La professione dei sogni 9

I Sim si mettono a lavorare sul serio!

PROVATO di Giordana Moroni   —   13/03/2015

Indice

Abbiamo impiegato quasi cinque ore per testare il nuovo expansion pack The Sims 4: Al Lavoro presso gli uffici italiani di Electronic Arts, e questo perché le novità proposte dalla prima espansione del quarto capitolo, che verrà rilasciata il 2 aprile, sono veramente moltissime: il tema su cui ruota tutta l'espansione è l'impiego dei nostri Sims, che per la prima volta potremo vivere attivamente al loro fianco. Bisogna ammettere che gestire una carriera in The Sims non è mai stato né complesso né tanto meno coinvolgente , perché è sempre bastato far avanzare le abilità dei nostri Sims e mandarli a lavoro in orario e motivati per ottenere promozioni e ricompense. Con la nuova espansione le cose si fanno finalmente molto più interessanti grazie alle tre nuove carriere attive di medico, detective e scienziato.

Il nostro test dell'espansione The Sims 4: Al Lavoro... è tempo di guadagnarsi la pagnotta!

Punti in comune

Nonostante le dovute differenze, le tre carriere attive presentano vari fattori comuni e il primo è ovviamente quello di integrarsi nello stesso modo all'interno della giornata dei nostri Sims: all'inizio dell'orario lavorativo infatti, invece di ricevere la visita dell'auto aziendale, ci verrà chiesto se vogliamo partecipare alla giornata lavorativa e questo per evitare di dover interrompere bruscamente la routine dell'intera famiglia, così, nel caso stessimo giocando con più di un Sim alla volta, non dovremo per forza seguire fuori casa il membro della famiglia con la professione attiva.

La professione dei sogni

Il tempo che trascorreremo poi fuori casa è limitato e durante le nostre ore di lavoro ci verranno assegnati dei compiti, delle mini-missioni molto simili a quelle viste nel vecchi capitoli per console: più ne riusciremo a portare a termine maggiore sarà il compenso della nostra giornata e per questo motivo continua ad essere molto importante partecipare alla giornata lavorativa con un Sim appagato e felice (perdere tempo per mangiare, fare pipì o schiacciare un pisolino farà molto male alle nostre tasche!). Anche il tempo trascorso a casa è altrettanto importante e, grazie alla sezione Build e Buy, potremo ricreare uno studio professionale all'interno dell'abitazione del nostro Sims, per stimolarlo a raggiungere nuove promozioni e dare anche libero sfogo alla nostra creatività visto che i nuovi ambienti lavorativi (ospedale, stazione di polizia e laboratorio di ricerca) non sono personalizzabili.

Get to work!

La professione del medico è la prima che abbiamo provato e probabilmente è la più complessa tra tutte. Il turno si svolge all'interno del nuovo ospedale assieme ai colleghi medici e ai pazienti, e proprio su questi ultimi possiamo vedere una grande novità introdotta mondo di The Sims: le malattie. I pazienti che si presenteranno in ospedale avranno sulla loro pelle strane macchie e, in quanto medici, toccherà a noi visitarli: interagendo con loro e analizzando i prelievi dovremo risalire poi alla una diagnosi corretta... che non è detto però riusciremo sempre a trovare. Talvolta infatti dovremo congedare i nostri pazienti oppure rimandare a casa quelli che hanno finto un malore per saltare il lavoro o la scuola. Tra le altre mansioni del medico ci sono quelle di vaccinare i pazienti, eseguire analisi approfondite (come, ad esempio, la TAC) e aiutare le Sims incinte durante il parto. Il lavoro di ostetrico permette di assistere per la prima volta alla nascita dei Sims, includendo anche la possibilità a tutti coloro in dolce attesa di recarsi in ospedale al di fuori della carriera medica.

La professione dei sogni

Se alla professione medica è stato assegnato il compito di introdurre grandi novità nel mondo di The Sims, quella di scienziato è invece portatrice di grandi must della saga, ovvero alieni e gravidanze maschili! Ma andiamo con ordine... I nostri "Sim-ziati" nel laboratorio di ricerca potranno anzitutto creare nuovi sieri dagli effetti vari (dal saziare improvvisamente la fame all'invisibilità), che potranno testare su se stessi oppure regale ai propri amici; stessa cosa vale anche per le invenzioni che, come per i sieri, potranno essere utili o molto pericolose... e per esperienza vi consigliamo di stare lontani dallo smolecolarizzatore di particelle! Durante l'orario di lavoro ci imbatteremo anche in incontri ravvicinati del terzo tipo... o del quarto nel caso il nostro Sim venga rapito dagli alieni, e in quel caso si può solo incrociare le dita e sperare che non ci venga restituito con tanto di regalino extraterrestre: se così fosse preparatevi ad una simpatica gravidanza aliena. L'ultima carriera attiva è quella dell'investigatore e probabilmente la più varia e divertente che abbiamo provato. Il lavoro di detective è diviso sostanzialmente in due momenti chiave: la prima è la fase investigativa che spesso ci porterà fuori dalla centrale, in cui dovremo recarci sulla scena del crimine (raccogliendo indizi, campioni, testimonianze ed archiviare le prove alla centrale) oppure pattugliare i quartieri della zona arrestando i malviventi. La seconda è basata invece sulle relazioni con i criminali e detenuti dove potremo interrogare, perquisire e schedare tutti i sospettati: come per la professione medica, anch'essa basata sulle relazioni tra Sims, è molto importante tenere sempre sotto controllo gli indicatori sociali perché un interrogatorio sbagliato o un comportamento aggressivo potrà essere controproducente.

