La spada gelata 37

Scopriamo com'è venuta la riedizione di Icewind Dale per i moderni sistemi da gioco

RECENSIONE di Simone Tagliaferri   —   11/11/2014

Chi ce l'ha fatto fare di venire in queste fredde terre dimenticate da Lathander? Settimane di viaggio per ritrovarci immersi nelle nevi della Valle del Vento Gelido, senza cibo, senza riscaldamenti e pronti a partire alla volta del Dorso del Mondo per una missione che si annuncia disperata, a essere ottimisti.

La spada gelata
Nonostante il gelo, non mancano i luoghi riscaldati... dalla lava.

Al nostro cammino si opporranno bestie feroci, creature demoniache e bestie feroci demoniache, tanto per rimanere in tema. Per non parlare di non-morti, creature mistiche, insetti giganti e molte altre prelibatezze fantasy. A differenza di altri eroi fortunati, non potremo contare che sulle nostre armi per comunicare. Sia chiaro che incidere saluti sulla testa dei nemici con un mazzafrusto non è male, solo che arrivata l'ora dell'aperitivo non sai mai chi invitare. Una volta risolta la questione e fatta un bel po' di pulizia, attività che richiederà più di quaranta ore di gioco, partiremo alla volta di Lonelywood per fermare i barbari guidati di Wylfdene. I simpatici e corpulenti omaccioni si stanno radunando per distruggere le Dieci Città in nome di Tempus, dio della guerra nonché degli assorbenti nordici con le ali. Distribuiti anche qui un bel po' di schiaffi, ci regaleremo finalmente del sano riposo in attesa dell'arrivo della versione Enhanced di Icewind Dale II, che ci costringerà a indossare di nuovo la nostra pelliccia sintetica di drago, con paillette di pelle di troll, per ridarci alle danze. Dura la vita degli avventurieri.

Heart of Winter compreso nel prezzo anche delle versioni mobile

A differenza di quanto è avvenuto con i Baldur's Gate, Icewind Dale: Enhanced Edition offre l'esperienza di gioco completa anche a chi lo acquista su sistemi mobile. Disponibile in versione iOS e Android, non richiede di pagare un prezzo aggiuntivo per l'espansione Heart of Winter, che è già compresa nel pacchetto. Le versioni mobile del gioco costano entrambe 8,99€.

Versione migliorata

Ripensare oggi a come fu accolto Icewind Dale nel 2000 viene da sorridere. Sviluppato usando l'Infinity Engine di BioWare, era considerato l'anello debole della trilogia ideale di serie che formava con i Baldur's Gate e Planescape: Torment.

La spada gelata
Alcuni scenari disegnati a mano rimangono affascinanti, nonostante il tempo passato

Non che sia mai stato additato come un brutto gioco, sia chiaro, solo che molti lo hanno considerato il meno rilevante del gruppo per il suo essere incentrato sui combattimenti, più che sulla storia, i dialoghi e le scelte. Il sorriso ci nasce perché se confrontato a molti titoli moderni, anche Icewind Dale spicca per complessità e profondità. Chi lo avrebbe mai detto? In effetti pensare alle critiche di allora fa ben capire quanto sia cambiato il mondo dei videogiochi e quanto le aspettative di oggi siano molto diverse rispetto a quelle del passato. Nell'epoca dei DLC che durano mezz'ora, chi si lamenterebbe di un'espansione come Heart of Winter che dura più di dodici ore? Con Icewind Dale: Enhanced Edition, che comprende il gioco base più la citata espansione, Beamdog ha fatto né più né meno di quanto già fatto con le Enhanced Edition dei Baldur's Gate: ha preso il titolo originale, lasciandolo invariato nell'aspetto, ma ne ha adattato l'interfaccia ai 1080p, aggiungendo qualche missione secondaria e sistemando qualche problema che allora non era tale; ad esempio ha aggiornato la creazione del party aggiungendo le classi introdotte da titoli come Baldur's Gate 2. Insomma, se ci avete giocato all'epoca non troverete grosse rivoluzioni, anche se va detto che non è mai stato questo l'obiettivo di simili riedizioni.

