iliad: indipendenza da Wind Tre come priorità, modifiche agli impianti in arrivo 9

iliad vuole diventare un operatore indipendente, con la propria infrastruttura di rete: modifiche in arrivo per gli impianti e le antenne, dopo gli aiuti iniziali di Wind Tre.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   09/10/2019

iliad debuttò in Italia lo scorso maggio 2018: inizialmente l'operatore francese esordì in collaborazione con Wind Tre, sfruttando le strutture di rete dell'operatore storico italiano. L'indipendenza, comunque, era e resta una priorità: è tornato a ribadirlo, di recente, l'amministratore delegato della compagnia Benedetto Levi.

Nei prossimi mesi iliad punterà con decisione verso l'indipendenza dalle infrastrutture Wind Tre, agendo sugli impianti preesistenti. Sono state difatti già presentate diverse istanze in alcuni comuni italiani, per realizzare nuove stazioni radio. Vi riportiamo qui di seguito le principali modifiche in arrivo e i lavori in corso da tenere d'occhio.

  • Bergamo: modifica di un impianto già esistente e situato in via Borgo Palazzo, 195A. La comunicazione è avvenuta tramite il deposito di una SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività)
  • Bagno a Ripoli (Firenze): richiesta di utilizzo di una stazione radio base di telefonia mobile Tresignana (Ferrara): domanda di autorizzazione per l'installazione di una nuova stazione radio base nei pressi del cimitero comunale
  • Roma: modifica di una stazione radio esistente in via della Tenuta della Mistica
  • Ravenna: richiesta l'installazione di un nuovo impianto e modifica delle caratteristiche trasmissive di quello presente a Rocca Brancaleone, in via Simmaco.