DOOM Eternal, i commenti dei lettori

DOOM Eternal ha convinto gran parte della critica e degli appassionati. Eppure qualcuno ha trovato modo per polemizzare lo stesso: vediamo insieme perché

RUBRICA di Massimo Reina   —   24/03/2020
69

La gente mormora è una rubrica a cadenza mensile dedicata ai giochi di maggior successo, raccontati dal punto di vista del pubblico. Per rivedere a distanza di tempo e con un occhio diverso le recensioni e i commenti a caldo, e riderci un po' sopra.

DOOM Eternal si è confermato quel grande gioco che molti si aspettavano. A noi il titolo è piaciuto per diverse ragioni, tra le quali l'azione sparatutto, che propone sequenze altamente spettacolari, il suo ottimo gunplay e la libertà di poter personalizzare l'esperienza intervenendo su vari aspetti del gioco. Ma non lo abbiamo considerato quel capolavoro che forse in tanti si aspettavano per qualche piccola mancanza, come delle sezioni platform un po' noiosette alla lunga e che finiscono per rallentare il ritmo, e delle nuove aggiunte al loop del gunplay che non appaiono perfettamente rifinite. E i nostri lettori? La penseranno come noi, oppure avranno trovato pregi e difetti maggiori o differenti?

Peggio di Animal Crossing???

Sul forum di Multiplayer.it, sotto la nostra recensione di DOOM Eternal, le discussioni sul gioco sono state abbastanza tranquille, anche perché la maggior parte dei nostri lettori, bene o male, si è trovata d'accordo col nostro recensore, Pierpaolo Greco, sui pregi e sui difetti del gioco. Diverso invece il discorso sul voto e in generale sulla recensione in sé. Ad ogni modo si parte subito con commenti inerenti l'hype e la spasmodica attesa di alcuni appassionati della serie, fino all'intervento del nostro utente ZeldaFX che esalta la recensione, dicendo poi di non vedere l'ora di giocarci. "Sono assolutamente d'accordo sulla questione delle sezione platform che secondo me non hanno senso di esistere in un gioco come questo".

Doom Eternal Battlemode 2

Ma appena pochi commenti dopo, partono le prime polemiche. L'utente iragione, per esempio, non si capacita di come il nuovo Animal Crossing sia stato giudicato meglio dell'ultima fatica di id Software. "9,5 ad animal crossing e 8,8 a doom.... qualquadra non cosa", è il suo intervento. Inutile sottolineare come quest'ultimo provochi una serie di commenti a raffica, alcuni ironici, altri piccati, scatenando una lunga discussione. "Perchè non ha senso paragonare 2 generi diversi", è il parere di Evilshan, che poi entra nel dettaglio: "cerchi uno sparatutto? DoomE per M.it è da 8,8 nel genere degli sparatutto, Animal Crossing non è uno sparatutto,e se cerchi un gioco di quel tipo per M.it è da 9,5, è come paragonare il voto a scuola di matematica ed italiano, sono 2 materie diverse, non ti do 8 in matematica perchè scrivi bene in italiano".

Doom Eternal Battlemode 1

E mentre incalza il dibattito, c'è chi sembra avere la soluzione in tasca: "perché non mettere due voti, uno di genere e uno complessivo?", scrive devian95, che di fatto sostiene di essere anni che lo scrive, "per evitare inutili polemiche". Ma la proposta viene subito bocciata dal redivivo Evilshan, per il quale "un voto complessivo non ha senso, se domani esce un nuovo gioco di calcio e prende 10, perchè è perfetto sotto ogni punto di vista, come puoi effettivamente dire che sia migliore di un The Last of Us?". E ancora: "Creeresti ancora più polemiche, perchè stai dando un assoluto su tutti i giochi, cosa che si fa paragonando, come l'utente sopra Doom a Animal Crossing. Non capisco perchè si è ossessionati sempre dal voto, come se un gioco al di sotto di un numero non va giocato o ci macchi il curriculum di giocatore. Personalmente non paragono mai 2 giochi di generi differenti, e credo nessuno dovrebbe farlo, perchè non ha senso paragonare PES a The Witcher 3 o con lo stesso Doom".

