Call of Duty, Treyarch assume per un gioco del 2020: è Black Ops 5? 20

Un annuncio di lavoro pubblicato da Treyarch sembra confermare la teoria secondo la quale il team starebbe sviluppando Call of Duty: Black Ops 5 per il 2020.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   06/06/2019

Un annuncio di lavoro pubblicato da Treyarch sembra confermare la voce che vorrebbe il team impegnato su Call of Duty: Black Ops 5 per il 2020.

La questione era emersa giorni fa, quando Jason Schreier di Kotaku aveva riferito che all'interno di Activision era stata effettuata una riorganizzazione con il nuovo Call of Duty del 2020 affidato appunto a Treyarch, con la possibilità che i lavori su Call of Duty: Black Ops 5 fossero dunque stati rilevati dal team in questione subentrato a Sledgehammer in base ad alcune fonti interne. Le informazioni sono molto vaghe, ma il fatto che Treyarch stia assumendo personale per un titolo tripla A di prossima generazione e in uscita nel 2020 sembra andare nella direzione menzionata dalle voci di corridoio precedenti.

L'annuncio di lavoro riguarda la posizione di un Senior Tools Engineer, in grado di lavorare al toolset per l'engine di gioco, ovvero un ruolo piuttosto standard, ma la descrizione, seppur vaga, del progetto in questione fa pensare a un Call of Duty. La questione riportata da Schreier parla di un netto cambio di direzione sui programmi della serie: Sledgehammer Games e Raven Software stavano lavorando da tempo a un Call of Duty con ambientazione legata alla guerra del Vietnam previsto per il 2020, ma il tutto stava versando in pessime condizioni. Tanto da spingere Activision a spostare tutto nelle mani di Treyarch, la quale dovrebbe utilizzare la maggior parte degli asset già sviluppatori per la modalità storia single player del nuovo Call of Duty, che a questo punto dovrebbe essere Black Ops 5. Nel frattempo, il prossimo futuro della serie appartiene ovviamente a Call of Duty: Modern Warfare.