Mago delle vendite

Le tre carriere attive non sono però l'unica strada verso il successo e, se il lavoro da dipendente ci stesse stretto, potremo sempre provare la strada del libero imprenditore e aprire un negozio, perché l'altra grande novità di "Al Lavoro!" è infatti la possibilità di gestire un'attività in modo totalmente differente rispetto al passato, vediamo come. La prima cosa che dovremo fare è ovviamente cercare un negozio e qui abbiamo già una scelta da fare: potremo decidere o di comprare un negozio pronto all'uso all'interno del nuovo quartiere dedicato, oppure potremo acquistare un lotto vuoto e costruire da zero la nostra attività. Una volta presa questa decisione è necessario trasferire dal fondo della famiglia la somma di Simoleon necessaria per avviare l'attività (e con lo stesso principio riscuotere i guadagni del negozio e versarli nel portafoglio della famiglia) e, successivamente, decidere che tipo di articoli vendere nel nostro negozio.

La professione dei sogni

La novità di questo nuovo tipo di carriera imprenditoriale è quella di poter vendere qualsiasi cosa: tutto ciò che compreremo dall'inventario, creeremo attraverso le capacità del nostro Sim o addirittura collezioneremo, potrà essere esposto e venduto nel nostro negozio. Per facilitare alcune attività sono stati inseriti nuovi oggetti, ad esempio il banco frigo per torte e dolci, ma potremo utilizzare anche altri attrezzi già disponibili, come il banco da falegname o il cavalletto per dipingere. A prescindere dal tipo di articoli in vendita nel nostro negozio, siano questi vestiti, torte o materassi, il nostro lavoro non finisce certo qui perché dovremo anche gestire l'attività: questo significa aprire e chiudere il negozio, assegnare i prezzi alla merce, selezionare e seguire i nostri dipendenti e, ovviamente, fare felici i clienti. Anche qui il gioco ci propone una serie di obiettivi che, una volta sbloccati, intascheremo come ricompensa per la vendita, ma non avremo un orario di lavoro di fisso: nonostante sia sempre necessario avere un lotto residenziale di riferimento nessuno ci vieta di costruire sul terreno del nostro negozio una dependance o un piano fuori terra aggiuntivo come base d'appoggio per i nostri Sims, intuizione che abbiamo trovato non solo estremamente efficace per il gameplay ma soprattutto molto (molto) comoda.

Tanti pregi e qualche difetto

L'espansione non è ovviamente priva di difetti ma siamo sollevati nel poter dire che non abbiamo riscontrato nessun problema tecnico nonostante la versione provata non sia ovviamente quella definitiva. I problemi infatti sono interni al gioco e ciò che ci ha deluso maggiormente è il nuovo quartiere dedicato proprio al lavoro. In questa nuova zona sono presenti infatti quattro negozi già costruiti più la tre location di default per le carriere attive, che però non sono visibili nella panoramica del quartiere. Se ampliamo la visuale di gioco all'interno di questi è possibile vedere tutte le costruzioni circostanti ma, essendo visitabili solo durante l'orario lavorativo e in altri rarissimi casi, i rispettivi lotti non sono stati inseriti all'interno del quartiere, insomma: sappiamo che ci sono ma non li vediamo!

La professione dei sogni

Altra critica che si potrebbe muovere all'espansione sono l'orario limitato e l'assegnazione di compiti- obiettivo durante il lavoro, anche se secondo noi sono punti decisamente trascurabili visto che l'esperienza è comunque appagante e in fondo realistica, inoltre troppa libertà in gioco come The Sims non è sempre positiva e gli obiettivi pilotano bene il gameplay senza renderlo dispersivo. Com'era già capitato per The Sims 4, anche in questa espansione lo stile americano è spesso presente, ed un esempio emblematico sono i bakery shop, attività d'importazione decisamente statunitense, ma a questa considerazione Azure Bowie, producer del gioco, ci ha confessato che per il team di sviluppo la sfida più grande è cercare di accontentare tutta la community di The Sims, proponendo oggetti e stili architettonici apprezzabili e riconoscibili in tutto il mondo. Facendo un paragone con "Funky business", l'espansione dedicata alle carriere del secondo capito della saga, non abbiamo potuto fare a meno di chiedere se il team sta già lavorando a qualche altra classica espansione, come "Pets" e "World Adventure", e la Bowie ci ha risposto che "il team sta valutando tante nuove idee e bisogna sempre ricordare che The Sims 4 è stato pensato per rilasciare continuativamente contenuti (spesso gratis) per la community". Mentre aspettiamo l'uscita di The Sims 4: Al Lavoro! ad esempio, nel mese di marzo potremo scaricare la patch per costruire i piani interrati, fino ad un massimo di due. Nell'attesa della nostra recensione non ci resta che sbizzarrirci con la nuova patch e costruire tanti bunker!

CERTEZZE

  • Diversi contenuti sia già visti nella saga, sia del tutto originali
  • Non abbiamo riscontrato problemi tecnici

DUBBI

  • È un peccato che ospedale, centrale di polizia e laboratorio non siano visibili nella mappa del quartiere
  • Molto del paesaggio circostante al nuovo quartiere è solo "disegnato" e non visitabile