inXile, acquisizione da parte di Microsoft ha permesso crescita del 30%

inXile sta avendo dei benefici dopo l'acquisizione ad opera di Microsoft. Leggiamo le ultime dichiarazioni del fondatore dello studio, Brian Fargo

NOTIZIA di Davide Spotti   —   20/11/2018
14

Nel corso di un'intervista concessa a Eurogamer, il fondatore e CEO di inXile Entertainment, Brian Fargo, ha parlato dell'espansione del suo studio in seguito all'acquisizione ufficializzata da Microsoft la scorsa settimana.

"Nel breve periodo parliamo di un incremento di circa il 30%", spiega Fargo. "Non stiamo cercando di diventare un team formato da centinaia di persone, ma stiamo semplicemente colmando alcune lacune: ad esempio avere a disposizione a tempo pieno una persona specializzata sulla parte audio, una che si occupi di illuminazione e un'altra delle sequenze cinematiche; tutte cose che potrebbero aiutarci a migliorare ciò che stiamo facendo".

Fargo ha poi accennato a ciò che Microsoft ha apprezzato del suo team, chiarendo che non ci saranno pressioni sulla tipologia di titoli realizzata da inXile in futuro. "Sicuramente stavano prestando attenzione a ciò che avevamo in sviluppo per capire dove fossimo diretti. Erano interessati a noi perché siamo una società autosufficiente, che può realizzare un buon prodotto in modo autonomo e con qualche risorsa in più può migliorare ancora. Questa è stata una delle motivazioni, inoltre hanno potuto vedere ciò che avevamo in mente e hanno pensato che stessimo facendo cose interessanti e innovative", ha proseguito Fargo.

"In definitiva continueremo a decidere in autonomia cosa fare, sono stati molto chiari su questo. Non hanno mai espresso delle preferenze, non c'è mai stata una conversazione di questo tipo. Dipenderà da noi e ci stiamo confrontando molto con i nostri fan su ciò che vorrebbero vedere". Infine, Fargo ha confermato che inXile ha in sviluppo un progetto non ancora annunciato e che con le nuove risorse garantite da Microsoft la produzione diventerà ancora più ambiziosa. "Da qualche tempo abbiamo in sviluppo un progetto di cui siamo piuttosto entusiasti. Valuteremo se saranno necessarie più risorse per renderlo migliore".

L'elenco degli ultimi studi ottenuti da Microsoft annovera anche Obsidian Entertainment. Negli ultimi mesi il colosso di Redmond ha acquisito pure Playground Games, Ninja Theory, Undead Labs, Compulsion Games e il nuovo studio The Initiative.

Inxile