wurdweb, la recensione del clone di Scarabeo per Apple Arcade

I tantissimi appassionati di Scarabeo abbonati ad Apple Arcade potranno divertirsi con il nuovo titolo di Adriaan de Jongh: ecco la recensione di wurdweb.

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   20/08/2021
4

Non c'è dubbio: per far crescere il numero di abbonati ad Apple Arcade è senz'altro necessario portare sulla piattaforma la maggior quantità possibile di produzioni di grande spessore, action game spettacolari e avventure appassionanti, rigorosamente in formato premium e magari in esclusiva temporale.

Tuttavia il contesto rimane pur sempre quello mobile, dunque nel catalogo vanno per forza di cose inserite anche esperienze più tradizionali, come stiamo per raccontarvi nella recensione di wurdweb, il nuovo puzzle game a base di parole sviluppato dall'autore olandese Adriaan de Jongh.

Gameplay

wurdweb, l'inizio di una sfida
wurdweb, l'inizio di una sfida

Se avete presenti le regole dello Scarabeo, saprete già come funzionano le meccaniche di wurdweb. Nell'ambito di diverse modalità sbloccabili, che introducono termini più o meno complessi ed eventuali obiettivi "territoriali" da raggiungere (vedi ad esempio la conquista di una specifica casella), il gioco crea dei puzzle ogni volta diversi, chiedendoci di effettuare un certo numero di "incastri".

Non avremo a disposizione singole lettere per comporre le parole, bensì termini già belli e pronti, che dovremo dunque intrecciare nella maniera migliore al fine di creare spazio per nuove combinazioni e coprire, laddove possibile, le immancabili caselle con i moltiplicatori. E se ci sono difficoltà un comodo pulsante di aiuto verrà puntualmente in nostro soccorso.

All'atto pratico, l'interfaccia di wurdweb è estremamente semplice, e pur supportando anche i controller Bluetooth si presta benissimo ai comandi touch, che anzi rappresentano la scelta migliore, specie per giocare sul piccolo schermo di uno smartphone. Del resto basta toccare una delle parole a nostra disposizione per farla comparire sul tabellone, quindi trascinarla dove desideriamo.

Non ci sono controlli superflui: l'orientamento orizzontale o verticale del termine cambia automaticamente nel momento in cui andiamo a intrecciarlo con un altro già presente, segnalandoci visivamente quando l'inserimento è possibile e chiedendoci di confermarlo con un ulteriore tocco. Tutto qui, ma con una grossa mancanza: non è presente una modalità multiplayer.

Struttura

wurdweb, un tabellone già piuttosto affollato di parole
wurdweb, un tabellone già piuttosto affollato di parole

È dunque un'esperienza esclusivamente in solitaria quella offerta da wurdweb, ma confrontandosi con i puzzle procedurali, le modalità e le varianti disponibili nel gioco tale limitazione assume connotati man mano più accettabili, venendo sostituita da quella piacevole sensazione di rilassamento che entra in gioco quando ci si cimenta con un passatempo come le parole crociate e i termini vengono fuori che è un piacere.

Insomma, pur nella sua assoluta semplicità e nel suo approccio inevitabilmente derivativo rispetto al classico Scarabeo, il nuovo titolo di Adriaan de Jongh colpisce nel segno e riesce sorprendentemente a offfrire qualcosa che produzioni molto più blasonate spesso trascurano: un gameplay immediato, efficace, perfetto per la mobilità e sorprendentemente vario.

Realizzazione tecnica

wurdweb include le caselle speciali con i moltiplicatori
wurdweb include le caselle speciali con i moltiplicatori

L'impianto ludico di wurdweb andava chiaramente supportato attraverso un'interfaccia chiara e leggibile, compatibile con un gran numero di lingue (incluso l'italiano, ovviamente) e facile da gestire. Ebbene, tale obiettivo è stato raggiunto con successo dall'autore, che è riuscito a rendere davvero essenziale il sistema di input, anche a costo di qualche inciampo qui e lì.

Il classico tabellone con le parole è stato inoltre impreziosito dalla presenza di piccoli, simpatici personaggi dalle forme geometriche che vanno a invadere il campo per una passeggiatina, senza motivazioni particolari se non quella di fornire un tocco di colore mentre ragioniamo su quale termine inserire e su quali siano gli incastri che ci frutteranno un punteggio migliore.

Commento

Versione testata iPhone
Digital Delivery App Store
Prezzo Gratis
Multiplayer.it

7.5

Lettori (1)

9.3

Il tuo voto

wurdweb è esattamente il tipo di gioco che su di una piattaforma come Apple Arcade non può mancare, pur affiancato da produzioni di stampo radicalmente opposto, focalizzate su aspetti più spettacolari e sensazionalistici. Il nuovo progetto di Adriaan de Jongh è una simpatica variazione sul tema dello Scarabeo, con le parole intere al posto delle singole lettere, diverse modalità da sbloccare, eventi speciali, sfide extra e un sistema procedurale in grado di offrire sempre qualcosa di nuovo. Non c'è una modalità multiplayer ma magari, chissà, potrebbe arrivare in futuro.

PRO

  • Gradevolissimo nella sua semplicità
  • Diverse modalità, eventi e sfide
  • Interfaccia touch immediata e ben organizzata
CONTRO
  • Niente multiplayer
  • Qualche piccola incertezza dell'interfaccia
  • Se odiate lo Scarabeo difficilmente vi conquisterà