Ugly Birds 1

Ecco la storia di un uccellino depresso alle prese con orrendi consimili

RECENSIONE di Giorgio Melani   —   13/05/2015

Questa è la strana storia di un uccellino depresso, continuamente minacciato da altri volatili e costretto pertanto a saltare di filo in filo e di ramo in ramo in una folle corsa senza fine verso l'agognata salvezza, sempre che questa esista.

Non c'è veramente molto altro da dire, la premessa di Cooped Up è folle almeno quanto la sua caratterizzazione grafica e rappresenta un semplice pretesto per lanciare l'uccellino protagonista senza troppe remore in giro per lo schermo. Immaginate un incrocio tra Doodle Jump e Angry Birds avrete un'idea approssimativa ma piuttosto efficace di quello che questo titolo ha da offrire: lo schermo scorre costantemente in verticale, apparentemente senza una conclusione, mentre al giocatore è richiesto di far saltare il pennuto protagonista della storia da un filo teso a quello superiore, o da un ramo all'altro, sempre con spostamenti verticali, dritti o obliqui. Per lanciare la creatura, che a quanto pare non ha ancora imparato a volare, è necessario caricare il salto in stile fionda, e da qui deriva il paragone con Angry Birds. Tirando indietro la corda o il ramo a cui l'uccello è appeso è possibile stabilire la forza e la direzione del lancio, il cui scopo è comunque il raggiungimento del punto d'appoggio superiore nella corsa senza fine verso l'altezza, tallonati costantemente da un nugolo di altri volatili misteriosamente imbestialiti contro il protagonista, in una sorta di continua fuga da questo bizzarro incubo ornitologico. La risposta ai comandi è piuttosto rapida e precisa, cosa che consente di controllare il protagonista con tocchi brevi e veloci, caratteristica indispensabile per mantenere il ritmo dell'azione così alto e la correttezza nell'interpretazione degli input risulta adeguata anche a manovre complesse, quando la situazione si fa particolarmente complicata. Il gioco è gratuito e ha un solo possibile acquisto in-app: pagando 1,99 euro si elimina la pubblicità che compare ogni due o tre tentativi e di fatto si ottiene il gioco completo in forma "premium".

Aiutate un povero uccellino a sbarazzarsi dei suoi compari molesti nella fuga verticale di Cooped Up

Incubo volatile

Nitrome, il team responsabile di Cooped Up, si è fatto una notevole fama in ambito mobile come software house specializzata in giochi arcade semplici ma dall'alto tasso di giocabilità e assuefazione, oltre ad avere un inconfondibile umorismo demenziale come comune denominatore, caratteristica non di poco conto per distinguere le proprie produzioni nel marasma dell'offerta mobile.

Basta uno sguardo a qualche immagine tratta da questo gioco per capire che ci troviamo davanti a qualcosa di piuttosto peculiare dal punto di vista stilistico: va bene la scelta del pixel e della grafica in 2D che ormai è più canone che non scelta coraggiosa e particolare, ma c'è qualcosa di veramente contorto e assurdo nel modo in cui vengono rappresentati gli uccelli in Cooped Up, in un'interpretazione grottesca dello stile grafico adottato da titoli simili. Il protagonista è braccato da varie tipologie di volatili una più brutta dell'altra, con esemplari spennacchiati, psicotici e inquietanti che popolano i vari livelli caratterizzati da diverse tipologie di comportamento che richiede contromisure differenti per essere evitati (ci sono uccelli enormi che stanno semplicemente fermi ad occupare una vasta zona dello schermo, quelli che si spostano lentamente in una direzione, quelli che svolazzano e quelli che inseguono in maniera forsennata il protagonista, ad esempio). Tutto questo riesce, peraltro, anche ad incrementare il senso di minaccia che grava sull'uccellino, rendendo la fuga particolarmente disperata e spingendoci ad agire più velocemente possibile. La semplice meccanica del salto con effetto fionda a evitare di toccare i nemici è dunque arricchita dal diverso comportamento di questi ultimi a seconda della tipologia e dalla possibilità di mangiare vermi e insetti vari in giro per lo schermo per caricare una barra di energia in grado di far effettuare una potente accelerazione e saltare in un colpo diverse piattaforme. Poche variabili che mantengono la struttura leggera e godibile, ma che poteva essere arricchita con qualche elemento aggiuntivo come power-up differenziati o ulteriori tipologie di nemici.

Versione testata
iPad, iPhone 1.0.2
Multiplayer.it

7.0

Lettori (2)

9.0

Il tuo voto

Cooped Up torna alle radici del gioco mobile, proponendo una meccanica semplice e dal ritmo forsennato, ideale per le brevi sessioni di distrazione tra le attività del mondo reale. A conti fatti non offre particolari stimoli ad essere preso in considerazione per un lungo arco di tempo, ma bisogna dire che una volta fatto partire gode di quella particolare capacità di assuefazione che spinge a continuare a giocare, una partita dietro l'altra, finché non subentra qualche impegno a distoglierci, o semplicemente non ne possiamo più. Lo stile grottesco, che lo caratterizza in maniera così netta, potrebbe non piacere a tutti ma la meccanica di gioco è veramente universale. Anche troppo, considerando che non offre effettivamente nulla di nuovo, ma d'altra parte il divertimento che ne deriva è talmente basilare da essere irresistibile.

PRO

  • Semplice e divertente da subito
  • Caratterizzazione grottesca e particolare
  • Praticamente gratuito

CONTRO

  • Poche variabili nella struttura
  • Qualche problema nell'aggiustare la traiettoria vicino ai bordi dello schermo
  • Ovviamente monotono alla lunga