Alienware al CES 2021: le novità della linea gaming

Alienware aggiorna la propria linea di portatili e desktop di lusso

SPECIALE di Mattia Armani —   12/01/2021
13

Con il CES 2021, Dell rinnova prevedibilmente il suo impegno in ottica gaming, un settore in crescita in cui la compagnia è entrata in grande stile acquistando nel 2006 Alienware, la storica azienda nata nel segno di PC di grande potenza pensati per soddisfare i giocatori più esigenti. Ma nel tempo, con l'ampliarsi del pubblico e l'incremento delle vendite anche dei presassemblati, il brand Alienware si è espanso guardando con maggiore attenzione anche al prezzo. Da qui un'offerta per il 2021 che da una parte include aggiornamenti per i laptop di lusso Alienware m15 e m17, equipaggiati con le nuove GeForce RTX 3000 mobile, e dall'altra la linea di desktop Alienware Aurora Ryzen Edition R10 che, dedicata interamente ai processori AMD, include un gran numero di opzioni a partire dal più economico Ryzen 5 3500 per arrivare a includere tutti i nuovi Ryzen 5000.

Alienware m15 R4 e m17 R4

Alienware M15 R4

Le GeForce RTX 3000 mobile sono protagoniste anche nel rinnovo dei portatili da gioco Alienware Dell della serie R4. Rappresentano infatti il cambiamento principale per i due modelli, diversi per dimensioni ma identici per quanto riguarda le opzioni di configurazione hardware, che in termini di CPU restano vincolati ai processori Intel della decima generazione. Ma si tratta comunque di due opzioni top di gamma, più che sufficienti per sfruttare le nuove GPU. Parliamo infatti dell'Intel Core i7-10870H da 8 core che tocca 5 GHz di frequenza in boost, e del Core i9-10980HK, sempre da 8 core, che arriva a 5.3 GHz di picco, garantendo frequenze da desktop.

Certo, comportano anche temperature importanti, ma ci aspettiamo comunque un miglioramento netto da questo punto di vista grazie all'efficienza delle nuove GeForce RTX 3000, decisamente superiori alle precedenti in quanto a rapporto tra watt e potenza erogata. Dobbiamo però considerare che un laptop da gioco racchiude un hardware decisamente potente in un piccolo spazio e questo ci porta a parlare della nuova dissipazione Alienware Cryo Tech a camera di vapore che combina quattro heat pipe di rame e due ventole, una per la CPU e una per la GPU, che sono composte da 66 lame e hanno un diametro di 64 millimetri. Cambia però il volume del dissipatore passivo che nel caso dell'Alienware m15 R4 si ferma a 244,5 grammi, mentre per l'Alienware m17 R4 arriva 286,6 grammi, grazie alle dimensioni maggiori che dovrebbero garantire anche una migliore circolazione dell'aria. Sono invece identici i VRM realizzati appositamente per i nuovi laptop, con 6 fasi per la CPU e 12 per quanto riguarda la CPU.

Alienware M17 R4

Tra le caratteristiche condivise dai due portatili troviamo batteria da 86 Whr, touchpad in vetro multi-touch con scrolling integrato, adattatore da 240W, opzione per la nuova Killer Wi-Fi 6 AX1650, ethernet da 2.5 Gbps, tastiera standard RGB a 4 zone, una porta Alienware Graphics Amplifier, tre porte USB Type-A, Card Reader microSD, una porta Thunderbolt 3 Type-C con supporto DiplayPort 1.2, una porta HDMI e una mini DisplayPort 1.4. Da notare inoltre l'opzione per tastiera con tasti incavi dotati di illuminazione RGB indipendente che si può aggiungere a caratteristiche niente male tra altoparlanti con woofer, un massimo di 32 GB di memoria a 2933 MHz e fino a 4 TB di storage SSD M.2 in Raid Plus per un desktop replacement capace di sostituire effettivamente un PC fisso, lasciando piena libertà per diverse configurazioni con più schermi esterni. Ma si evolve anche il display la cui dimensione rappresenta la differenza principale tra i due laptop.

L'Alienware m15 si ferma infatti a 15,6 pollici, ma con due opzioni decisamente diverse. Una infatti punta su un pannello 1080p da 300 Hz e 300 nit di luminanza con il 100% della copertura dello spazio di colore sRGB, mentre l'altra si spinge fino al 4Ka 60 Hz con pannello OLED e Tobii Eyetracking che, oltre a rendere il laptop più sottile, arriva alla copertura del colore DCI-P3 del 100%.

L'Alienware m17 non prevede display OLED ma include un'opzione "economica" da 144 Hz e 300 nit con il 72% della copertura dello spazio di colore NTSC che gode anche di G-Sync come la variante con schermo 1080p da 360 Hz, sempre da 300 nit, che offre il massimo possibile in termini di fluidità oltre al 100% della gamma sRGB. Per l'opzione 4K dell'm17 si parla invece di IPS level, di 60 Hz e di tempi di risposta decisamente più elevati, ma si parla anche di 500 nit e della gamma Adobe RGB del 100%, oltre che del Tobii Eyetracking, per una variante che strizza l'occhio all'utilizzo professionale. Ma si preannuncia anche piuttosto costosa, così come la versione OLED dell'm15, considerando che le più modeste varianti base della serie, in arrivo sul mercato il 26 gennaio, costeranno ben 2149 dollari.

Alienware Aurora Ryzen Edition R10

Alienware Aurora Ryzen Edition R10 Case

Le novità di Dell e Alienware per il CES 2021 includono l'aggiornamento dell'Aurora R10 Ryzen Edition che è pensato tanto per offrire opzioni abbordabili, con un prezzo base di 1079,99 dollari nella configurazione con Ryzen 5 3500 e scheda di fascia bassa. Il case da 33.8 litri, pensato per non richiedere attrezzi per l'aggiornamento delle componenti, è quello che conosciamo già così come i colori, gli stessi dei laptop, che prevedono le varianti Lunar Light e Dark Side of the Moon con una differenziazione in termini di illuminazione RGB.

Ma il quantitativo di memoria massima delle nuove varianti, come i nuovi portatili in arrivo il 26 gennaio, arriva a 128 GB. Inoltre, inseguendo il top, è possibile puntare fino al massiccio Ryzen 9 5950X da 16 core e 32 thread, attuale re del settore delle CPU consumer. Inoltre tra le opzioni per la GPU troviamo anche la nuova Radeon RX 6800 XT, che si affianca alle RX 5000, e tutte le GeForce RTX in commercio, inclusa la GeForce RTX 3090. Da notare, tra l'altro, che l'intera produzione Dell guarda alla sostenibilità con l'uso di bioplastica e con il packaging per l'85% ottenuto da fonti rinnovabili.