Nintendo Switch, Bethesda è felice di aver avvicinato nuove persone alla piattaforma 30

Pete Hines di Bethesda parla dell'ottimo rapporto che si è instaurato con Nintendo in seguito all'arrivo sul mercato di Switch.

NOTIZIA di Davide Spotti —   09/07/2019

Nel corso di un'intervista realizzata da GamesIndustry, Pete Hines di Bethesda ha parlato del rapporto attuale con Nintendo e dell'evoluzione avvenuta con l'arrivo sul mercato di Switch.

"La nostra filosofia è sempre stata quella di portare i progetti che stiamo creando su tutte le piattaforme in grado di farli girare secondo i criteri per cui sono stati progettati e immaginati. Il Wii non si trovava esattamente nella stessa area in cui si collocavano le altre console dell'epoca", ha spiegato il vicepresidente senior della divisione marketing e PR di Bethesda.

"Non hai torto quando osservi che il livello di supporto predisposto per Switch appare nettamente diverso se si mettono a confronto gli ultimi due anni rispetto ai precedenti quindici. Credo sia dovuto in parte a ciò che questa console potrebbe fare rispetto a qualsiasi altra piattaforma Nintendo messa a confronto con le altre piattaforme su cui stavamo creando giochi".

Grazie a questa opportunità è stato quindi possibile portare nel catalogo dell'ibrida di Nintendo le apprezzate conversioni di DOOM, Wolfenstein II: The New Colossus e Skyrim. "Una delle cose che abbiamo scoperto parlando con Nintendo è che esiste una parte del loro pubblico che gioca ad altre tipologie di titoli eppure si interessa anche a cose come quelle che facciamo noi.

"E poi c'è una parte dell'utenza che si è avvicinata alla piattaforma grazie a un nostro titolo. Nintendo può vedere qual è il primo gioco che le persone fruiscono su un nuovo account Switch, e talvolta si tratta di un DOOM o uno Skyrim. È interessante da constatare. Si adatta senz'altro a un pubblico che Nintendo ha già, ma è chiaro che stiamo anche portando nuove persone su Switch. Proprio ieri ho incontrato un ragazzo e mi ha detto che i primi giochi che ha comprato su Switch sono stati DOOM, Wolfenstein e Skyrim, perché si tratta del genere di cose che voleva e il fatto che fossero su Switch lo ha invogliato".

#Periferiche Switch

Periferiche Switch