La mancanza di gestione salvataggi e file su Switch è dovuta alla necessità di contenere pirateria e modding, dice Reggie Fils-Aime  102

Non sembra molto vicina una soluzione per la gestione di salvataggi e file su Switch

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   18/06/2017

In molti speravano di vedere un'evoluzione del software di sistema di Switch soprattutto per quanto riguarda la gestione dei salvataggi, magari con l'E3 2017, ma sull'argomento è arrivata solo una veloce e poco rassicurante menzione da parte di Nintendo.

Reggie Fils-Aime ha spiegato a Kotaku che non c'è ancora pronta una soluzione per lo spostamento dei salvataggi su cloud, ma ha anche riferito che la compagnia ha recepito il messaggio e la richiesta del pubblico. Tuttavia, sembra che la gestione dei file e dei salvataggi sia più complicata di quanto si possa pensare, all'interno della solita, farraginosa gestione del software di sistema da parte della casa di Kyoto. Di fatto, pare che ancora in Nintendo non sappiamo esattamente come muoversi su questo fronte: "Per quanto ci riguarda, si tratta di pensare a come riuscire a farlo in un modo che rientri nella buona gestione delle cose e possa venire incontro ai bisogni degli utenti", ha affermato Fils-Aime a Mashable, "siamo certamente al corrente delle richieste sulla gestione dei contenuti, sulla possibilità di collegare vari dispositivi a un unico account, sul fatto di poter gestire salvataggi e file", ha assicurato, "stiamo cercando di portare avanti dei passi in tutte queste aree ma in un modo che possa avere il giusto senso per noi".

Insomma, di fatto non è chiaro quali siano le soluzioni in cantiere da parte di Nintendo ma per quanto riguarda l'uso di un'infrastruttura cloud la questione può essere più complicata del previsto, perché Nintendo vuole assicurarsi che non vi possa essere alcun rischio sul fronte della pirateria e del modding della console. Fils-Aime ha spiegato di avere ben presente la richiesta degli utenti di poter in qualche modo salvaguardare i propri salvataggi in Zelda, ma tutto è subordinato al trovare un modo di consentire la gestione di file e salvataggi che sia il più sicuro possibile. La vaghezza delle affermazioni da parte del presidente di Nintendo, su questo fronte, fa pensare che una soluzione in questo senso sia ancora piuttosto lontana su Switch. Nel frattempo, sono emersi qualche giorno fa i prezzi per il servizio online di Nintendo per Switch.