Al mio via scatenate l'inferno!  7

I tower defense per iPhone non vi hanno stancato, anzi passate intere giornate a respingere truppe e a pianificare postazioni difensive? Allora Medieval è il titolo che stavate aspettando.

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —  30 Novembre 2009

Su iPhone e iPod Touch, il touch screen come dispositivo di input ha portato a una decisa riscoperta dei tower defense, giochi strategici in cui il nostro obiettivo è quello di difendere una o più postazioni dall'assalto di un numero crescente di nemici sempre più agguerriti. In genere, questo tipo di videogame propone al giocatore due fasi distinte e separate: una di preparazione alla battaglia, con la disposizione strategica delle truppe, e una in cui si consuma lo scontro vero e proprio, in cui si possono attuare delle correzioni al volo se necessario.

Nel caso di Medieval, a queste due fasi è stata aggiunta una importante componente action, che di fatto contraddistingue il titolo sviluppato da Olmob per Brisk Mobile dai suoi numerosi concorrenti. In ogni stage figurano due castelli con di fronte altrettanti stendardi: a sinistra quello nemico, a destra il nostro. Dal castello nemico partono diverse ondate di soldati che si dirigono verso la nostra postazione con l'obiettivo di rubarci lo stendardo e portarlo alla loro base, oppure di fare a pezzi il castello: in entrambi i casi, se ci riuscissero per noi sarebbe game over. L'unico modo che abbiamo per resistere è decimare le truppe nemiche utilizzando un'enorme balestra posta sulla torre del castello, che lancia frecce di diverso tipo (singole, multiple, infuocate, perforanti) che possiamo potenziare spendendo il denaro ricavato da ogni uccisione.

Tira e lancia

La balestra è l'unica arma che comandiamo in modo diretto, scegliendo il sistema di controllo fra i tre disponibili: a trascinamento, automatico e con traiettoria visibile. Il sistema a trascinamento implica appunto un movimento di "tensione" applicato con il dito sullo schermo: tiriamo indietro la corda della balestra e la rilasciamo perché la freccia venga lanciata. Il sistema automatico ci permette invece di "indicare" semplicemente dove vogliamo che la freccia venga sparata, e si presta ad attacchi molto rapidi anche se non molto precisi.

Il sistema con traiettoria visibile, infine, è certamente il più immediato e intuitivo, visto che ci mostra esattamente quale sarà la parabola discendente della freccia per gestire al meglio i nostri colpi. Come accennato in precedenza, possiamo potenziare la balestra e dotarla di proiettili differenti entrando in qualsiasi momento nel "negozio" e spendendo il denaro guadagnato eliminando i nostri nemici. Possiamo dunque potenziare la freccia singola e migliorarne i tempi di ricarica, e fare lo stesso con le frecce infuocate, le frecce multiple e quelle perforanti. La balestra non è comunque l'unica risorsa a nostra disposizione: possiamo "acquistare" delle truppe di vario tipo (arcieri, guerrieri, cavalieri), costruire delle enormi catapulte e gestire anche i proiettili di queste ultime come meglio crediamo. È possibile colpire il castello nemico e provocargli dei danni, ma generalmente si tratta di una strada difficile da seguire: meglio resistere alle ondate di nemici e superare in questo modo i cento stage disponibili.

Armatura splendente

La cosa che salta all'occhio di Medieval è senz'altro la grafica, davvero definita e bella da vedere: ogni scenario è diverso dall'altro per la posizione dei castelli e per lo sfondo animato, nonché per i colori (ottimi). Le truppe dispongono di buone animazioni che in qualche modo suppliscono alle ridottissime dimensioni dei personaggi.

Gli effetti relativi alle frecce infuocate e alla distruzione dei castelli e dei veicoli sono molto ben rappresentati. Se proprio vogliamo trovare un difetto tecnico al gioco, c'è da dire che l'interfaccia non sempre si rivela precisa, in particolare per quanto riguarda la selezione delle armi (bisogna toccare la relativa icona nella parte bassa dello schermo), e ciò fa perdere tempo prezioso quando magari la battaglia infuria e i nemici sono vicini al nostro castello. L'accompagnamento sonoro è discreto.

La versione testata è la 1.0.7

Multiplayer.it

8.3

Lettori (3)

6.1

Il tuo voto

Medieval non è il tower defense più immediato e intuitivo del mondo, in quanto richiede un minimo di pazienza e di pratica per essere capito a fondo. Nel momento in cui troviamo il sistema di controllo più adatto alle nostre esigenze e capiamo come gestire i potenziamenti, però, l'azione si trasforma in una droga e diventa coinvolgente in modo straordinario, conquistandoci e tenendoci incollati allo schermo anche per ore. I puristi del genere magari storceranno il naso di fronte alla mancanza di una modalità completamente automatica, ma del resto l'inserimento di una forte componente action è proprio ciò che caratterizza il titolo di Brink Mobile rispetto ai suoi numerosi concorrenti. I numeri non mancano, la difficoltà appare ben bilanciata, la realizzazione tecnica è ottima e la sfida è avvincente: visto anche il prezzo di 79 centesimi, gli appassionati di tower defense non dovrebbero lasciarselo sfuggire.

PRO

  • Tanti stage, ottimo sistema di potenziamento
  • Componente action innovativa per il genere
  • Grafica colorata, definita, bella da vedere

CONTRO

  • Gestione dell'interfaccia un po' confusionaria
  • All'inizio mette un po' in soggezione
  • Collisioni non sempre perfette