PlayStation VR: 10 giochi da avere assolutamente 28

Vediamo quali sono i migliori giochi usciti finora su PlayStation VR, tra grandi esclusive e non solo per la realtà virtuale targata Sony.

VIDEO di Raffaele Staccini   —   11/02/2019

Indice

Tra gli esperimenti di realtà virtuale di questa generazione, PlayStation VR è stato senza dubbio il visore di maggior successo tra quelli arrivati sul mercato. Il caschetto Sony si è infatti imposto grazie a un prezzo concorrenziale e a un libreria di titoli piuttosto ampia e variegata. A più di due anni dall'uscita e con più di tre milioni di unità nelle case dei giocatori, vediamo allora quali sono i 10 giochi da avere assolutamente per PlayStation VR, tra titoli esclusivi e non.

The Persistence

Partiamo con un titolo un po' particolare. The Persistence mescola infatti generi diversi, inserendo meccaniche rogue-lite all'interno di un impegnativo sparatutto stealth. È vero, manca di un sistema di controllo di movimento, ma rimane comunque un titolo coinvolgente e piacevole da giocare.

Tetris Effect

Potrebbe sembrare un po' un controsenso, ma Tetris Effect in VR è un'esperienza unica. Magari potreste pensare che più di 30 anni dopo non abbia più nulla da dire, ma la fusione di immagini e musica di questa nuova edizione è assolutamente ipnotica e vi rapirà per più di ore di quante sareste disposti ad ammettere.

WipEout Omega Collection VR

Anche WipEout Omega Collection in VR è un mix di vecchio e nuovo che permette di accedere a una storica serie da una prospettiva completamente nuova. Le adrenaliniche corse tipiche della serie sono ancora qui, ma con l'aggiunta della maggiore immersione offerta dalla realtà virtuale, che conferma di essere ottima con i giochi di guida.

Moss

Moss è la trasposizione in realtà virtuale della fantasia. Qui si vestono infatti i panni di un lettore che partecipa attivamente alle avventure della topolina Quill. La visuale fissa permette di apprezzare tutti gli elementi portati in vita dagli sviluppatori, senza avere problematiche di motion sickness. Insomma, un prodotto di ottima fattura, che ha tutte le carte in regola per diventare un punto di riferimento all'interno della realtà virtuale.

The Elder Scrolls V: Skyrim VR

The Elder Scrolls V: Skyrim VR è uscito su praticamente tutte le piattaforme di gioco, ma quello per PlayStation VR è praticamente l'unico porting a cui chi ha già spolpato l'originale dovrebbe avvicinarsi. Sì perché al netto di una grafica peggiorata e qualche problema nei controlli, su VR l'RPG Bethesda assume tutto un altro sapore e permette di vivere centinaia di ore di gioco tra draghi e paesaggi mozzafiato come se fosse la prima volta.

Superhot VR

Superhot VR è un'altra conversione ben riuscita per realtà virtuale. In questo modo il caschetto Sony si trova nella sua libreria un originale sparatutto dove il tempo avanza solo quando si muove il giocatore. Insomma, un'esperienza unica, dove ogni proiettile diventa un enigma da risolvere tentativo dopo tentativo.

Beat Saber

Un rythmn game dove si gioca usando delle spade laser in realtà virtuale. Non serve aggiungere altro per presentare Beat Saber, in assoluto uno dei giochi capaci di dare più dipendenza tra quelli per PlayStation VR. Un must have sia per i fan del genere sia per quelli di Star Wars.

Thumper

Il brutale rhythm game di Drool è una delle esperienze musicali più sovversive e ribelli viste da un po' di tempo a questa parte. Thumper è infatti un gioco martellante, capace di ipnotizzare con il suo mix visivo e sonoro. In realtà virtuale, poi, diventa una sorta di esperienza mistica, imprescindibile per tutti i possessori di PlayStation VR.

Astro Bot Rescue Mission

Con Astro Bot Rescue Mission Japan Studio ha svolto un lavoro eccezionale. Siamo infatti di fronte a un platform che usa PlayStation VR non solo per renderci un elemento del mondo circostante, ma anche per farci interagire con l'ambiente che abbiamo intorno in modi sempre nuovi. Il gioco riesce poi a eccellere sotto ogni punto di vista, risultando quindi un vero e proprio must have per tutti i possessori di PlayStation VR.

Resident Evil 7 biohazard

Il gioco, con la G maiuscola, per la realtà virtuale. Resident Evil 7 biozard non è solo il capitolo che ha reinventato la serie Capcom, ma anche uno dei titoli più longevi e piacevoli per PlayStation VR. Con tante opzioni comfort, una campagna da più di 12 ore e un'atmosfera che diventa ancora più terrificante con il visore, è senza dubbio la più importante esclusiva di PlayStation VR.

Se avete PlayStation 4, però, non potete non dare un'occhiata alla nostra lista dei giochi da avere per la console Sony. O, se preferite Nintendo, la nostra top ten dei migliori giochi per Switch. Se invece volete segnalarci altre esperienze da giocare su PlayStation VR, vi aspettiamo, come sempre, nei commenti al video.