Borderlands 3 e bonus mancati, un director parla in favore di Randy Pitchford 18

Borderlands 3 non ha fruttato ai dipendenti del team i bonus promessi, ma un game director di Gearbox Software ha parlato in favore di Randy Pitchford.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   11/04/2020

Borderlands 3 non ha visto l'assegnazione dei bonus promessi ai membri del team, è vero, ma il game director Maxime Babin ha voluto dire la sua in merito, spendendo qualche parola in favore di Randy Pitchford.

Stando a quanto riportato da Jason Schreier, Gearbox non avrebbe pagato i bonus promessi al team di Borderlands 3, e Babin non ha negato quanto accaduto, riconoscendo però a Pitchford il coraggio di annunciare lui stesso quello che stava accadendo.

"Ho grande rispetto per ciò che ha fatto Randy, affrontando la delusione dei suoi amici e colleghi quando ha annunciato che le aspettative erano troppo alte", ha spiegato il director. "Avrebbe potuto delegare la cosa a qualcun altro, ma non l'ha fatto. È stata una dimostrazione di fiducia e onestà."

Babin ha inoltre sottolineato un'importante operazione effettuata da Randy Pitchford all'inizio dell'anno, quando il presidente dello studio ha deciso di donare il 30% della sua azienda agli impiegati.

"Onestamente sono sorpreso che questa cosa non sia venuta a galla finora! Oltre al sistema delle royalties, ora siamo in parte proprietari dell'azienda."