Retro City Rampage - Lo sviluppatore non si aspetta profitti dalla versione WiiWare 3

Ma è comunque soddisfatto

NOTIZIA di Mattia Armani —   04/03/2013

Per portare Retro City Rampage su WiiWare, lo sviluppatore Brian Provinciano ha dovuto aprire un ufficio, di cui prima non aveva mai avuto bisogno, e ha dovuto accettare la clausola di Nintendo che prevede la vendita di un certo numero di copie prima di iniziare a pagare i dividendi.

Tra affitto dell'ufficio, nuovo hardware, assicurazione e necessità di sottoporre il gioco al rating, lo sviluppatore ha speso circa 20.000 dollari, spese di mantenimento personale escluse, e viste le vendite non esaltanti dei titoli WiiWare dubita di trarre profitti dalla versione Wii del proprio titolo. In ogni caso Provinciano ha specificato che Nintendo ha risolto molti di questi problemi in relazione alla pubblicazione di titoli su Wii U ed è comunque felice di aver potuto ampliare l'utenza del titolo portandolo a nuovi fan.

Fonte: Nintendo Life