Switch, ecco perché Nintendo si aspetta di vendere 18 milioni di unità nell'anno fiscale 66

Il presidente di Nintendo, Shuntaro Furukawa, ha illustrato agli investitori i motivi per cui l'azienda si aspetta di registrare una crescita nelle vendite annuali di Switch.

NOTIZIA di Davide Spotti —   08/05/2019

Nello scorso anno fiscale Nintendo ha dovuto rivedere al ribasso le previsioni di vendita di Switch, portandole da 20 a 17 milioni di unità. Per l'anno attuale, tuttavia, la casa di Kyoto prevede di poter arrivare a toccare i 18 milioni di console vendute.

In occasione dell'ultimo resoconto finanziario, nel quale si è parlato anche dello streaming, il presidente Shuntaro Furukawa ha illustrato i dettagli del piano agli investitori: "Il programma per questo anno fiscale, che segna il terzo anno da quando Nintendo Switch è stata lanciata, si basa su fattori come la costante espansione delle attività hardware e software e una crescita del volume di vendite considerando lo slancio avuto da Nintendo Switch sin dall'inizio dell'anno e il software pianificato per questo anno fiscale"

"Nintendo Switch ha raggiunto molti consumatori nei due anni successivi al lancio, e questi ultimi si stanno spostando dalla TV per giocare in più occasioni di quelle che avevano originariamente suggerito.", ha proseguito Furukawa. "La line up software che verrà distribuita quest'anno da Nintendo e da altri publisher è estremamente diversificata e riteniamo che sarà in grado di adattarsi agli stili di gioco di chiunque. Attraverso la combinazione di una ricca gamma di software e dei diversi modi di approcciarsi all'hardware, speriamo di poter espandere la nostra attività e rispettare i nostri piani per l'anno fiscale in corso".

Voi cosa ne pensate? Ce la farà Nintendo Switch a totalizzare 18 milioni di unità entro la fine di marzo 2020? Parliamone nei commenti!

#Periferiche Switch

Periferiche Switch