Nvidia GTX 1650, indiscrezioni su uscita e prezzo 12

Mentre AMD si prepara per rinnovare reparto GPU e CPU, NVIDIA continua a colmare le lacune della serie Turing con nuove GeForce GTX destinate alla fascia medio-bassa.

RUBRICA di Mattia Armani —   06/04/2019

Indice

Assembla che ti Passa è una rubrica settimanale che raccoglie le principali novità legate all'hardware da gioco PC e propone tre configurazioni, divise per fasce di prezzo, pensate per chi desidera assemblare o aggiornare la propria macchina. Come al solito i suggerimenti e le correzioni sono ben accette a patto che i toni siano adeguati. Un ulteriore consiglio è quello di leggere i paragrafi che presentano le configurazioni prima di dare battaglia nei commenti.

Sembra ormai certo l'arrivo di una terza GeForce Turing GTX priva di Ray tracing e DLSS per ridurre il prezzo e guadagnare competitività nella fascia medio-bassa del mercato. Parliamo della GeForce GTX 1650, una scheda destinata a mandare in pensione le GTX 1050, troppo costose in relazione alle prestazioni, e che secondo diverse fonti dovrebbe scendere in campo il 22 aprile, subito dopo i festeggiamenti pasquali, garantendo un sensibile balzo in avanti rispetto alle GeForce precedenti. O almeno è questo quello che sembrano indicare alcuni benchmark di Final Fantasy XV che sono apparsi in rete in questi giorni e che delineano una GPU leggermente più potente di una RX 570, capace di raggiungere 3803 punti nel test del gioco Square Enix, in 1080p e qualità grafica alta, a fronte dei 3728 della scheda AMD. Ed è un valore che, se confermato, vedrebbe la GTX 1650 avvicinarsi alla Radeon RX 580, presumibilmente nelle versione con il medesimo quantitativo di 4GB di memoria, risultando leggermente più economica se fosse confermata anche l'indiscrezione sui 149 dollari di prezzo consigliato. Con un prezzo del genere potrebbe essere un fastidio per la concorrenza, almeno una volta che i prezzi rialzati dal lancio si saranno abbassati, considerando che con tutta probabilità potrà vantare un rapporto tra prestazioni e consumi decisamente superiore rispetto alle Radeon di fascia media. Ma c'è anche chi parla di 179 dollari di prezzo consigliato e guardando a un altro test, in 1440p, la scheda sembrerebbe soffrire le risoluzioni superiori al Full HD, finendo sensibilmente al di sotto di una GTX 1050 Ti, nonostante le indiscrezioni parlino di 896 core, 1485MHz e memoria GDDR5 da 8Gbps, contro i 768 core, i 1290MHz e la memoria GDDR5 da 4Gbps della scheda legata alla precedente famiglia di GeForce. Ma al cospetto di specifiche chiaramente superiori, sempre che siano esatte, ci troviamo a sospettare più che altro di problemi driver destinati a risolversi con il lancio della nuova GeForce. Inoltre sembra che ci sia una quarta GeForce GTX Turing all'orizzonte, nelle vesti della GTX 1650 Ti, presumibilmente dotata di memoria più veloce. Fatichiamo però a capire dove si piazzerebbe una scheda che superando la RX 580 si troverebbe al cospetto della RX 590, una scheda che ha già la sua avversaria NVIDIA nella GTX 1660. Per questo meglio aspettare maggiori informazioni, mentre rivolgiamo l'attenzione verso un altro arrivo molto atteso e questa volta confermato ufficialmente. AMD ha infatti ufficializzato la presentazione delle GPU Navi che faranno capolino, come previsto, all'alba del Computex di fine maggio, in tandem con le CPU Ryzen di terza generazione basate, come le nuove GPU, su transistor a 7 nanometri.

Geforce Gtx

L'aspettativa, lo sappiamo, è alta, forse più per le CPU che per le GPU vista la promessa di offrire un prodotto finalmente capace di misurarsi con la concorrenza anche sul piano delle istruzioni per clock e caratterizzato dalla stessa convenienza delle famiglie Ryzen precedenti. E visto il successo di queste ultime, con un prodotto ancor più competitivo AMD potrebbe diventare un bel problema per Intel e questo in ogni fascia di fronte a prodotti che dovrebbero partire da 6 core e 12 thread per il più modesto Ryzen 3 3300, a quanto pare venduto a 99 dollari, per arrivare fino a 16 core e 32 thread con il Ryzen 3850 che dovrebbe costare 499 dollari. Nel mezzo, ovviamente, troveremo sia l'immancabile Ryzen 5 3600, il cui prezzo dovrebbe essere di 178 dollari per 8C/16T con un boost di 4.4GHz, che l'atteso Ryzen 7 3700X, un processore in cui molti confidano come opzione di riferimento per una potente configurazione casalinga versata sia per il calcolo che per il gaming grazie a 12 core, 24 thread, boost di 5.0GHz e 329 dollari di prezzo consigliato. Ed è proprio per configurazioni di questo tipo che sono pensate schede madri come la MSI X570 Creation, un modello enthusiast che per è già comparso in forma funzionante, anche se per ora solo con un modesto engineering sample di un processore Ryzen 3 da 4C/8T. Nel frattempo GIGABYTE ha ufficializzato l'arrivo di sei modelli della linea X570 AORUS e del modello X570 GAMING, oltre ad anticipare l'arrivo delle schede madri X499 che vanteranno specifiche ovviamente più elevate delle schede madre consumer, compresa la connettività di rete 10GbE. Il tutto mentre il software inizia ad adeguarsi ai nuovi arrivi, con il programma HWiNFO che si è aggiornato alla versione 6.04 introducendo il supporto preliminare per le GPU Navi, incrementando quello per l'architettura Zen 2 che sarà alla base dei nuovi Ryzen e svelando anche il futuro arrivo sia delle soluzioni Intel Cooper Lake che Intel Snow Ridge. Nel primo caso parliamo probabilmente di processori server a 14 nanometri destinati a rimpiazzare le appena presentate soluzioni Cascade Lake, mentre nel secondo caso ci troviamo di fronte a un SoC a 10 nanometri presentato a fine febbraio e pensato per modem e base station 5G. Infine, tra le righe dell'utile software, è comparso il supporto preliminare anche per la tecnologia Intel Emmitsburg, forse legata al chipset che dovrà ospitare proprio i processori Cooper Lake.

