Il calcio reale dell'iPhone  5

Dopo il discreto esordio con l'edizione 09, Gameloft rilancia su iPhone con Real Football 2010.

RECENSIONE di Andrea Palmisano   —   23/09/2009

Fino ad oggi il gioco calcistico numero uno su cellulari aveva l'etichetta

Gameloft; la serie Real Football infatti è stata in grado nel corso degli anni di porre tra sé e gli avversari un notevole vantaggio, permettendole così di farsi un nome e una fama sufficienti da decretarne il successo anche in occasione del debutto su iPhone con la versione 09. A distanza di qualche mese però la situazione è meno favorevole alla casa francese, soprattutto a fronte della rinnovata combattività della concorrenza che vede soprattutto nell'imminente Fifa 10 di Electronic Arts il più serio contendente al trono.

La stagione ha inizio

Come ogni buon titolo sportivo che si rispetti, anche Real Football 2010 punta all'evoluzione piuttosto che alla rivoluzione a confronto con l'edizione precedente. Questo però non significa che l'ultima produzione di Gameloft sia avara di novità, tutt'altro; se c'è un aspetto in cui francamente c'è ben poco da criticare è proprio quello dei contenuti. Senza dubbio quello più interessante va ricercato nella modalità multigiocatore online, che si affianca a quelle in locale tramite wi-fi o bluetooth proponendo di fatto una soluzione simile a quella dei servizi Live Arcade o PSN; dopo aver creato un account su "Gameloft Live!" tramite una rapida procedura si possono infatti affrontare sfide contro avversari umani sia fini a sé stesse che classificate. Purtroppo nonostante le buone premesse, al momento della nostra recensione tutti i tentativi di disputare qualche partita online si sono scontrati di fronte ad un lag più o meno marcato ma sempre presente. La speranza più che concreta è che il problema sia legato al debutto del servizio o a un sovraccarico dei server, perchè in caso contrario tale modalità sarebbe di fatto inutilizzabile. La lista dei contenuti procede poi con ben 245 squadre divise tra nazionali e appartenenti a 8 campionati; la presenza della sola licenza FIFPro ha consentito di inserire solamente i nomi reali dei giocatori, mentre per i club ci si trova di fronte a Piemonte invece di Juve, Lombardia per l'Inter, Milano per il Milan, Madrid per il Real e via dicendo. Ovviamente di riflesso mancano anche stemmi,

bandiere, sponsor e divise ufficiali; e allo stesso modo le rose non sono aggiornate perfettamente, con Ibra al Barcellona ma Cannavaro ancora al Real. Per quest'ultimo aspetto però sicuramente entro breve ci sarà una correzione grazie all'opzione integrata, con la quale si potrà tenere aggiornato il database degli atleti sulla base dei più recenti trasferimenti. Numerose anche le modalità di gioco, che oltre ai classici campionati e coppe vedono l'aggiunta di "Enter the Legend", in cui controllare un singolo giocatore nel corso della sua carriera, e "Season Club Master" che permette di gestire anche la componente del calciomercato comprando e vendendo calciatori. Completano il quadro 14 stadi (anche in questo caso non ufficiali), la possibilità di caricare e votare i replay su youtube, e un feed rss integrato con gli aggiornamenti sui risultati reali delle partite dei principali campionati. Ovviamente però l'aspetto di maggiore importanza è quello legato al gameplay, e su tale frangente ci si può ritenere soddisfatti fino a un certo punto; di positivo c'è senza dubbio l'inclusione di un controllo tramite stick analogico virtuale, più preciso e affidabile rispetto alla croce digitale della versione 09. Le migliorie nella meccanica sono però più in generale davvero marginali, e il risultato è quindi assimilabile a quello dell'esordio sulla piattaforma Apple; un gioco di calcio molto arcade, semplice, ma abbastanza legnoso per quanto riguarda i movimenti dei giocatori e poco reattivo nei controlli. Le partite scorrono via in maniera piacevole, ma è indubbio che ci siano ampi margini per il miglioramento. Discorso analogo si può fare per la componente grafica che, pur definita e con buone texture, pecca per una complessità poligonale poco più che sufficiente e per animazioni rigide e limitate.

La versione testata è la 1.0.9

Multiplayer.it

7.4

Lettori (2)

4.1

Il tuo voto

Real Football 2010 su iPhone migliora il predecessore più sotto il profilo del "contorno" che per quanto riguarda la sostanza vera e propria. Pur lasciando il beneficio del dubbio ad una modalità online che, si spera, verrà migliorata nel corso del tempo, il gameplay puro e semplice rimane invece ancorato a meccaniche piuttosto limitate e che evidenziano la presenza di discreti margini di miglioramento. Al prezzo di 5,49 euro, l'ultima fatica di Gameloft non è quindi un acquisto da fare ad occhi chiusi, ma da valutare magari attendendo il confronto con l'imminente Fifa 10.

PRO

  • Una marea di modalità
  • Leggeri miglioramenti al gameplay
  • Divertente

CONTRO

  • Online (per ora) quasi inutilizzabile
  • Meccanica legnosa
  • Tecnicamente si può fare di meglio