Virtua Tennis  0

In contemporanea con l'uscita del gioco nei negozi Italiani, oggi vi proponiamo la recensione di Virtua Tennis, già apparso sulla console di casa Sega, dalla quale eredita la perfetta giocabilità ed un aspetto grafico di tutto rispetto. Sul campo gioca per noi, Adalberto Simeone.

RECENSIONE di La Redazione  —   21/03/2002

La Grafica e il Sonoro

Virtua Tennis, seppur uscito oramai qualche anno fa, riesce a fare ancora la sua figura a risoluzioni "estreme" grazie alle odierne possibilità! I giocatori e i loro movimenti sono splendidamente realizzati, anche gli stadi mostrano una certa cura. Gli elementi di contorno come il pubblico, i raccattapalle, l'aspetto metereologico, poteva essere sicuramente migliorato, in ogni caso non ci farete tanto caso visto che per il 90% del tempo sarete concentrati unicamente sui movimenti dei giocatori e della pallina.
Come già accenato, la versione finale è (chiaramente) dotato degli effetti sonori, ma tra i classici rumori "del caso" sono stati aggiunti dei rumori associati al "movimento" dei giocatori sui vari terreni, che diventano a tratti davvero fastidiosi venendo eseguiti forse troppo spesso. Fortunatamente non tutti i campi sono dotati di questi simpatici effetti sonori che vanno dal classico scricchiolio delle scarpe sul pavimento al rumore della sabbia calpestata. In sottofondo ci sono anche delle musiche rockeggianti che si lasciano ascoltare senza fatica.

Il gioco

Le possibilità di gioco variano dalla classica modalità "arcade", che ricalca la versione da sala giochi, in cui sceglierete il vostro tennista preferito e affronterete una sequenza di cinque match fino ad arrivare alla "finale". La seconda modalità di gioco, quella più interessante e longeva, è la modalità campionato! In questa modalità dovrete tentare la scalata alla classifica professionisti e per fare ciò dovrete partecipare (e vincere) ai vari tornei sparsi in giro per il mondo.
Quando vincerete un torneo o quando supererete una sessione d'allenamento vi verranno sbloccati altri tornei, o alcuni di quelli già esistenti verrano "upgradati", nel senso che partecipandovi nuovamente troverete avversari più in gamba, stessa cosa succederà per le sessioni di allenamento. Un particolare da notare è che l'annunciatore delle varie partite parlerà nella lingua della nazione che ospita il torneo!
Sempre in questa modalità potrete partecipare in alcuni tornei che prevederanno sfide fra coppie di tennisti: in questo caso il vostro partner andrà "comprato" in uno dei vari negozi che spunteranno in giro per il mondo. Sempre in questi negozi potrete abilitare nuovi personaggi da poter scegliere o nuovi stadi, nuove "skin" e via dicendo.
Il modello di gioco è davvero semplice: ci sono due pulsanti, uno per i tiri e l'altro per il lob, il pallonetto. Più tempo rimarrete ad aspettare l'arrivo del colpo del vostro avversario, più forte sarà la vostra riposta, chiaramente se riuscite ad arrivare all'ultimo momento sulla palla il colpo risultante sarà molto debole. Il tipo di colpo che andrete ad effettuare dipenderà dalla vostra posizione sul campo e dalla posizione della pallina rispetto a voi.

In conclusione

Giocare a Virtua Tennis è davvero divertente, anche in single player, gli avversari sono comunque abbastanza imprevedibili e offrono una discreta sfida.
I difetti presenti sono davvero pochi per ciò che concerne la giocabilità: il principale, se di difetto si può parlare, è che naturalmente Virtua Tennis non è una vera e propria "simulazione" del Tennis, per cui vedere commettere degli errori nella partita sarà molto raro. Riuscire a fare degli Aces o a mandare la palla sulla rete sarà molto raro, ma basta vedere una qualsiasi partita di Tennis per rendersi conto di come anche i più grandi campioni riescano a sbagliare abbastanza spesso.
Comunque, il divertimento principale però, come nella versione da sala, viene dal giocare con i propri amici dato che dopo un numero sufficientemente alto di partite incomincerete ad imparare tutti i vari schemi decisionali dell'intelligenza artificiale legata ai giocatori controllati dal computer.
In ogni caso grazie alla modalità campionato il gioco può offrire una discreta longevità prima di poter essere terminato. Se solo ci fosse la possibilità di far cresce il proprio personaggio (potremo comprare solo delle "nuove racchette" e delle "bibite rinforzanti") nelle varie abilità ci troveremo di fronte ad un vero capolavoro.
Era dai tempi di Pro Tennis Tour della Blue Byte per Amiga che non vedevo un gioco del genere, consigliato a tutti coloro a cui piaccia il tennis!

Virtua Tennis

La conversione del famoso gioco che spopolò nelle sale giochi e sul Dreamcast è finalmente arrivata anche sui nostri PC, infatti ci troviamo finalmente fra le mani la versione finale! Rispetto alla beta sono stati naturalmente risolti i vari bugs ed è stato aggiunto il sonoro. Per chi ancora non conoscesse nulla del suddetto titolo, Virtua Tennis è uno dei pochi giochi di tennis che siano davvero degni di questo nome ad arrivare sul PC. Il suo grando pregio è stato quello di offrire uno stile di gioco altamente semplice ma nel contempo molto riflessivo e dunque capace di attirare ogni tipo di videogiocatore.