Apple: piani per iPhone 5G nel 2020 a rischio per i ritardi di Intel 5

Il presunto iPhone con connettività 5G potrebbe incontrare problemi a causa dei ritardi di Intel nella fornitura dei modem 5G.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   04/04/2019

Secondo quanto riferito da alcune fonti vicine ai produttori hardware, i piani di Apple per un lancio di un iPhone con 5G nel 2020 potrebbero essere ostacolati dai continui ritardi di Intel.

Come riportato da Fast Company, ripreso da MacRumors, i problemi incontrati da Intel nella produzione del modem XMM 8160 5G potrebbero mettere in crisi il piano produttivo di Apple per il prossimo anno. La compagnia di Cupertino conta infatti su tale modem per produrre la nuova linea di iPhone con connettività 5G, ma i reiterati ritardi nell'incontrare le deadline proposte al livello di produzione da parte di Intel stanno portando una certa sfiducia, oltre che possibili incrinature nel rapporto tra le due compagnie.

Se Apple vuole infatti lanciare il nuovo iPhone con connessione 5G a settembre 2020, ovvero nella finestra classica degli iPhone, i primi chip di prova dovrebbero arrivare già questa estate, con design definitivo disponibile per l'inizio del 2020. Intel, da parte sua, ha affermato in precedenza che i suoi chip saranno inseriti negli smartphone del 2020, con il progetto di lanciare il chip 8160 5G già dalla seconda metà del 2019 ma non è detto che ce la faccia, a questo punto.

Dopo un periodo i fornitura mista tra Intel e Qualcomm, Apple ha scelto di farsi supportare in maniera esclusiva da Intel a partire da iPhone XR, XS e XS Max in seguito a controversie legali con Qualcomm. A questo punto, considerando i rapporti tesi con Intel (almeno secondo le fonti in questione), alcuni sembrano sostenere la possibilità di un ritorno a Qualcomm. Ovviamente al momento sono tutte voci di corridoio, considerando che Apple non ha nemmeno annunciato ufficialmente la volontà di lanciare un iPhone con 5G nel 2020.

#Periferiche iPhone

Periferiche iPhone