iPhone: presto potranno individuare depressione, autismo e declino cognitivo

Usando i dati degli utenti, presto gli iPhone potranno individuare depressione, autismo e declino cognitivo, aiutando a prevenire le malattie mentali.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   22/09/2021
23

Apple sta lavorando per rendere gli iPhone in grado di individuare depressione, stati d'ansia, autismo e declino cognitivo, che può essere uno dei primi segni dell'Alzheimer e altre malattie mentali. A riportarlo è stato il Wall Street Journal, secondo cui per arrivare a tanto gli iPhone faranno un utilizzo estensivo dei dati personali raccolti dai sensori di apparecchi come gli iPhone o gli Apple Watch, incluse le informazioni relative al sonno, all'attività fisica, alla scrittura e altre ancora.

Sembra che Apple stia lavorando a queste caratteristiche insieme ai ricercatori dell'Università della California, a Los Angeles, che studiano proprio gli effetti dello stress, dell'ansia e della depressione. La casa di Cupertino starebbe inoltre collaborando con la casa farmaceutica Biogen, che studia il declino cognitivo.

Una terza collaborazione in atto sarebbe con la Duke University, dove le telecamere degli iPhone vengono usate per osservare il comportamento fisico dei bambini per aiutare a diagnosticare l'autismo.

Apple di suo non ha commentato il resoconto. Comunque sia, il progetto dovrebbe essere ancora nelle sue prime fasi, quindi in piena ricerca, e non è chiaro se condurrà a prodotti per il grande pubblico.