questi ultimi, l'articolo che state leggendo ricorderà solo le esclusive più importanti, tenendo in considerazione il voto ricevuto, il fattore originalità o semplicemente il ritorno di franchise ormai storici e molto amati. Ma prima inizieremo da aspetti prettamente economici e legati al mercato. Quante Nintendo Switch sono state vendute? Quanti giochi? E quanti di questi giochi avete già comprato, o chiederete in dono a Natale 2020?

Vendite da capogiro

64775 Nintendo Switch Spot Con Brie Larson

Abbiamo già accennato come le vendite di Nintendo Switch nel 2020 siano state incredibili. Si tratta di dati che provengono direttamente dalla Casa di Kyoto, quindi più che mai attendibili, e aiutano anche a farsi un'idea sul mercato videoludico in generale. Ricordiamo che Nintendo Switch è approdata sul mercato più di tre anni fa, il 3 marzo 2017; dunque, nonostante la distanza temporale, vendite annuali così cospicue fanno riflettere.

Ma veniamo ai dati. Il 30 settembre 2020, Nintendo Switch aveva venduto un totale di 68,3 milioni di unità in tutto il mondo; di questo totale ben 6,86 milioni di console sono state vendute solo nei mesi di luglio, agosto e settembre 2020. Quasi sette milioni di console in tre mesi. Per avere un termine di paragone sufficientemente valido, è opportuno notare come al 30 settembre 2020 Nintendo abbia venduto un totale di 75,94 milioni di Nintendo 3DS.

Dal punto di vista del software (cioè dei giochi disponibili su Nintendo Switch) i numeri sono altrettanto interessanti: nei mesi di luglio, agosto e settembre 2020 Nintendo Switch ha venduto 49,81 milioni di unità (vengono conteggiate sia quelle fisiche che digitali), per un totale complessivo (nell'arco dell'intera vita della console) pari a 456,49 milioni di software. Contro i 385,12 milioni che segna ad oggi Nintendo 3DS, per dire. Guai a credere che Nintendo abbia intenzione di fermarsi: entro la fine di marzo 2021 la società è convinta di vendere almeno altri 24 milioni di Nintendo Switch!

I successi del 2020

64603 Ring Fit Adventure Spot La Riunione Spostata

Passiamo ai successi del 2020 su Nintendo Switch, cioè ai titoli che continuano a macinare vendite su vendite. Partiamo dai più venduti tra quelli maggiormente recenti: Nintendo ha confermato che Super Mario 3D All-Stars (recentissimo, pubblicato il 18 settembre 2020 scorso) ha già ottenuto 5,21 milioni di unità vendute. Non se l'è cavata male neppure Paper Mario: The Origami King, che comunque non poteva competere con il trittico di All-Stars: per lui 2,82 milioni di unità vendute, ed è stato pubblicato come ricorderete il 17 luglio 2020.

Ma passiamo ai giochi di maggior successo in assoluto su Nintendo Switch, i quali anche nel 2020 hanno fatto parlare di sé, entrando così nell'Olimpo delle esclusive della console ibrida. Mario Kart 8 Deluxe batte tutto e tutti con 28,99 milioni di unità vendute (da ora indicheremo solo i milioni, per praticità). Lo seguono Animal Crossing: New Horizons, arrivato due anni dopo (cioè lo scorso marzo 2020) ma già a quota 26,04 milioni e poi Super Smash Bros. Ultimate con 21,10 milioni.

Nintendo Switch: un 2020 di successi

Ancora, super apprezzati dai giocatori sono stati The Legend of Zelda: Breath of the Wild (19,74 milioni), Pokémon Spada e Scudo (19,02 milioni), Super Mario Odyssey (18,99 milioni) poi Pokémon Let's Go! Pikachu ed Eevee (12,49 milinoi), Super Mario Party (12,10 milinoi), Splatoon 2 (11,27 milinoi) infine New Super Mario Bros. U Deluxe (8,32 milioni). Come avrete notato, Super Mario c'è sempre: impossibile farne a meno, su Nintendo Switch.

