Portal 2 offende gli orfani?  83

Benvenuti all'ultima polemica assurda sui videogiochi

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   18/05/2011

Chiunque abbia giocato a Portal 2 saprà che le battute non mancano. Molti le hanno trovate geniali, ma ci sono persone alle quali non sono piaciute affatto. Tra queste pare che abbiano dato particolarmente fastidio quelle sugli orfani e le adozioni, usate per attaccare Chell.

Al fatto ha dato rilievo una trasmissione televisiva americana, WBTV, dove sono state riportate alcune testimonianze. Ad esempio Neil Stapel, padre adottivo di un bambino di dieci anni, ha dichiarato di essere rimasto "scioccato e sorpreso" da certe battute, definendole "la cosa peggiore che abbia mai sentito".

Il problema principale della questione è che, come già successo in passato, la trasmissione televisiva ha decontestualizzato le battute e i momenti di gioco per piegarli alla tesi di fondo che voleva essere fatta passare, senza tirare in ballo le battute di senso opposto pronunciate dai vari personaggi.

Insomma, sembra il solito caso di sensazionalismo mediatico montato ad arte per dare contro un videogioco i cui testi sono evidentemente ironici e non hanno alcuna velleità discriminatoria o offensiva.

Fonte: Destructoid