Assembla che ti Passa #202 35

L'arrivo della nuova lineup AMD, tra considerazioni, rumor e previsioni

RUBRICA di Mattia Armani —   29/06/2019

Indice

Assembla che ti Passa è una rubrica settimanale che raccoglie le principali novità legate all'hardware da gioco PC e propone tre configurazioni, divise per fasce di prezzo, pensate per chi desidera assemblare o aggiornare la propria macchina. Come al solito i suggerimenti e le correzioni sono ben accette a patto che i toni siano adeguati. Un ulteriore consiglio è quello di leggere i paragrafi che presentano le configurazioni prima di dare battaglia nei commenti.

Si avvicina a grandi passi il lancio sul mercato delle nuove GPU e CPU AMD, tutti tasselli di una lineup interamente basata sul processo produttivo a 7 nanometri. Con l'approssimarsi della data fatidica appaiono i primi immancabili leak, da prendere con le pinze ma a quanto pare veritieri. I test in questione partono con Cinebench R15, un benchmark sintetico che restituisce la potenza di rendering complessiva della CPU e non corrisponde direttamente alle prestazioni in gioco. Ma in passato ci ha permesso di dare un peso alle capacità complessive delle CPU AMD che per quanto riguarda l'atteso Ryzen R5 3600 da 6 core e 12 thread, sempre secondo i numeri trapelati in rete, sarebbero alla pari in multi-threading con quelle dell'R7 1700X, equipaggiato con otto core e sedici thread, e non troppo inferiori a quelle dell'R7 2700X, sempre otto core e come il primo spinto a frequenze elevate. Numeri del genere lasciano intendere un bel passo in avanti, anche se siamo abituati all'ottima capacità di coordinazione dei thread dei Ryzen, in passato penalizzati più che altro sul versante della potenza single thread. Ed è qui che i leak lasciano intendere un cambio di marcia netto, con qualche punto in meno rispetto al Core i9-9900K e qualche punto in più rispetto al Core i7-9700K stock. Certo non sappiamo le reali condizioni del test e si tratta di un test favorevole ad AMD, cosa che ci porta ad aspettare i test effettuati di prima mano con CPU-Z e con i giochi prima di cadere preda dell'entusiasmo, ma parliamo comunque di punteggi ottimi per quella che è una CPU di fascia media orientata all'economia e caratterizzata da ampi margini di overclock. Per quanto riguarda i presunti benchmark, si parla anche di una motherboard X470 che non dovrebbe creare problemi, almeno secondo chi indica prestazioni pressoché identiche anche con il chipset della serie passata, ma è vincolata a clock inferiori per le memorie. I test in questioni sarebbero infatti stati effettuati con banchi portati a 3200MHz, mentre i nuovi Ryzen dovrebbero trarre vantaggio da memorie a 3600Mhz e 3733 MHz, raggiungendo il bilanciamento ideale e prestazioni presumibilmente superiori.

Ryzen 3900X Benchmark

Tra l'altro dalla stessa fonte arrivano anche punteggi wPrime, dove questa volta si confronta con l'8700K, ottenendo comunque il vantaggio che non è male visto che parliamo sempre di una CPU economica che in 3DMark Fire Strike riuscirebbe a pareggiare i conti con il Ryzen 7 2700X, il pezzo grosso della serie Ryzen 2000. Inevitabile quindi un certo entusiasmo nei confronti dell'R7 3700X che dovrebbe garantire prestazioni sorprendenti di fronte a un prezzo, di 329 dollari, più commisurato rispetto a quelli dei Ryzen 7 3800X e Ryzen 9 3900X, rispettivamente destinati a essere venduti a 399 e 499 dollari. Nel secondo caso, però, parliamo di 12 core e 24 thread, con prestazioni che dovrebbero garantire ampi margini di produttività anche nella sfera professionale, pur non sforando nei prezzi dei sistemi HEDT. Sarà invece piazzato a metà tra i due mondi il Ryzen 9 3950X, un processore da 16 core che probabilmente arriverà assieme alle schede madri X590, pensate proprio per dare maggiore respiro ai sistemi basati sui Ryzen 3000 più potenti. Troviamo infatti un maggior numero di linee PCIe 4.0 e anche di margini di overclock superiori, presumibilmente capaci di migliorare anche le prestazioni in gioco. Ed è qui che troviamo le nuove Radeon RX 5700 e 5700XT, due proposte di fascia medio alta pensate per scontrarsi con la GeForce RTX 2060 e 2070 garantendo qualche frame in più a un prezzo, giustificato dalla mancanza di RTX, lievemente inferiore. Qualcuno però è rimasto deluso dalla mancanza di opzioni di fascia alta, nonostante il passaggio ai 7 nanometri che dovrebbe dare uno spazio di manovra ampio; ma come abbiamo già detto i chip delle due GPU sono di dimensioni appena superiori a quelle delle passate GPU AMD di fascia media. E questo ci fa pensare al probabile arrivo di soluzioni più potenti, comunque vincolate dall'eredità dell'architettura GCN ma alleggerite dai problemi dal nuovo design RDNA, lo stesso che accompagnerà la futura e tutta nuova generazione di schede Radeon. Ma torniamo al presente, con le nostre ipotesi rafforzate da un recente rumor che, attraverso l'account Twitter di Komachi, indica l'arrivo di una valanga di Radeon RX 5000. Si va dalla Radeon RX 5500 fino alla Radeon RX 5950XT, una scheda che se le indiscrezioni fossero vere dovrebbe essere piuttosto potente, visto che sarebbe separata dalla Radeon RX 5700XT da ben ben nove modelli di potenza intermedia. Ed è proprio l'incredibile numero di modelli riportati dal rumor che ci porta a prenderlo con parecchia diffidenza, anche se riteniamo piuttosto probabile l'arrivo delle RX 5800 e 5900.

