PS5: il bagarinaggio ha fatto infuriare Jim Ryan

In una recente intervista Jim Ryan ha fatto sapere di essersi molto arrabbiato quando ha scoperto come i bagarini abbiano complicato la distribuzione di PS5.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   11/06/2021
57

Jim Ryan, il boss di PlayStation, si è detto infuriato per i problemi creati dai bagarini a PS5, unendo la sua voce a quella dei giocatori delusi dal non riuscire ad acquistare una nuova console. Lui ovviamente non ha di questi problemi, ma intervistato da Axiom ha voluto far conoscere il suo punto di vista sull'argomento.

Secondo Ryan, attualmente il fenomeno è molto ridotto rispetto ai mesi precedenti, ma ciò non toglie che è ancora presente: "Sono davvero frustrato e arrabbiato, soprattutto quando vedo rivenditori e bot mettere le mai sulle scorte."

Ryan ha assicurato che Sony sta facendo ogni possibile sforzo per far finire PS5 nelle mani giuste, come quelle dei nostri amati lettori. Uno dei modi impiegati per farcela è il potenziamento del sito PlayStation Direct, che arriverà anche in Europa e in altri territori entro la fine di marzo 2022.

Va sottolineato che, nonostante i problemi, Sony ha venduto una grande quantità di PS5. Gli ultimi dati ufficiali parlando di 7,8 milioni di unità alla fine dello scorso anno fiscale, chiuso il 31 marzo 2021. Attualmente saranno sicuramente di più. Proprio oggi è stato lanciato un bundle di PS5 con Ratchet & Clank: Rift Apart, che immaginiamo sia andato subito esaurito.