Le esclusive

Super Mario 3D All Stars 00015

E adesso ricordiamo le esclusive del 2020 per Nintendo Switch, cioè tutti quei giochi che per vari motivi (vendite, voti, offerta, originalità, graditi ritorni) si sono fatti notare. Scommettiamo che più di uno di questi nomi è già presente sul vostro scaffale, o nella vostra libreria digitale?

Brain Training del Dr. Kawashima

Ebbene sì, il 2020 ha segnato il ritorno di Brain Training del Dr. Kawashima, il titolo di lancio dell'ormai storico Nintendo DS. Una versione riveduta, corretta e adattata alla console ibrida Nintendo, si intende: tra l'altro è stata la prima esclusiva dell'anno, pubblicata in digitale nel mese di gennaio. La nostra recensione di Brain Training del Dr. Kawashima ha illustrato per bene la qualità del porting, e anche il motivo per cui un voto numerico effettivamente manca.

Brain Training Del Dr Kawashima Per Nintendo Switch 00009

Quella del professore più simpatico di sempre è in effetti più un'esperienza mordi e fuggi che un vero e proprio titolo da sviscerare e rigiocare per bene, un modo originale per mettere alla prova la propria mente e reattività in alcuni giochi mnemonici o di logica. C'è anche da dire un'altra cosa: su Nintendo DS Brain Training rappresentava una novità eccezionale (anche per l'uso dello stilo di Nintendo DS); questo fattore sorpresa è completamente sparito su Nintendo Switch. E tuttavia, se avete intenzione di avvicinare i vostri genitori o i vostri nonni al mondo dei videogiochi, resta la scelta perfetta.

Pokémon Mystery Dungeon: Squadra di Soccorso DX

In un mondo ormai più che pronto ad accogliere a braccia aperte (quasi) ogni tipo di RPG, poteva mancare un titolo del genere in salsa Pokémon? Naturalmente no, ed ecco allora un altro gradito ritorno su Nintendo Switch: Pokémon Mystery Dungeon: Squadra di Soccorso DX. I Pokémon Mystery Dungeon, storicamente sviluppati su console portatili, sono arrivati a marzo 2020 anche su Nintendo Switch, con un'avventura purtroppo non inedita. Si tratta infatti del remake del primissimo episodio, che risaliva all'ormai lontano 2005. Con un aggiornamento visivo e tutte le novità e modifiche (prettamente tecniche) del caso, ovviamente. Per maggiori informazioni c'è sempre la nostra recensione di Pokémon Mystery Dungeon: Squadra di Soccorso DX, che gli ha attribuito un onesto e sonoro 8 pieno.

Pokmon Mystery Dungeon Squadra Di Soccorso Dx 2 Uosvxut

Animal Crossing: New Horizons

Se avete anche solo lontanamente pensato che questo articolo dedicato alle esclusive del 2020 per Nintendo Switch non avrebbe dedicato almeno un paragrafo ad Animal Crossing: New Horizons, siete dei folli. Uno dei franchise più importanti (e remunerativi) di tutti i tempi è difatti tornato sulla console ibrida, lo scorso 20 marzo 2020: erano passati sette anni dall'ultimo capitolo per Nintendo 3DS, cioè New Leaf. Va da sé che tutte le novità del caso sono state ampiamente illustrate nella recensione di Animal Crossing: New Horizons, e in tutti gli altri speciali e approfondimenti con cui vi abbiamo allietati nei mesi successivi. Nintendo ha continuato ad aggiornare l'isola a distanza di circa 60 giorni, con eventi tematici, nuovi oggetti, persino funzionalità mai viste prima. Ad oggi New Horizons è il miglior Animal Crossing di sempre, e il suo successo non accenna a fermarsi: è una delle esclusive che ha venduto più copie, globalmente, dal lancio della console. E continuerà a venderne.

