Star Wars: L'ascesa di Skywalker, analisi del trailer finale 18

A poco meno di due mesi di distanza dall'uscita nelle sale, arriva l'ultimo trailer del nono episodio di Star Wars che concluderà la controversa trilogia moderna

SPECIALE di Christian Colli   —   22/10/2019

Non crediate che la nuova trilogia di Star Wars abbia messo d'accordo anche noi di Multiplayer.it: la redazione si è spaccata in due come tutto il resto del fandom negli ultimi anni in cui prima J. J. Abrams, e poi Ryan Johnson, hanno condiviso la loro visione della galassia lontana lontana che George Lucas portò sul grande schermo per la prima volta nel 1977. Potremmo stare a discutere per ore sulla validità delle ultime due pellicole, Il risveglio della Forza e Gli ultimi Jedi. Potremmo tornare ad analizzarne ogni minimo particolare, tirando in ballo l'Universo Espanso e gli spin-off, i pregi e i difetti dei due registi, la qualità del casting e quella degli effetti speciali, e comunque non servirebbe a nulla perché la grande verità è che, quando si parla di Star Wars, ogni cosa diventa personalissima, ogni sensazione talmente intima che è difficile, se non impossibile, determinare chi abbia ragione e chi torto, quale film sia migliore e quale peggiore. Per adesso limitiamoci a guardare e riguardare questo trailer finale de L'ascesa di Skywalker, che in 2 minuti e mezzo circa di montaggio anticipa quello che dovrebbe essere un epilogo per la cosiddetta "saga degli Skywalker" cominciata tanti anni fa con Una nuova speranza.

Rise Of Skywalker Poster Tall

Il trailer finale

Siamo in una giungla e Rey corre a perdifiato tra gli alberi, lasciando cadere a terra un casco, ma la nostra eroina non sta scappando dal Primo Ordine o da Kylo Ren: sta combattendo contro un remoto d'addestramento Marksman-H, praticamente lo stesso con cui Luke si allenava a deviare i colpi di fulminatore a bordo del Millennium Falcon in Una nuova speranza. Rey si sta chiaramente addestrando, ma se la scena in cui si arrampica su quello che sembra un relitto faccia parte dell'allenamento o si svolga su quel che resta della seconda Morte Nera non è chiaro. "È un istinto. Una sensazione. La Forza ci ha fatti incontrare," dice la voce di Finn. Lui è il secondo personaggio che vediamo nel trailer. Sta guardando qualcosa con un macrobinocolo: non sappiamo cosa sia, ma l'ex soldato del Primo Ordine è il punto di partenza di una carrellata che ci mostra la nuova Resistenza, evidentemente rigeneratasi dopo lo smacco subito ne Gli ultimi Jedi. Vediamo anche Rose, anche se sembra proprio che la giovane meccanica sarà molto meno presente in questo film.

Sw2

Rivediamo anche Poe Dameron e Chewbacca, pronti a imbarcarsi in una nuova avventura mentre li sorvola una gigantesca corvetta CR90. Nella scena successiva, Rey aspetta sul relitto della seconda Morte Nera con la spada laser accesa. Le onde si infrangono intorno a lei. Siamo su Endor e la sua voce dice: "Tutti a dirmi che mi conoscono... ma non è così". "Io ti conosco," replica Kylo Ren: il controverso villain della trilogia, figlio di Leia Organa e Han Solo, si prepara a sfidarla brandendo la sua solita spada laser vermiglia. Lo Star Wars che ci piace, quello che ci piace veramente, sopraggiunge nella scena successiva del trailer. È lo Star Wars che ha ispirato l'immaginazione di molteplici generazioni, lo Star Wars esotico che gli effetti speciali moderni fanno diventare ancora più incredibile. Vediamo uno sciame di caccia TIE del Primo Ordine attaccare quello che sembra un enorme iceberg spaziale e i lampi di una tempesta illuminare un trono inquietante che sembra decisamente appartenere a un Sith. Non è un caso che sopraggiunga la voce di Palpatine. "Ho tanto atteso... e ora... essere venuti insieme... sarà la vostra rovina."

Sw3

A chi si riferisce il caro, vecchio Darth Sidious? A Rey e Kylo Ren, forse? Nel frattempo, è cominciata un'escalation di scene spettacolari. Uno Star Destroyer emerge nel buio dello spazio. La flotta della Resistenza si prepara a seguire il Millennium Falcon in battaglia, e qualcuno giura di aver adocchiato nel mucchio addirittura lo Spettro, la nave dei protagonisti di Star Wars Rebels. Rey e Chewbacca si scambiano uno sguardo d'intesa ai controlli del Falcon mentre Poe e Finn prendono posto dietro di loro nella cabina di pilotaggio. Di nuovo Rey e Kylo Ren che duellano sul relitto della seconda Morte Nera precipitata su Endor alla fine de Il ritorno dello Jedi. Un'esplosione. Una navetta che solca le acque intorno alla gigantesca macchina mortale dell'Imperatore. Poi una scena che potrebbe spezzarci il cuore: un piccolo alieno sta pasticciando con la programmazione di C-3PO e quando Poe domanda che cosa stia combinando, la risposta del droide protocollare più amato del cinema ci gela il sangue. "Do un'ultima occhiata, signore, ai miei amici."

