PSX: dettagli e prezzi  0

Sony presenta ufficialmente al pubblico nipponico PSX, ibrido console e set top box basato sull'hardware PlayStation 2. Tutti i dettagli e i prezzi!

APPROFONDIMENTO di La Redazione  —   07/10/2003

Il cuore della macchina è il medesimo di PlayStation 2, ma le funzionalità complessive offerte da PSX sono ben altre. Innanzitutto il set top box include di base l'Hard Disk (come già visto di capienza ben superiore a quello standard per PS2) e la scheda ethernet per la connessione a internet a banda larga, consentendo così di usufruire di tutto il software online per PlayStation 2 out of the box. Presente inoltre un tuner per la ricezione di canali televisivi e un decoder satellitare integrato. L'aspetto più succoso è però la presenza di un lettore/masterizzatore DVD-R/DVD-RW integrato (in futuro supporterà, tramite upgrade del firmware, anche il formato DVD+RW), in grado di archiviare ingenti quantità di dati: l'ideale per conservare i programmi televisivi/satellitari registrati inizialmente su hard disk, consentendo così di liberare spazio prezioso su disco. Ovviamente, oltre alla possibilità di giocare con tutto il software PS/PS2 e di guardare/registrare programmi televisivi e satellitari e vedere DVD, PSX permette di ascoltare musica su CD e in formato MP3/Atrac3 e di riguardare le foto scattate in vacanza e memorizzate su Memory Stick.
Molto completa la serie di connettori offerti dalla console. Sul fronte audio/video segnaliamo in ingresso S-Video, composito e audio stereo, in uscita composito, S-Video, Component, audio stereo e uscita ottica. Sul retro della macchina troviamo la presa ethernet e due porte per Dual Shock 2 (attenzione: i controller non sono compatibili con le normali PlayStation 2!), mentre sul frontale, nascoste da una mascherina, troviamo una porta USB1.1, l'ingresso per due Memory Card PS2 e uno slot per Memory Stick. Curioso: niente Firewire.
Il telecomando in dotazione sarà compatibile con la normale PlayStation 2.

E passiamo alle note dolenti, che in realtà tanto dolenti non sono: il prezzo. Certo il price tag di PSX è alto, ma non esorbitante come ci si sarebbe aspettati: il modello con hard disk da 160GB verrà venduto a 79800 Yen (circa 700 Euro), quello con HD da 250GB a 98000 Yen (sugli 850 Euro). I prezzi si riferiscono ovviamente al solo mercato Giapponese, ove PSX sarà disponibile prima di fine 2003: per gli Stati Uniti e l'Europa ci sarà invece da aspettare. Per ora Sony non ha rilasciato alcun dettaglio a proposito delle date e dei prezzi di commercializzazione di PSX al di fuori del territorio nipponico. 5

Si ringrazia per le immagini: Watch Impress Japan

Come preannunciato i giorni scorsi, Sony ha presentato ufficialmente, per la prima volta al pubblico, PSX, il nuovo sogno proibito di tutti i tecnomaniaci. Non è un videoregistratore digitale, non è una console: PSX è tutti e due, e segna l'ingresso di Sony nel settore dei digital recorder stile TiVo, tanto popolari oltreoceano quanto misconosciuti (per il momento) qui da noi. Basata sull'hardware PlayStation 2, con la quale è compatibile al 100%, PSX fa del videogioco solo uno dei suoi punti di forza: Perchè l'obbiettivo di Sony è un altro, e ben più ambizioso: creare un vero centro d'intrattenimento multimediale, in grado di servire con una sola device ogni genere di contenuto digitale. Offrendo al tempo stesso un design elegante e d'impatto, in puro stile Sony.

PSX arriverà sul mercato nipponico inizialmente in due versioni, la DESR-5000 e la DESR-7000, identiche in tutto e per tutto se non per la differente capienza dell'Hard Disk incluso (160GB per la prima, 250 per la seconda) e per un vezzo di design: il logo della DESR-7000 è di colore differente rispetto allo chassis della macchina (azzurrino chiaro su bianco). Oltre all'iniziale versione bianca già sono stati annunciati futuri modelli colorati: blu, gialli e rossi e argento scuro.