Ac New Horizons 11 17 20

Xenoblade Chronicles: Definitive Edition

E chi l'ha detto che non c'era più spazio per Xenoblade, su Nintendo Switch? Tra un'esclusiva e l'altra, Nintendo ha pensato bene di rilasciare anche Xenoblade Chronicles: Definitive Edition. Un ritorno molto gradito, che per l'occasione ha introdotto un nuovo epilogo, la grafica in alta definizione, brani rimasterizzati e tanto altro. Anche qui, per saperne di più leggere la recensione di Xenoblade Chronicles: Definitive Edition è praticamente d'obbligo. Un JRPG in più su Nintendo Switch non è di certo da disprezzare, soprattutto se così curato; tra l'altro di suo Xenoblade Chronicles: Definitive Edition ci mette anche una trama molto interessante e un mondo di gioco indubbiamente affascinante. Dategli una possibilità, se a suo tempo ve lo siete perso (sì, anche in questo caso si tratta della riproposizione di un titolo leggermente datato).

Ewl32Nyueaanxsy

Ninjala

L'inizio della scorsa estate ha accompagnato l'arrivo di un nuovo titolo multigiocatore online (nonché gratuito) su Nintendo Switch: Ninjala. Altra esclusiva degna di interesse, ma al di là dei primi due mesi che hanno coinvolto milioni e milioni di giocatori, adesso l'ascesa sembra essersi arrestata. E dire che di assi nella manica Ninjala ne aveva più di uno, a cominciare dalle meccaniche di gioco originali ed immediate; i ninja bambini a metà strada tra il metallaro e il pop, poi, era talmente improbabili da risultare per contrasto adorabili. Probabilmente è stata la quantità di contenuti (estremamente limitata) e il poco interesse destato nel mondo dello streaming a decretare la rapida scomparsa del gioco dai riflettori. Sia chiaro, Ninjala è ancora lì e il pass stagionale si aggiorna proponendo ogni tot giorni un certo numero di ricompense cosmetiche. Tuttavia, per l'appunto... avete più sentito parlare di Ninjala?

Paper Mario: The Origami King

17 luglio 2020, piena estate, giocatori ancora presi dall'inesauribile Animal Crossing: New Horizons: zitta zitta Nintendo pubblica su Nintendo Switch Paper Mario: The Origami King, nuovo capitolo della serie annunciato quasi per caso qualche settimana prima, già bello pronto. Era una delle grandi IP assenti, fino a quel momento, sulla console ibrida: Mario di carta, in compagnia di Toad di carta e di tutti i suoi amici di carta, all'interno di un mondo di carta deliziosamente portati in vita in una produzione che fa della propria direzione artistica, da sempre, uno dei suoi cavalli di battaglia. Il nuovo nemico, tra l'altro, era legato agli "origami": poteva (può) esserci pace tra i due mondi?

Paper Mario The Origami King Credit Nintendo2000X1270

Mario Kart Live: Home Circuit

D'accordo, nel 2019 Ring Fit Adventure è stata una bella novità: un RPG da giocare a colpi di bacino, facendo ginnastica. Ma vuoi mettere con un Mario Kart ambientato nella propria stanza? Ed eccolo: Mario Kart Live: Home Circuit. Leggi: confezione piena zeppa di cartone, e di una stupenda macchinina telecomandata dalla console ibrida Nintendo. Si improvvisa una pista nel proprio salotto o in cucina, si posiziona il kart di Mario o di Luigi, si prende il controllo di tutto quanto con Nintendo Switch. E naturalmente a schermo, oltre al proprio percorso casalingo, compaiono anche tutti gli altri elementi di gioco che da sempre compongono un Mario Kart che si rispetti: cubi, tracciati, nemici da superare, monete. Un po' costoso, ma indubbiamente affascinante.