Intel 5G

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è necessariamente detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

L'AMD Ryzen 3 2200G, dotato di grafica integrata Vega 8, vanta un miglior rapporto tra prezzo e prestazioni, ma l'Intel Core 8100, finalmente tornato in zona 120 euro, garantisce qualche frame in più in diversi giochi, ovviamente in 1080p, risultando un'opzione appetibile per una configurazione che rinuncia necessariamente all'overclock.

In attesa di vedere all'opera la GTX 1650, restiamo fedeli alla SAPPHIRE PULSE ITX RX 570 da 4GB, piccola ma prestante scheda che è in grado di cavarsela piuttosto bene con il 1080p, garantendo oltre 30fps in Deus Ex: Mankind Divided con le impostazioni grafiche al massimo, pur costando poco più di 140 euro.

BUDGET Componente Prezzo
PROCESSORE Intel Core i3-8100 3.6GHz 120,00 euro
SCHEDA MADRE GIGABYTE B360M DS3H 80,00 euro
SCHEDA VIDEO SAPPHIRE PULSE ITX RX 570 4GB 140,00 euro
RAM G.Skill Aegis 1x8GB DDR4 3000MHz CL16 45,00 euro
ALIMENTATORE Corsair CX450M 80+ Bronze 60,00 euro
HARD DISK Seagate Barracuda 1TB 40,00 euro
CASE Thermaltake Versa H15 Mini Tower 40,00 euro
OPTICAL DISK DRIVE LG - GH24NSD1 15,00 euro
TOTALE: € 540,00

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di affrontare il gioco su PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

Anche nella fascia cambiamo sponta per puntare su Intel con l'Intel Core i5-9400F, un processore fresco di fabbrica che rinuncia alla grafica integrata tagliando il prezzo e guadagnando in competitività. Certo, mancano hyperthreading e overclock, ma il vantaggio in alcuni giochi, ovviamente in 1080p, è netto.

Fino a qualche mese fa eravamo abituati a spendere oltre 350 dollari euro per una GTX 1060 e con questo ricordo marchiato a fuoco sulla pelle ci permettiamo di osare qualcosa nella fascia media puntando sulla RTX 2060, una scheda che a prestazioni superiori a quelle di una GTX 1070 Ti aggiunge anche RTX e DLSS, sfiorando in alcuni casi un buon framerate in 4K, sfocato ma pur sempre Ultra HD, laddove c'è il supporto per il DLSS.

GAMING Componente Prezzo
PROCESSORE Intel® Core i5-9400F 2.9-4-1GHz 175,00 euro
SCHEDA MADRE MSI B360M Mortar (richiede update BIOS) 95,00 euro
SCHEDA VIDEO Gainward GeForce RTX 2060 Pegasus 6GB 355,00 euro
RAM Ballistix Sport LT 2x8GB 3200MHz CL16 130,00 euro
ALIMENTATORE Corsair CX550M ATX 80+ Bronze 75,00 euro
HARD DISK Samsung 860 Evo 500GB SATA III 75,00 euro
CASE Riotoro CR500 Mid Tower 75,00 euro
OPTICAL DISK DRIVE - 00,00 euro
TOTALE: € 980.00

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni elevate, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

Ribaltiamo anche la fascia alta con un processore che risulta più adatto al 1440p e 4K, laddove la frequenza sul singolo core ha un impatto minore sulle prestazioni riducendo drasticamente lo svantaggio rispetto alla concorrenza nei giochi che girano meglio sulle CPU Intel. Il tutto offrendo 8 core e 16 thread per 320 euro circa.

Puntando al 4K, lo sappiamo, la strada è obbligata e ci porta al cospetto della RTX 2080 Ti, capace di agguantare i 60fps, anche se con qualche calo in alcuni punti, anche col pesante The Division 2. Certo, si tratta di una scheda decisamente costosa, ma nel caso di alcuni modelli è possibile combinare un relativo risparmio con una buona qualità, rinunciando a qualche vezzo estetico.

EXTRA Componente Prezzo
PROCESSORE AMD Ryzen 7 2700X 3.7-4.3GHz / Noctua NH-D15 410,00 euro
SCHEDA MADRE ASUS PRIME X470-PRO 175,00 euro
SCHEDA VIDEO MSI GeForce RTX 2080 Ti VENTUS 11GB 1140,00 euro
RAM G.Skill Flare X 2x8GB DDR4 3200MHz CL14 195,00 euro
ALIMENTATORE FSP HYDRO PTM 750W 80+ Platinum 130,00 euro
HARD DISK Samsung 970 EVO PLUS 1TB M.2 235,00 euro
CASE Corsair Obsidian 500D Mid Tower 135,00 euro
OPTICAL DISK DRIVE - -
TOTALE: € 2420.00

#Assembla che ti Passa

Assembla che ti Passa