L'architettura di PlayStation 4 dimostra che il gaming su PC non sta morendo 147

Lo sostengono gli autori di Total War: Rome II

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   05/03/2013

In un'intervista rilasciata a Eurogamer.net, Dom Starr di Creative Assembly ha parlato di PlayStation 4 come di un "PC modificato", a riprova del fatto che il gaming sulla piattaforma Windows è tutt'altro che morto.

"Non credo che il gaming su PC sia in pericolo o rischi di sparire", ha detto Starr. "E' ridicolo. Il fatto stesso che le nuove console, come PlayStation 4, sembrino di fatto un PC modificato dimostra che si tratta di una piattaforma forte e che difficilmente la vedremo sparire a breve." Quando gli è stato chiesto se sarà proprio PlayStation 4 la prima console a veder girare un episodio della serie Total War, Starr ha risposto in modo vago, dicendo che la possibilità viene sempre presa in considerazione da Creative Assembly ma che al momento non sono state prese delle decisioni in merito.

Le idee, tuttavia, non mancano: "Penso che sarebbe bello vedere un episodio di Total War su console, offrire questa esperienza a persone che non siano necessariamente utenti PC", ha continuato Starr. "Bisognerebbe adattarsi ai controlli su joypad, magari un'interfaccia come quella offerta da Wii U si presterebbe più facilmente per disegnare linee d'attacco, muovere le unità e così via. (...) Oppure si potrebbe usare il touch pad del DualShock 4 come un mouse o un trackpad. Nel qual caso suppongo che l'esperienza possa risultare molto simile a quella offerta dal PC."

Fonte: VG247