Sw4

E a questo punto il trailer de L'ascesa di Skywalker parte in quarta con un accompagnamento musicale incredibile che arrangia il tema iconico della saga in una versione completamente inedita. Dite quello che volete - magari dopo aver visto il film, eh - ma le dita fatate di John Williams riuscirebbero a incantare persino il più scettico dei detrattori, e qualcuno già parla della migliore colonna sonora di tutta la saga. Staremo a sentire. Intanto, ecco la voce di Luke: "Affrontare la paura è il destino di un Jedi. Il tuo destino". Vediamo Finn, Poe e Chewbacca combattere il Primo Ordine, poi Rey abbraccia Leia in una scena già vista nei precedenti trailer. Vi ricordiamo che la compianta Carrie Fisher ci ha lasciati prima che finissero le riprese, perciò Abrams ha sfruttato le scene che aveva già girato per mantenerla comunque nella nuova pellicola. C'è da dire che questo trailer ci fa vedere pochissimo Lando Calrissian, che compare per un breve istante alla guida del Millennium Falcon: ovviamente sarà sempre Billy Dee Williams a interpretarlo.

Sw5

Bisogna ammettere che questo trailer finale sottolinea con enfasi la natura conclusiva di Episodio IX. Sappiamo che sono in lavorazione altri film di Star Wars su cui stanno lavorando Kevin Feige, Rian Johnson, David Benioff e D. B. Weiss, ma pare proprio che la saga degli Skywalker terminerà a dicembre. L'epocale battaglia finale che attende la Resistenza sembrerebbe essere davvero irripetibile, probabilmente la più impegnativa e disperata nella storia del franchise. Vediamo Finn e una nuova eroina, Jannah, guidare addirittura una carica a cavallo sul dorso di un Super Star Destroyer: per quanto sembri assurdo, bisogna ammettere che fa molto L'ultimo samurai e, se tanto ci dà tanto, potrebbe essere uno dei momenti più epici del film. Nella scena successiva, Rey e Kylo Ren si affrontano nella sala del trono dell'Imperatore in cui combatterono Luke e Darth Vader alla fine de Il ritorno dello Jedi, tant'è che possiamo vedere il trono di Palpatine dietro di loro.

Sw6

Questa carrellata di scene chiaramente non è in ordine cronologico, anche perché pochi secondi dopo li vediamo combattere nel corridoio di un'astronave decisamente più funzionante che potrebbe essere lo Star Destroyer con la cabina privata di Kylo Ren. È una sequenza davvero brevissima, pochi istanti che, tuttavia, nascondono due dettagli davvero interessanti. Il primo è l'oggetto che viene distrutto, probabilmente senza volerlo, nello scontro tra le spade laser di Rey e Kylo: sembrerebbe proprio essere il casco di Darth Vader che Ben Solo ha conservato gelosamente per tutto questo tempo, collocandolo sul piedistallo che abbiamo visto ne Il risveglio della Forza. Se guardate bene la scena, potete notare anche un altro strano particolare: Rey brandisce un pugnale. E non si tratta di un'arma fantascientifica, ma di un pugnale antico, forse addirittura rituale. Nella scena successiva, però, torniamo sul Super Star Destroyer abbordato da Finn e gli altri in quella che ha tutta l'aria di essere la battaglia finale. Sappiamo già, grazie al trailer precedente, che il Primo Ordine ha approntato un'intera flotta di Super Star Destroyer: siamo curiosi di scoprire in che modo i nostri eroi riusciranno a cavarsela contro un nemico tanto numeroso.

Sw7

Il trailer si conclude col primo piano di un Kylo Ren stranamente posato e con un'ultima scena che mette davvero i brividi: Rey, infatti, si prepara a fronteggiare Darth Sidious in persona. Vediamo l'Imperatore solo di striscio, ma il vecchio Sheev ha tutta l'aria di essere sostenuto a mezz'aria da un supporto meccanico. Considerando il volo che ha fatto alla fine de Il ritorno dello Jedi, non ci stupisce che abbia bisogno di qualche tipo di protesi per muoversi. Sarà dunque quello il vero scontro finale del film? Certo è che nell'ultima scena del trailer, sul primo piano ravvicinato di Rey, sentiamo due voci riecheggiare. Una è quella di Luke che recita il tradizionale "La Forza sarà con te", ma l'altra voce appartiene a Leia, o forse al suo spirito, che conclude: "Sempre". Rullo di tamburi e ci vediamo il 18 dicembre al cinema.

Sw1

Al di là di ogni considerazione sulla nuova trilogia di Star Wars, per molti di noi vedere questo trailer è stato emozionante: L'ascesa di Skywalker dovrebbe mettere un punto fermo a una saga che ci ha plasmato, condizionato e ispirato fin da quando eravamo piccoli, magari ancora prima che nascessimo, passando per i nostri genitori che poi ci hanno tramandato la loro passione. Solo per questo andremo al cinema con gli occhi lucidi, sperando di uscire soddisfatti. Siamo sicuri che le polemiche non mancheranno, come sempre succede quando si parla di qualcosa che fa tendenza, ma il 18 dicembre saremo comunque lì, in prima fila, pronti a condividere la nostra opinione su queste pagine.