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

Non si parla ancora di Ryzen 3000 di fascia bassa o di nuove opzioni Intel dedicate alle configurazioni budget. Questo ci lascia con i soliti noti, con una configurazione identica a quella della settimana scorsa.

Non cambiamo infatti nemmeno GPU, con la SAPPHIRE Radeon RX 570 PULSE ITX che è scesa addirittura di prezzo, garantendo prestazioni piuttosto buone in 1080 per poco più di 105 euro. Non a caso risulta la scheda dal miglior rapporto tra prezzo e prestazioni in circolazione.

BUDGET Componente Prezzo
PROCESSORE AMD Ryzen 5 1600X 3.6-4.0GHz 135,00 euro
SCHEDA MADRE Asrock B450M-HDV 65,00 euro
SCHEDA VIDEO SAPPHIRE PULSE Radeon RX 570 ITX 4GB 110,00 euro
RAM Ballistix Sport LT DDR4 3000MHz CL16 45,00 euro
ALIMENTATORE EVGA BT 450W 80+ Bronze 50,00 euro
HARD DISK Seagate Barracuda 1TB 40,00 euro
CASE Thermaltake Versa H18 Mini Tower 45,00 euro
OPTICAL DISK DRIVE - 00.00 euro
TOTALE: € 490.00

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di affrontare il gioco su PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

Viste le presunte prestazioni del Ryzen 5 3600 è probabile che valga la pena aspettare per comprare un nuovo processore di fascia media. Nel frattempo chi punta su Intel può contare ancora una volta sul Core i5-9400F, reso più economico con la rinuncia alla GPU integrata.

Il panorama delle GPU di fascia media è in fermento, anche se all'orizzonte non sembrano esserci alternative al di sotto dei 300 euro in arrivo a breve. Nel mentre, tra l'altro, la GeForce GTX 1660 è diventata più cara di qualche euro, lasciando il primato del rapporto tra prezzo e prestazioni alla Radeon RX 590 di XFX, disponibile nella grande distribuzione a poco meno di 210 euro.

GAMING Componente Prezzo
PROCESSORE Intel Core i5-9400F 2.9-4.1GHz 165,00 euro
SCHEDA MADRE MSI B360M MORTAR 95,00 euro
SCHEDA VIDEO XFX RX 590 Fatboy 8GB 210,00 euro
RAM Corsair Vengeance LPX 2x8GB 3200MHz CL16 85,00 euro
ALIMENTATORE Corsair CX550 80+ Bronze 65,00 euro
HARD DISK Samsung 860 Evo 500GB SATA III 75,00 euro
CASE Corsair Carbide 275R Mid Tower 85.00 euro
OPTICAL DISK DRIVE - 00.00 euro
TOTALE: € 780.00

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni elevate, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

L'arrivo dei nuovi Ryzen promette di dare maggiori alternative nelle fasce media, alta ed estrema, ma nel frattempo il Corei 7-9700K resta l'opzione più equilibrata per chi non ha grosse pretese professionali e guarda al framerate, soprattutto in 1080p e 1440p.

Qualche che sia la risoluzione di riferimento, per avere il massimo del framerate è necessario avere il massimo nel campo delle GPU, con la GeForce RTX 2080 Ti che dovrebbe restare il peso massimo in circolazione ancora per un po'.

EXTRA Componente Prezzo
PROCESSORE Intel Core i7-9700K 3.6-5.0GHz / Noctua NH-D15 460,00 euro
SCHEDA MADRE ASUS ROG STRIX Z390-I GAMING 215,00 euro
SCHEDA VIDEO EVGA GeForce RTX 2080 Ti BLACK EDITION GAMING 11GB 1155,00 euro
RAM G.Skill F4 2x8GB DDR4 3600MHz CL15 190,00 euro
ALIMENTATORE Corsair RM850i 80+ Gold 150,00 euro
HARD DISK ADATA XPG SX8200 Pro 960GB M.2 175,00 euro
CASE Corsair Crystal 570X Mid Tower 180,00 euro
DISK DRIVE - -
TOTALE: € 2525.00

#Assembla che ti Passa

Assembla che ti Passa