La recensione di Saint Seiya: Cosmo Fantasy 24

Il nostro settimo senso vi suggerisce di non installare questa app

RECENSIONE di Christian Colli   —   18/12/2017

Indice

Sui Cavalieri dello Zodiaco grava una terribile maledizione: nessuno sembra capace di sviluppare come si deve un gioco ispirato a Saint Seiya. L'ultima volta ci ha provato Dimps con risultati discutibili e ora ci riprova Bandai Namco spostando il brand su sistemi mobile. Quella che potrebbe sembrare una mossa disperata è in realtà una moda: ormai tutto passa per i sistemi mobile e spesso si trasforma in un tower defense, in un match-3 o in un gacha game oppure in un frullato di un po' tutte queste cose. È successo anche con i Cavalieri e la cosa ironica è che il manga di Masami Kurumada, dal quale è stato tratto il celebre anime che ci ha fatto sognare dagli anni '90 in poi, si presta bene a giochi che non siano strettamente picchiaduro. Cosmo Fantasy lo dimostra e mette i giocatori alla prova fin dal momento dell'installazione: per avviare questa app, infatti, bisogna aver prima raggiunto almeno il settimo senso.

Con Wind puoi acquistare con credito telefonico i contenuti che ami su Google Play Store

Per i clienti Wind che utilizzano un dispositivo Android avere giochi, app, musica e tanto altro è ancora più facile e divertente. Su Google Play Store, infatti, è possibile ottenere i contenuti pagandoli con il credito residuo della propria SIM oppure tramite il proprio conto telefonico postpagato. Per farlo è sufficiente scegliere "Addebita sul conto Wind" oppure "Attiva Fatturazione Wind" come metodo di pagamento del proprio account Google. È possibile effettuare questa configurazione anche poco prima di acquistare un qualsiasi contenuto, accedendo al menu accanto al prezzo del contenuto che si sta per acquistare per cambiare metodo di pagamento. Per maggiori dettagli e per scoprire la promozioni attiva è possibile visitare questo link.

Il cosmo senza fantasia

L'app ci accoglie con le calde note della colonna sonora originale di Saint Seiya: per i fan che sono cresciuti negli anni '90, Cosmo Fantasy è un colpo al cuore non indifferente, anche se gioca in casa e segue la strada facile e sicura dei gacha game. È un gioco di ruolo autoscroller, non troppo diverso da titoli come Dragon Blaze, in cui schieriamo una squadra composta da massimo cinque Cavalieri: i primi ci saranno concessi all'inizio del gioco e a loro si uniranno quelli che sbloccheremo proseguendo nella campagna principale o che pescheremo nel solito stile gacha, a rarità variabile. Ogni missione è composta da una manciata di scontri che si svolgono in modo quasi del tutto automatico, poiché il giocatore può solo azionare gli eventuali colpi speciali dopo che si saranno caricati. A quel punto il Cavaliere in questione scaglierà la sua tecnica segreta più famosa, infliggendo molti più danni ai nemici con un'animazione spettacolare. Cosmo Fantasy esige anche una minima riflessione strategica nella composizione della squadra, basata sugli elementi e sul posizionamento: alcuni Cavalieri sono più resistenti e andrebbero schierati in prima linea, per esempio. Una volta completata una missione, la home del gioco è a dir poco soverchiante, piena di icone, messaggi e opzioni. Non è nulla che un veterano del genere debba temere, visto che questi titoli sono fatti un po' tutti con lo stampino, ma un neofita si sentirà indubbiamente disorientato.

L'offerta è comunque la solita: attraverso i vari menù si possono personalizzare i Cavalieri sbloccati cambiando il loro equipaggiamento, si possono affrontare vari tipi di missioni, potenziare le abilità, pescare nuovi eroi, comunicare con gli altri giocatori e via dicendo. Un indicatore limita le nostre partite giornaliere e si ricarica col passare delle ore e le ricompense sono sapientemente dosate, perciò chi lo desidera può strisciare la carta di credito e darsi alla pazza gioia, ma Cosmo Fantasy è giocabile anche senza ricorrere alle microtransazioni. Il problema è che non è sempre giocabile. La nostra recensione arriva con una settimana di ritardo rispetto al previsto perché già installare l'app è stato un parto, tra continui freeze, caricamenti infiniti e download in loop. Speravamo che Bandai Namco avrebbe risolto i problemi tecnici riscontrati dalla stragrande maggioranza dei giocatori - già mesi fa, se per questo, e molto prima del lancio occidentale - ma finora nessuna patch ha impedito i frequenti crash e le fastidiose disconnessioni che trasformano in un supplizio di riavvii quei pochi minuti che si dovrebbero dedicare al gioco.

Versione testata
Android 1.34
Digital Delivery
Google Play
Multiplayer.it

4.0

Lettori (8)

5.5

Il tuo voto

Saint Seiya: Cosmo Fantasy è il solito RPG gacha automatizzato, benché visivamente molto piacevole e impreziosito da uno straordinario livello di fanservice che può fare facilmente breccia nei cuori dei fan dei Cavalieri dello Zodiaco. Il problema è che non ci si riesce a giocare: l'app è piagata da una quantità ridicola di problemi tecnici che rendono la fruizione intermittente e frustrante, privando di quasi ogni appeal un gioco che dovrebbe essere adatto a rapide partite di pochi minuti. Un vero peccato.

PRO

  • Tanto fanservice per i fan dei Cavalieri
  • La colonna sonora
  • Le meccaniche funzionano

CONTRO

  • L'app dà un sacco di problemi e non si intravedono soluzioni all'orizzonte
  • Originalità pressoché nulla
  • Ovvi anacronismi nella campagna