Assassin's Creed: Odyssey - L'Eredità della Prima Lama, la recensione della seconda parte

Torniamo nei panni di Alexios per scoprire il futuro degli assassini! Ecco la seconda parte della recensione di L'Eredità della Prima Lama.

RECENSIONE di Tommaso Valentini   —   14/01/2019
50

Torniamo ancora una volta a parlare di Assassin's Creed: Odyssey, visto che nelle prossime ore diverrà disponibile per il download e l'acquisto il secondo capitolo del primo arco narrativo aggiuntivo, dedicato alle avventure di Alexios e Kassandra. Vista la quantità dei contenuti proposti dalla casa francese nel titolo principale, mai come oggi parti di storie aggiuntive sono davvero da considerarsi per uso e consumo solo dei sostenitori più accaniti della serie, visto che sfidiamo chiunque a definirsi insoddisfatto delle ore di gameplay messe in campo dalla storyline e dalle quest secondarie. Mettiamo le mani avanti principalmente perché dall'Eredità della Prima Lama non ci si può aspettare né una rivoluzione in termini di tematiche né tanto meno un cambiamento radicale alla struttura di gioco, soprattutto ora che siamo nel bel mezzo di questa avventura. Ci siamo avvicinati al DLC dopo aver speso quasi cinquanta ore sul titolo e avendo a nostra disposizione ancora una quantità significativa di tempo prima di platinare Assassin's Creed, senza dunque alcuna pretesa nei confronti del prodotto, ma qualche spunto interessante per pensare di imbarcarsi in nuove missioni l'abbiamo fortunatamente trovato.

Acod Screen Shadow Heritage Threatening 190109 6Pm Cet

La storia fino ad ora

In Macedonia la guerra tra spartani e ateniesi ha favorito l'arrivo dei persiani sul territorio e con nuovi nemici sono apparsi, ovviamente, anche nuovi compagni di avventure. Dario e sua figlia (o figlio a seconda del protagonista) sono stati l'elemento cardine e portante di tutta la prima parte e ora che le cose si fanno più intense vengono messi ulteriormente sotto la lente di ingrandimento. Questa volta però la questione si sposta sulle coste dell'Acaia, con l'obiettivo ultimo di scoprire quale sia stato il destino di Nima. Il nuovo DLC parte dunque da Patrasso e vi accompagnerà per le canoniche tre/cinque ore di gioco, a seconda della vostra velocità negli spostamenti e nel completamento delle varie missioni offerte. La regione settentrionale del Peloponneso viene riempita di nemici già visti e combattuti in passato e solo quando entrerete nel cuore del racconto scorgerete qualche novità in questo senso.

Acod Screen Shadow Heritage Thetempest 190109 6Pm Cet

La varietà di situazioni non cambia enormemente dunque, con i classici schieramenti spartani ed ateniesi da abbattere e l'aggiunta delle varie spie Persiane, forse troppo poco nel complesso per un pacchetto che vi richiede un esborso di quasi trenta euro, se comprato fuori dal Season Pass. Eppure, come dicevamo, la trama e il modo di raccontare le cose nell'Eredità della Prima Lama ci sono piaciute estremamente di più che nel gioco originale, soprattutto visto che tendono a discostarsi dall'immaginario e dalla mitologia greca tornando su binari più consoni alla serie, dove le vicende venivano narrate con toni più seriosi. Si scava anche nell'animo di Alexios/Kassandra e si scoprono risvolti inaspettati e interessanti per il futuro, con situazioni capaci di chiudere (quasi, perché per dirlo definitivamente dovremo attendere la terza parte) alcuni dei tanti punti di domanda lasciati alla fine della campagna principale. Restando però in tema di combattimenti, questo secondo capitolo spinge l'acceleratore sulle battaglie in mare e sugli scontri a bordo dell'Adrestia. Antagonista principale sarà infatti un capitano temibile con una nave dalle armi estremamente potenti, che dovremo riuscire in qualche modo a sabotare e magari anche ad utilizzare poi a nostro favore.

Acod Screen Shadow Heritage Tempestfight 190109 6Pm Cet

Senza scendere troppo nei dettagli onde rovinarvi la sorpresa, sappiate solo che la navigazione avrà un ruolo centrale e il tempo che resterete confinati tra porti e mare aperto sara sensibilmente superiore rispetto a quello passato nell'entroterra. Purtroppo questo secondo capitolo dell'Eredità della Prima Lama sembra essere solo un riempitivo indispensabile per portarci lentamente verso le rivelazioni finali del terzo capitolo, obiettivo raggiunto solo grazie agli ultimi istanti di gioco. La parte centrale, narrativamente parlando, è piuttosto debole e i personaggi coinvolti non sono altro che ennesime figure divorate dall'odio e della vendetta, già viste decine di volte nella storyline principale mentre ci occupavamo di sterminare la Setta e che oggi non rappresentano nulla di particolarmente toccante. Molto interessante invece tutta la parte conclusiva della storia per l'appunto, con un unico finale slegato dalle vostre scelte, sebbene Ubisoft abbia provato a creare con i dialoghi l'impressione di fornire bivi narrativi. Ci saremmo aspettati qualche dettaglio in più, o ulteriori spiegazioni, sull'origine di Dario e della sua lama celata (che vi ricordiamo comparire con questo arco narrativo per la prima volta in Odyssey) ma a quanto pare dovremmo attendere ancora qualche settimana per averne il quadro completo.

L'Eredità della Prima Lama è un pacchetto che non regala particolari nuove emozioni al giocatore ma rimette i toni della narrazione sui giusti binari. Ci sono risvolti finali interessanti, nuove armi per l'Adrestia e anche qualche colpo di scena che riuscirà a mantenere alto l'interesse fino al prossimo capitolo. Ne consigliamo l'acquisto, comunque, solo a chi ha davvero divorato ed amato Odyssey fino al midollo e a coloro i quali non ne hanno ancora abbastanza di girare per la Grecia nei panni di Alexios e Kassandra cercando stimoli per raggiungere il livello 70.

Commento

Versione testata PlayStation 4
Multiplayer.it

Lettori (40)

7.4

Il tuo voto

PRO

  • Dario inizia ad avere un profilo interessante
  • La trama inizia a toccare tematiche più serie
CONTRO
  • Niente di realmente nuovo sotto il sole della Grecia