Gattine allupate 36

Ha senso un gioco porno senza porno?

RECENSIONE di Simone Tagliaferri   —   06/01/2015

Indice

Come saprete se seguite un po' il mondo PC e Steam, negli ultimi anni si è moltiplicata l'offerta di visual novel e simulatori di appuntamento che, da generi di nicchia, sono andati affermandosi tra un numero sempre più nutrito di persone. Si tratta di prodotti incentrati sulla narrazione che richiedono di leggere più che di giocare.

Senza dilungarci troppo, per ulteriori dettagli vi rimandiamo a un vecchio speciale che dedicammo al genere, dove troverete tutte le informazioni che desiderate per iniziare a comprenderlo. Purtroppo, uno dei problemi maggiori delle visual novel occidentali si sta dimostrando essere il loro canale di diffusione più importante, ossia Steam, per via delle sue regole relative ai prodotti per adulti. NEKOPARA Vol. 1 nasce come visual novel con contenuti eroge, ossia con scene pornografiche a puntellare la narrazione. Anzi, di fatto stiamo parlando di una preponderanza dell'erotismo su tutti gli altri contenuti, visto che la trama è solo una scusa per rappresentare uno dei feticismi attualmente più di tendenza in Giappone, ossia delle ragazze gatto schiave vestite da cameriere che la danno via facile. Si tratta di un punto da tenere bene in considerazione, perché se ad esempio in altre visual novel come "Cho Dengeki Stryker" la rimozione delle scene erotiche non ha comportato un crollo qualitativo, perché trattasi di un'opera fondamentalmente incentrata sulla storia raccontata, così come in "If My Heart Had Wings", dove pure la loro mancanza si è fatta sentire maggiormente, in NEKOPARA Vol. 1 è invece determinante. L'ultima fatica di NEKO WORKs è infatti una vera e propria ode all'ammiccamento che, visto il genere, non può che concludersi a letto in mirabolanti scene di sesso con le gattine protagoniste. O almeno dovrebbe, visto che nella versione Steam di coiti se ne vedono gran pochi. Il motivo, e qui chiudiamo il cerchio, è che le linee guida di Steam non permettono la vendita di contenuti sessuali espliciti. La situazione che si è creata ha del paradossale: le visual novel si stanno affermando in occidente grazie alla vetrina di Steam (anche prima esistevano, ma venivano vendute su siti poco conosciuti, se non dagli ultra appassionati), ma il pubblico fruisce di versioni spesso castrate, lamentandosene, ma non valutando minimamente l'ipotesi di acquistare le versioni complete in altri negozi.

Come installare la versione per adulti su quella Steam?

Siete tra quelli che vogliono giocare la versione per adulti di NEKOPARA Vol. 1 sbloccando gli obiettivi Steam e usufruendo di tutti i servizi del client di Valve? Questa possibilità non è ufficialmente supportata dal publisher e dagli sviluppatori, ma esiste un modo facile e veloce per farcela.
Per prima cosa bisogna acquistare la versione Steam, quindi quella per adulti dal sito DL Site (non vi possiamo dare il link per ovvi motivi, ma non è difficile da trovare cercando con un qualsiasi motore di ricerca).
Installate la versione Steam, quindi scaricate e decomprimente i file della versione per adulti.
Copiate i file di quest'ultima versione nella cartella in cui è installata la versione Steam, sostituendoli ma non cancellando i file specifici del client di Valve. Basta poco, che ci vuole?

Nel caso non funzionasse, provate a fare quanto segue:
Dopo aver sostituito i file, cliccate con il tasto destro sul titolo del gioco installato nella vostra libreria;
Aprite le impostazioni e selezionate le opzioni di avvio;
Aggiungete la riga:

-steam="yes"

Porno senza porno? No sense!

In queste condizioni è davvero difficile valutare NEKOPARA Vol. 1 e va distinta la versione per tutti da quella per adulti.

Diciamo che la prima è una brutta visual novel che racconta l'educazione di un gruppo di prosperose ragazze gatto al lavoro in un bar, mentre la seconda è una dignitosa opera hentai con dei bellissimi disegni e dei valori produttivi sopra la norma, con tanto di animazioni dei seni delle ragazze che ballano a seconda dei loro movimenti. Se volete un paragone che vi faccia capire meglio la situazione, prendete il migliore dei film porno possibili e togliete le parti porno. Cosa rimarrebbe se non la classica storiellina pretesto che serve da sfumatura tra gli accoppiamenti di vario genere e natura? Ecco, senza le parti erotiche più esplicite NEKOPARA Vol. 1 è una mediocre storia pretesto. Certo, i disegni sono comunque ottimi, ma campando il gioco sulla dicotomia schiave sessuali / maestro, dove il giocatore è chiamato sostanzialmente a sfogare la sua immaginazione erotica a chiusa mano su degli oggetti del desiderio nemmeno troppo oscuri (non per niente all'inizio del racconto le prime due ragazze gatto arrivano dentro delle scatole di cartone come dei pacchi qualsiasi), che se ne fa di un'opera completamente censurata? Per questo motivo la nuova fatica di Sekai Project deve convivere con due giudizi differenti: uno negativo per la versione Steam, l'altro positivo per la versione per adulti.

Qualche dettaglio finale

A questo punto alcuni di voi si staranno chiedendo quali contenuti ludici offra NEKOPARA Vol. 1. La risposta è semplice: nessuno. Si tratta di una visual novel pura, senza bivi e senza scelte da compiere. Quindi si legge e si clicca sul mouse o sulla tastiera per passare alla linea di testo successiva. Al massimo si può salvare o si può togliere l'interfaccia, tutto ovviamente fattibile con una mano sola per tenere l'altra libera di mettere in pratica il force feedback (non è uno scherzo, la cosiddetta modalità "freehand" è tipica del genere ed è pensata appositamente per garantire una serena masturbazione). Complessivamente, leggendo proprio tutto, si può andare avanti per sei ore, fino al non-finale che preclude all'arrivo di un nuovo episodio. Gli appassionati di visual novel sanno a cosa vanno incontro. Gli altri stiano bene attenti.

NEKOPARA Vol. 1 dimostra che un porno senza porno non ha senso, ma anche che non bisogna mai disperare

Multiplayer.it

7.5

Lettori (11)

8.0

Il tuo voto

A scanso di equivoci specifichiamo che il voto finale fa riferimento alla versione per adulti di NEKOPARA Vol. 1, che è poi quella originale pensata dagli autori, molto facile da ottenere anche se si è acquistato il gioco su Steam (leggete il box). Ribadiamo però che nel caso prendiate in considerazione NEKOPARA Vol. 1 come semplice visual novel, ossia evitando i contenuti eroge, potete tranciare il voto finale e portarlo sotto la soglia della sufficienza, perché non ne vale davvero la pena: è un gioco da fap dedicato a un feticismo specifico, non un'opera che tenta di far riflettere sul mondo. Privarlo della sua meccanica principale non avrebbe davvero senso.

PRO

  • Ottimi disegni, anche animati
  • Giocabile con una mano sola
  • Bella la colonna sonora

CONTRO

  • Non dura moltissimo
  • La versione per tutti non ha davvero senso di esistere

NEKOPARA Vol. 1 pc

pc  ps4  nsw 

Data di uscita: 29 Dicembre 2014