Sega: Juro Watari, creatore di Virtual-On, lascia la compagnia

Un'uscita di scena importante in Sega, con Juro Watari, creatore di Virtual-On, che ha lasciato la compagnia in questi giorni.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   01/03/2021
12

Juro Watari, sviluppatore storico di Sega per la quale ha creato la serie Virtual-On, ha lasciato la compagnia nella quale lavorava da oltre 25 anni, avendo contribuito a sviluppare numerosi giochi a partire dagli anni 90.

L'addio è stato reso noto al pubblico attraverso un messaggio su Twitter in giapponese, che tradotto suona più o meno così:

Vi informo che mi sono ritirato da Sega Corporation alla fine di febbraio. Vorrei esprimere la mia sincera gratitudine a tutte le persone che mi hanno supportato lungo il cammino e vorrei sfruttare questa occasione per ringraziare sinceramente tutti, grazie!

I miei piani futuri non sono ancora decisi, spero di trovare un nuovo posto di lavoro e un obiettivo a cui appassionarmi, anche grazie al vostro incoraggiamento. Qualcuno di voi potrebbe chiedersi: cosa succederà a Virtual-On? E mi addolora dover dire che non ho una risposta a questa domanda per il momento, ma se qualcosa in questo senso dovesse muoversi in futuro all'interno di Sega, accoglierò quello che verrà fuori con grande attesa insieme a voi.

Giusto per sicurezza, aggiungo una cosa: queste dimissioni non sono dovute a problemi o cose del genere. Non è il risultato di una punizione o conseguenze simili, dunque state tranquilli".

Tuttavia, l'ultima parte del messaggio risulta un po' strana, visto che viene tradotta come "Sono diventato disoccupato in maniera inaspettata, ma continuerò a comunicare su Twitter. Potrei sfruttare un po' di tempo per effettuare un reset mentale, se non vi dispiace, potete continuare a seguirmi". Il fatto di trovarsi "inaspettatamente" disoccupato fa pensare a un'uscita di scena non proprio consensuale da Sega, o forse semplicemente è stata una decisione presa un po' all'improvviso da Watari.

L'ultimo capitolo della "sua" serie è stato il recente A Certain Magical Virtual-On, che non sembra aver raggiunto grandissimi risultati. D'altra parte, la serie è figlia di un'epoca piuttosto lontana, essendo stato creato come arcade, con tanto di cabinato specifico. Tuttavia, si ricordano bene anche i capitoli della serie usciti su console, come Virtual On: Cyber Troopers per Sega Saturn e Virtual On Oratorio Tangram per Sega Dreamcast, convertito successivamente anche su Xbox 360.