PS5, Shawn Layden vuole meno giochi PlayStation ma più grossi 78

Shawn Layden, l'uomo del settore videogiochi di Sony, ha le idee molto chiare su come affrontare la sfida lanciata da PS5 e dalla nuova generazione.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   11/02/2019

Shawn Layden di Sony ha le idee chiare quando si parla di giochi per PS5 e dei modi per evitare errori come quelli commessi da Electronic Arts con Battlefield 5 o da Bethesda con Fallout 76: meno titoli PlayStation ma più grossi e rifiniti.

Layden ne ha parlato in una lunga intervista con Cnet, in cui ha svelato che Sony sta cercando di ampliare il numero dei suoi studi first party, ma allo stesso tempo vuole scegliere con maggiore cura i titoli esclusivi da lanciare nella prossima generazione. Non ha parlato apertamente di PS5, ma era evidente a cosa si riferisse.

Insomma, Sony deve puntare a inventare generi e ad eccellere in quelli esistenti, non a inseguire le mode del momento come i battle royale, genere già ampiamente inflazionato. Del resto l'unico modo per competere nei prossimi anni sarà proporre titoli ancora più grossi di quelli visti in questa generazione, alzando di nuovo l'asticella. Solo in questo modo sarà possibile evitare di far arrabbiare i fan, come accaduto nei casi citati.

Per il resto vi ricordiamo che le prossime esclusive di PS4 in uscita nel 2019 dovrebbero essere Ghost of Tsushima, Days Gone e Dreams, almeno tra quelle maggiori.