Capcom Fighting Collection: la recensione della nuova raccolta di capolavori del passato

Capcom ha sfornato l'ennesima raccolta dal gusto retro. I giochi compresi sapranno ancora intrattenere? Scopriamolo nella recensione di Capcom Fighting Collection.

RECENSIONE di Gianluca Scattarella   —   29/06/2022
20

C'era una volta la Capcom d'oro, quella degli anni '90, un periodo nel quale qualsiasi appassionato di picchiaduro aveva nel suo immaginario quasi esclusivamente la fantasmagorica casa di Osaka. Erano gli anni di Street fighter II o di Darkstalkers, fiori all'occhiello del parco videoludico dello studio. Sono proprio questi 2 titoli insieme ad altre piccole chicche a impreziosire questa nuova raccolta di capolavori del passato.

Vediamo insieme nella recensione di Capcom Fighting Collection quanta nostalgia c'è e quanto realmente possa essere una collezione valida.

Condimenti per tutti i gusti

Red Earth: Leo in azione
Red Earth: Leo in azione

Prima di prendere in considerazione ogni videogioco presente nella raccolta, è doveroso fare una premessa: tutti i titoli compresi sono le versioni arcade dell'epoca con diverse caratteristiche realizzate appositamente per questa riedizione. Questo vuol dire, quindi, che purtroppo alcuni personaggi di qualche gioco, presenti solo nelle rispettive versioni per console, non saranno presenti.

L'esperienza generale però non ne risente assolutamente, anzi, grazie al supporto a 4 risoluzioni differenti, un video di apertura di pregevole fattura e la possibilità di gettarsi nel multiplayer online direttamente dal coloratissimo menù principale. A questo aggiungete anche l'opzione di rimappare i tasti di ogni singolo gioco, cambiare la difficoltà e il potersi allenare per eccellere in ogni singolo titolo e capite come questa raccolta sia semplicemente quello che ogni appassionato di picchiaduro può chiedere.

Ad arricchire ancora di più l'offerta ci pensano alcuni filtri retro veramente ben realizzati che riescono a dare al tutto quell'ulteriore pizzico di nostalgia che in operazioni come questa non guasta mai. Ciliegina sulla torta una modalità museo nella quale ammirare disegni, concept art e musiche, tutto di eccellente fattura.

Street Fighter e co.

Capcom Fighting Collection: Street Fighter 2
Capcom Fighting Collection: Street Fighter 2

Capcom Fighting Collection ha 3 anime distinte. La prima è palesemente quella appartenente a Hyper Street Fighter II: Anniversary Edition che rinchiude tutto ciò che un vero amante del più iconico dei picchiaduro mai pubblicato può mai desiderare. Un'altra è quella dedicata alla saga di Darkstalkers, qui presente in tutte le sue iterazioni, anche quelle che si fingono tali, ma in effetti sono solo dei "DLC" dello stesso titolo. E poi c'è quella più romantica, di nicchia, quella alla quale appartengono i giochi rimanenti, quelli dimenticati forse dai più, ma che, se analizzati e contestualizzati, offrono un'esperienza dal tocco vintage veramente appassionante e appagante. Vediamo nel dettaglio l'offerta di ognuno dei titoli presenti nella Capcom Fighting Collection.

Hyper Street Fighter II: Anniversary Edition
Risalente agli albori degli anni 2000, Hyper Street Fighter II: Anniversary Edition è il gioco più recente tra quelli presenti nella raccolta. Chiunque conosca Street Fighter II sicuramente è a conoscenza di tutte le sue future iterazioni, da Super a Hyper e questo gioco è la summa di tutto lo scibile uscito con il cappello Street Fighter II. Questo vuol dire che è possibile, ad esempio, combattere con Chun-Li Hyper contro un Classic Honda, e tutto questo online con rollback netcode veramente ben realizzato. I comandi sono reattivi e questo può solo essere un fattore positivo. Piccola nota di merito alla difficoltà veramente alta in stile Arcade, che non risparmia già dai primi livelli.

Super Puzzle Fighter 2 Turbo
L'unico gioco della raccolta nel quale non si menano le mani. Almeno non direttamente. Questo colorato spin-off della serie di picchiaduro più famosa in casa Capcom è una sorta di Tetris con degli indicatori di combo e mosse speciali. Ogni volta che si mettono a segno dei punti i personaggi sullo sfondo se le danno di santa ragione. Anche qui siamo nel territorio della perfetta ottimizzazione e nella nostra prova non abbiamo riscontrato nessun problema di frame rate o rallentamento.

