Inafune: gli sviluppatori giapponesi dovrebbero imparare da quelli occidentali 49

Riscoppia la polemica sullo stato dell'industria giapponese

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   04/04/2013

In un'intervista con IGN, quando gli è stato chiesto sullo stato dell'industria videoludica giapponese, Keiji Inafune, il producer di Soul Sacrifice, Resident Evil e Dead Rising, ha risposto che secondo lui gli sviluppatori nipponici dovrebbero imparare da quelli occidentali.

Inafune: "Spero che gli sviluppatori giapponesi escano dalla stagnazione, ma la realtà non buona come vorrei che fosse. Vedo che iniziano a prendere coscienza del problema e che vogliono fare qualcosa. Sanno di avere molto da imparare dagli sviluppatori occidentali per creare giochi che abbiano un maggiore appeal fuori dal Giappone. Purtroppo non sanno come comportarsi."

Inafune si è spinto oltre, definendo più un desiderio che realtà la considerazione di alcuni sviluppatori giapponesi secondo cui l'industria giapponese sta facendo bene. Secondo lui la dimostrazione dello stato di crisi è la difficoltà dei prodotti nipponici di raggiungere le vette delle classifiche mondiali.

Fonte: Polygon