Abbiamo fatto visita alle gelide terre di Icewind Dale: Enhanced Edition. Scopriamo se hanno dato frutti

Il gelo conserva la pelle

Il sistema di gioco è rimasto praticamente invariato, con il party formato da sei personaggi che possono essere interamente creati dal giocatore, oppure che possono essere scelti tra quelli precotti dagli sviluppatori.

La spada gelata
Detto tra noi, all'epoca non era nemmeno troppo complessa questa scheda

A differenza che nei già citati Torment e Baldur's Gate, il giocatore guida un party completo sin dall'inizio, senza possibilità di assoldare personaggi conosciuti in gioco. Questo si traduce in una maggiore personalizzazione dell'intero gruppo, con però l'ovvio risvolto di non offrire storie parallele legate ai personaggi secondari. In effetti dal punto di vista narrativo Icewind Dale: Enhanced Edition rimane il gioco debole che era, con l'esile storia usata come mero pretesto per giustificare la lunga serie di combattimenti che si devono affrontare per arrivare alla fine. Anche le summenzionate missioni aggiunte con questa edizione fanno poco o nulla per migliorare il lato narrativo. Parlando proprio di combattimenti, anche qui nessuna novità di rilievo: quando si incontrano dei nemici si può mettere l'azione in pausa tattica per dare degli ordini ai vari personaggi, in modo da gestirne il comportamento sul campo di battaglia (decidere chi attaccare, quali magie lanciare, come posizionarsi rispetto ai nemici e così via). Insomma, le novità di questa Enhanced Edition riguardano soprattutto qualche miglioramento generale e la possibilità di giocare a un titolo comunque molto amato, compreso di espansione, sulle macchine più moderne senza troppi grattacapi. Non è molto per chi possiede e ha giocato l'originale, ma le nuove leve senza preconcetti per le immancabili rughe gradiranno sicuramente.

Requisiti di Sistema PC

Configurazione di Prova
  • La redazione usa il Personal Computer ASUS CG8250
  • Processore Intel Core i7 2600
  • 8 GB di RAM
  • Scheda video NVIDIA GeForce GTX 560 Ti
  • Sistema operativo Windows 7
Requisiti minimi
  • Sistema operativo: Windows XP, Windows Vista, Windows 7 o Windows 8
  • Processore: Intel Core 2 Duo o equivalente
  • RAM: 1 GB
  • Spazio su disco: 2 GB
  • DirectX: 9.0c
Versione testata
PC Windows
Digital Delivery
Steam, GoG, Sito Ufficiale
Prezzo
19,99 $ / 18,99 €
Multiplayer.it

8.0

Lettori (14)

9.0

Il tuo voto

Paradossalmente, pur essendo il titolo realizzato con l'Infinity Engine meno caratterizzato e più incentrato sui combattimenti, Icewind Dale: Enhanced Edition risulta oggi più profondo della maggior parte dei giochi di ruolo commerciali, sia per il suo set di regole, sia per la fase di creazione e gestione del party, migliorata rispetto all'edizione originale. Fa strano pensare a come fu accolto nel 2000, ossia come il cugino un po' sfortunato di Baldur's Gate e Torment. Per il resto vale ne più ne meno lo stesso discorso fatto con le versioni rimasterizzate dei due Baldur's Gate: gli appassionati del genere dovrebbero compralo assolutamente perché, nonostante le rughe, è ancora capace di offrire ore e ore di ottimo gioco di ruolo. Badate solo di portarvi un giubbotto pesante, perché il Dorso del Mondo è un posto davvero freddo.

PRO

  • L'espansione Heart of Winter compresa nel prezzo
  • Sistema di gioco profondo
  • Qualche piccola miglioria rispetto all'edizione originale

CONTRO

  • Lato narrativo insignificante come ai bei vecchi tempi
  • Inevitabile qualche ruga