Super Gem Fighter Mini Mix
Qui siamo dalle parti del fan service. Super Gem Fighter Mini Mix è un carinissimo, pucciosissimo e coloratissimo picchiaduro con i personaggi di Street Fighter e Darkstalkers in forma chibi. Non solo. È permeato da una piacevolissima aura comica che si può riscontrare in tutto il contorno. Da notare l'iconico Mr. Bison sulla slitta sullo sfondo di uno degli stage.

Darkstalkers e co.

Capcom Fighting Collection, Darkstalkers
Capcom Fighting Collection, Darkstalkers

Darkstalkers collection
Non vogliamo distinguere troppo i titoli dedicati alla saga degli oscuri dato che di cinque giochi, 2 sono degli aggiornamenti di uno di essi. The Night Warriors, Night Warriors: Darkstalkers' Revenge, Vampire Savior: The Lord of Vampire, Vampire Hunter 2: Darkstalkers' Revenge e Vampire Savior 2, come già potete notare dai titoli è palese la somiglianza. A parte questa piccola nota di demerito possiamo dire con assoluta tranquillità che la saga di Darkstalkers è quanto di più divertente, folle ed eterogeneo sia mai stato concepito durante quegli anni. Personaggi sopra le righe, mosse speciali devastanti, colonna sonora veramente indimenticabile e fan service ovunque (qualcuno ha detto Morrigan?).

Anche per questa saga valgono i discorsi precedenti, ottimizzazione eccellente e zero calo di frame rate, con l'aiuto del rollback netcode che non fa mai male.

Red Earth

Red Earth
Red Earth

Veniamo alla vera chicca della collection. Non sappiamo quanti di voi abbiano mai giocato questo gioco, ma siamo pronti a scommettere che saranno molto pochi. Ora avete tutti quanti l'occasione di giocare questa perla di Capcom nella sua miglior versione. Red Earth è sostanzialmente un picchiaduro, ma con delle caratteristiche peculiari. Innanzitutto potrete scegliere solo 4 personaggi, tra i quali sicuramente spicca Leo, il leone che svetta nella copertina del gioco.

Durante i combattimenti con i vari boss, tutti contestualizzati e molto più story driven degli altri picchiaduro degli anni '90, accumulerete esperienza che vi farà salire di livello e apprendere nuove skill. Red Earth è quindi una sorta di gioco di ruolo versione picchiaduro e al termine delle partite avrete la possibilità di segnarvi delle password per poter scegliere il vostro personaggio anche nelle sfide online, rendendo il tutto molto più personalizzabile e imprevedibile rispetto ai semplici match online. A impreziosire il tutto metteteci anche delle animazioni estremamente fluide e un sistema di "fatality" veramente figo.

Cyberbots
Ultimo ma non per ultimo, Cyberbots è un'altra di quelle chicche difficili da reperire. La caratteristica principale è palesemente il fatto di poter combattere a bordo di mech, diversificati per tipologia e caratteristiche. Lo story mode infatti comprende 6 personaggi giocabili ognuno con la sua personale storia. Dopo averne selezionato uno avremo la possibilità di scegliere tra 4 tipologie di mech differente con ognuna delle quali 3 build predefinite dedicate a caratteristiche differenti con la possibilità di effettuare mosse speciali particolari. Animazioni e colonna sonora impreziosiscono questa gemma nascosta facendola risplendere nuovamente agli occhi dei nuovi giocatori.

Commento

Multiplayer.it

8.5

Lettori (3)

9.6

Il tuo voto

L'operazione nostalgia è decisamente riuscita con questa Capcom Fighting Collection. Grazie a un rollback netcode granitico, una modalità pratica molto funzionale, un parco titoli tra più e meno conosciuti e un frame rate stabile, ci troviamo davanti ad un ottimo prodotto. Consigliato soprattutto a chi vuole scoprire l'ottimo red earth.

PRO

  • Esperienza online perfetta
  • Red earth è un titolo fantastico
  • Tutta la saga di Darkstalkers
  • Ogni gioco è la versione arcade
  • Modalità museo piena zeppa di cose da vedere
CONTRO
  • Qualche personaggio mancante dall'edizione console