Arriva il remake di Luigi's Mansion  25

La prima avventura di Luigi l'acchiappafantasmi arriva su Nintendo 3DS

ANTEPRIMA di Christian Colli   —   10/03/2018

Solo pochi giorni fa, stilavamo una lista di dieci giochi, per Wii e per Nintendo 3DS, che vorremmo rigiocare su Switch in un momento in cui le conversioni possono avere grande importanza: permetterebbero a chi non ha giocato certi titoli di recuperarli con maggior facilità e, al contempo, nutrirebbero la libreria della nuova piattaforma Nintendo. In quello speciale, avevamo riservato l'ultimo posto a Luigi's Mansion, auspicandoci che la grande N convertisse non solo il secondo episodio, esclusivo per Nintendo 3DS, ma anche il primo che è uscito per GameCube nel lontanissimo 2001, in una soluzione non dissimile da quella realizzata per Bayonetta. Il recente Nintendo Direct, quindi, annunciando il remake di quel primo Luigi's Mansion per Nintendo 3DS, ci ha stupiti... e anche un po' delusi.

Ritorno alla magione dei fantasmi

A deluderci è stato ovviamente il fatto che questo remake esca per Nintendo 3DS e basta, laddove per esempio Captain Toad: Treasure Tracker, un titolo sicuramente di valore ma a nostro avviso meno importante di Luigi's Mansion, uscirà con una conversione sia per Nintendo 3DS che per Switch. Secondo noi, Nintendo si sarebbe potuta sforzare un pelino di più e comportarsi allo stesso modo anche con l'avventura di Luigi, ma forse sarebbe stato molto più difficile riproporre la cosmesi dell'originale, risalente a ben diciassette anni fa, senza pesanti miglioramenti, mentre Captain Toad è invece un titolo molto più recente, uscito solo pochi anni fa su Wii U. In ogni caso, il remake di Luigi's Mansion, a giudicare dal breve trailer trasmesso durante il Nintendo Direct, sembra essere fedele al sequel del 2013 per Nintendo 3DS, almeno dal punto di vista tecnico, aliasing e tutto il resto.

Sul fronte del gameplay, invece, non possiamo che essere felici di poter rimettere le mani sul titolo che ha dato i natali a questa breve serie di spin-off, che poi in realtà ammonta ancora a due episodi soltanto. Rivedere la magione originale in cui è stato imprigionato Mario ci ha riportato indietro di molti anni, e nonostante questo Luigi's Mansion ci è apparso ancora oggi un titolo fresco e originale, forse perché come esso c'è soltanto il suo stesso sequel. Le dinamiche non sono cambiate di una virgola: il giocatore controlla Luigi ed esplora le stanze e i corridoi della vecchia villa, cercando di catturare i fantasmi in cui si imbatte. Alcuni sono più difficili da catturare di altri e per riuscirci bisogna prima risolvere vari rompicapi, ma una volta cominciato lo scontro essenzialmente bisogna stordirli con la torcia elettrica e quindi aspirarli col Poltergust, lo speciale aspirapolvere che si usa un po' come una canna da pesca, strattonando il fantasma sfuggente nella direzione opposta finché non si esaurisce la sua resistenza.

Luigi può anche trovare alcuni potenziamenti per il Poltergust, necessari ad affrontare i fantasmi più coriacei e i boss di fine stage che richiedono anche un minimo di astuzia per essere sconfitti. Luigi's Mansion è un titolo pieno zeppo di segreti, collezionabili e fantasmi nascosti da trovare e catturare: la villa straripa di passaggi segreti, enigmi e trucchetti che possono aiutare il giocatore a ottenere punteggi più alti alla fine di ogni missione, offrendo quindi un certo livello di rigiocabilità. In questo senso, la versione Nintendo 3DS ci verrà incontro riproducendo sullo schermo inferiore della console la mappa della magione che, su GameCube, Luigi poteva richiamare sul display del suo personalissimo Game Boy Horror. Il trailer mostrato durante il Nintendo Direct menziona inoltre anche una modalità extra tutta nuova in cui sarà possibile affrontare i vari boss in sequenza, probabilmente nel tentativo di stabilire nuovi record. Questa modalità, insieme a quella che si sbloccava completando il gioco, e che presumiamo torni anche nel remake, dovrebbe prolungare più che discretamente l'esperienza.

La formula di Luigi's Mansion, nonostante i suoi diciassette anni di età, funzionerà ancora a meraviglia proprio perché, in tutto questo tempo, abbiamo giocato un solo sequel. Purtroppo avremmo preferito gustarci questo remake su Switch, ma c'è poco da fare e dobbiamo rassegnarci a sperare che Nintendo prima o poi riproponga l'intero pacchetto, con qualche extra, anche sulla nuova console. Intanto non vediamo l'ora di tornare a sentire Luigi canticchiare nervosamente per i silenziosi corridoi della villa infestata.

CERTEZZE

  • È Luigi's Mansion e tanto basta
  • La mappa sullo schermo inferiore è una manna dal cielo

DUBBI

  • Ci saranno nuovi contenuti, oltre alla modalità extra già annunciata?
  • Che sia un modo per sondare l'interesse nei confronti della serie in previsione di un Luigi's Mansion 3?