Death Stranding fa schifo!

A questo punto il tema della discussione inspiegabilmente non è più DOOM ma l'autore dell'articolo e, in generale, il modo in cui si dovrebbero recensire e valutare i giochi. Per sottolineare quello che lui considera una disparità di giudizio tra quanto scritto nell'articolo rispetto al voto finale, Ar7ellium tira per esempio in ballo prima l'ultimo gioco targato Hideo Kojima scrivendo, in una serie di interventi, "poi vai a leggere le recensioni di Death Stranding, e dopo tutti i problemi rimarcati nelle recensioni spunta un 9,2". E ancora: "se Death Stranding ha 5 meccaniche e 4 non funzionano obbiettivamente, e lo dici tu stesso che recensisc il gioco,i solo per poi andare alla fine e vedere un 9,2 vuol dire che c'è qualcosa che non va".

Doom Eternal 12

In un secondo momento, perfino Stanley Kubrick, in una lunga discussione con l'utente Tenma 96 che in tal senso risponde: "non sono minimamente d'accordo con il tuo esempio su Kubrik: limitarsi alla mera tecnica significa escludere il motivo principale per cui il pubblico vuole vedere un film di Kubrik, ossia per conoscere la sua personale interpretazione di una storia e viverla secondo il filtro dell'autore. La recensione si fa per un pubblico, per quel pubblico che vuole sapere se andrà a vedere il Kubrik che conosce. Se togliamo quello che senso ha? Certo rimane un bel film, ma uno che conosce la cinematografia di Kubrik vuole quello, vuole una storia realizzata secondo la sua sensibilità e il suo filtro. Non tutti i film sono destinati a tutti, così come neanche tutti i giochi (e ripeto per la centesima volta, non mi riferisco a Death Stranding in particolare), altrimenti non avremmo tutta questa differenziazione di generi e target".

Doom Eternal 15

Dopo una pausa determinata da serie di pareri postivi, come quello di Franklyn96 che entusiasta scrive "è tornato finalmente.. e in gran splendore!", tornano però le polemiche, stavolta sulla presunta mancanza di approfondimento da parte di Multiplayer.it sull'argomento colonna sonora del gioco. DesnoranaLaDomenicaMattia in questo senso forse sognerà Pierpaolo Greco per qualche notte, non solo perché lo critica e scrive che "è un peccato che la recensione non dedichi spazio alla musica, da musicista posso confermare che è incredibile".

Doom Eternal 06

Ma soprattutto perché scatena la furia pelata, che in versione "pierpolemica" interviene nella discussione scrivendo: "Diosanto, ma almeno le leggete le cazzo di recensioni che uno fatica a scrivere oppure hai letto la concorrenza e poi sei venuto qui a commentare?". E a corredo del suo commento aggiunge un estratto dalla recensione: "Eccezionale poi la colonna sonora grazie, ancora una volta, all'ottimo lavoro di Mick Gordon che per questo sequel si è esibito anche in numerosi cori e nella composizione di un paio di temi estremamente orecchiabili. Mai come in questo titolo, sparatorie e tappeto musicale si muovono all'unisono per caricare ed eccitare il giocatore". Diavolo di un QuakeMan!

Doom Eternal 7

La recensione sembra non essere piaciuta nemmeno a iStep2Step, che però sembra più avercela col nostro recensore che con l'argomento DOOM in sé. "Chilometri e chilometri di parole per il nulla cosmico", scrive il lettore. "Anni fà avevi molto più mordente. Stai invecchiando malissimo, sia stilisticamente che fisicamente. Come sempre il tuo voto, o in una direzione o nell'altra, non è in sintonia con il testo scritto", conclude. Per fortuna qualche riga dopo si torna a parlare di DOOM Eternal. Gehrman, The First Hunter non ha dubbi, e infatti scrive "Giocone, mi dispiace non prenderlo al D1 perché ho optato per Ori e Persona 5", così come Seemone. The Quarantined Stoner. che infatti scrive "more of the same potenziato e corretto di quel gameplay che proprio il reboot di DOOM? Proprio quello che volevo da questo seguito, quasi quasi vado di day one".