Playground Games, progetto segreto ha spinto Microsoft ad acquisizione 67

L'action RPG open world su cui sta lavorando Playground Games è stato l'ago della bilancia che ha fatto propendere Microsoft per l'acquisizione

NOTIZIA di Davide Spotti —   15/11/2018

Dopo il successo ottenuto con i quattro capitoli di Forza Horizon, Playground Games è impegnata su un nuovo action RPG open world non ancora annunciato. Secondo quanto dichiarato dal direttore creativo Ralph Fulton, sull'ultimo numero del magazine EDGE, questo progetto ha avuto un ruolo decisivo nella finalizzazione dell'accordo con Microsoft.

"Ha decisamente influenzato la nostra decisione, e quella di Xbox, a fare questo passo insieme", spiega Fulton. "Non servirebbe un genio per capire che erano entrambi con Xbox. La quantità di contenuti che stiamo portando alla famiglia è stato un fattore cruciale".

Lo studio director Gavin Raeburn ha aggiunto che Playground Games intende avere successo in un altro genere, dopo averlo raggiunto con i giochi della serie Forza Horizon. "Sentivamo di aver raggiunto il successo nel mondo delle corse e volevamo proseguire. Amiamo il genere. Ma sentivamo anche che per realizzare una pietra miliare avremmo dovuto cercare il successo in un genere differente. Ancora una volta aveva senso collaborare con Microsoft, e sono stati davvero di supporto".

Fulton ha poi parlato dei vantaggi che Playground Games è stata in grado di sfruttare ora che fa parte di Microsoft, inclusa l'opportunità di comunicare liberamente con gli altri studi interni come The Coalition, 343 Industries e Ninja Theory.

"Adesso che siamo uno studio first party, posso prendere il telefono e chiamare 343 Studios, The Coalition, Ninja Theory; possiamo iniziare a parlare di tecnologia, strumenti, questo genere di conversazioni diventano semplici", ha aggiunto Fulton. "Auspicabilmente possiamo essere coinvolti nella pianificazione futura su console e in altre iniziative. Anche se non è passato molto tempo dall'acquisizione, ci sono già cose che ci sono state svelate e che non sapevamo".

Dscn0355