FIFA 20: cinque cose che vorremmo nel nuovo gioco EA Sports 36

Proviamo a immaginare FIFA 20 in attesa di annuncio e notizie ufficiali: ecco cosa vorremmo nel nuovo calcistico targato EA Sports

SPECIALE di Massimo Reina   —   06/06/2019

A dispetto di qualche critica, FIFA 19 ha segnato un'ulteriore svolta positiva per la serie, soprattutto grazie alla ritrovata licenza per la UEFA Champions League e a una serie di migliorie nel gameplay e nelle svariate modalità di gioco offerte, soprattutto le principali, ovverosia Carriera, Il Viaggio e FIFA Ultimate Team. Continuando a seguire questo percorso, col prossimo FIFA 20, EA Sports mira a rifinire meglio la sua creatura e di conseguenza a consolidare la sua posizione di vertice nel settore delle simulazioni calcistiche. Ma cosa potrebbe migliorare ulteriormente la già ottima produzione canadese? In attesa dell'EA Play del prossimo 8 giugno 2019, evento in streaming dove Electronic Arts svelerà i primi dettagli ufficiali sul gioco, proviamo insieme a proporre (e scambiare tramite il forum) qualche idea, focalizzando le nostre attenzioni, come nell'articolo dedicato a PES 20, su cinque punti chiave quali licenze, modalità, giocabilità, comparto online e tecnica.

Licenze à gogo

Visto che FIFA 20 ripartirà probabilmente dalle solide basi del suo predecessore, non ci aspettiamo dei veri e propri stravolgimenti. Piuttosto pensiamo a poche ma sostanziali novità che possano rendere ancora più bella l'esperienza generale. Innanzitutto ci auguriamo che vengano confermate le licenze per i più importanti tornei nazionali e internazionali, soprattutto per club, e che magari vengano introdotti nuovi campionati come per esempio la nostra Serie B e magari qualcuno per il calcio femminile, su tutte la UEFA Women's Champions League. Ci aspettiamo poi come sempre qualche ritocco per rendere sempre più avvincenti le altre modalità principali di gioco, ovverosia FIFA Ultimate Team, Il Viaggio e la Carriera.

FUT migliora e ampia la sua offerta di anno in anno, introducendo novità interessanti che ne rinnovano l'esperienza. Ebbene, anche in FIFA 20 ci piacerebbe vederne alcune in grado di migliorare la modalità: una sorta di modalità Carriera o un maggiore controllo sulla personalizzazione di maglie, loghi e aspetti del proprio team attraverso un comodo editor sarebbero per esempio degli innesti graditi. Per quanto riguarda Il Viaggio, siamo curiosi di vedere cosa farà EA visto che le avventure di Alex Hunter si sono concluse. In tal senso non ci aspettiamo una rivoluzione o una nuova modalità, ma solo un cambiamento di "personaggi" e storia.

Fifa 19 Squadra Della Settimana 19

E allora lanciamo un'idea anche qui: perché non stilare un accordo con qualche campione e raccontarne la vera storia dagli esordi a oggi? Il mondo del calcio è pieno di atleti che hanno cominciato a giocare per strada, spesso per distrarsi un po' dalle condizioni misere in cui versavano con le famiglie, e che poi hanno trovato fama e successo. Un riscatto sociale ottenuto con tanti sacrifici e impegno, degni di essere raccontati a milioni di giovani. Infine la modalità Carriera: quella di FIFA 19 a noi è piaciuta, però in FIFA 20 qualche opzione in più a livello di trattative (possibilità di inserire più contropartite tecniche, di rateizzare in più esercizi i pagamenti e di dialogare meglio e senza interruzioni brusche con i giocatori che rifiutano un primo ingaggio) e scouting, una struttura degli allenamenti più snella e un editor per aggiornare il look degli atleti in organico non ci dispiacerebbero.

Gameplay: undici leoni…

Passando al gameplay, la nostra speranza è che in FIFA 20 gli sviluppatori continuino a limare i difetti passati, affinando al contempo quelle meccaniche collaudate che hanno portato la serie a diventare il punto di riferimento per molti appassionati di calcio. Movimento a 360 gradi, completa incidenza su tiri e passaggi ed estrema reattività dei calciatori sono concetti importanti che sono stati migliorati col tempo, ma che sono ancora perfezionabili. In tal senso pare che EA Sports stia lavorando sull'intelligenza artificiale degli atleti, soprattutto per i movimenti difensivi. Tali accorgimenti in fase di copertura coinvolgeranno anche il sistema di contrasto, che in caso di utilizzo della difesa manuale potrebbero regalare parecchie soddisfazioni ai giocatori, grazie a una serie di nuove animazioni legate ai movimenti di contenimento, ai raddoppi di marcatura e a tempi di esecuzione più realistici.

A noi in quest'ottica piacerebbe che si intervenisse anche sugli aspetti emotivi, per far sì che gli atleti reagissero credibilmente all'andamento della partita, al contesto, al loro stato di forma e perfino al comportamento e alla partecipazione al gioco dell'intero collettivo. Un calciatore fischiato o che vede i compagni annaspare potrebbe così risentirne in negativo nelle giocate oppure, al contrario, tirare fuori il carattere e trascinare i colleghi caricandosi letteralmente la squadra sulle spalle con un temporaneo "upgrade" dei suoi parametri tecnici. Da questo punto di vista sembra che questi ultimi avranno un maggior peso sul campo in FIFA 20: voci di corridoio parlano di una ricalibrazione del sistema di passaggi e tiri che dovrebbero tenere ancora più conto proprio delle abilità dell'atleta che li esegue e del suo stato di forma, elementi che andranno a incidere sul loro esito anche quando si utilizzeranno le finalizzazioni a tempo. Passando al comparto online, speriamo di non trovarci più di fronte ai problemi di connessione che specie negli ultimi mesi hanno martoriato un po' FIFA 19 e le sue modalità legate alla Rete.

Nell'ottica di rendere estremamente credibile la sua simulazione calcistica anche dal punto di vista visivo, speriamo che per FIFA 20 Electronic Arts stipuli nuovi accordi con la nostra Lega e i vari club, e faccia quindi felici molti utenti italiani eseguendo un'opera di digitalizzazione dei volti reali dei calciatori anche per quei club che non hanno mai goduto, o lo hanno fatto solo in parte, di questo trattamento. Quindi, oltre a aggiornare quelli delle big Milan, Juventus e Inter, fare tutti quelli di Roma, Lazio, Atalanta, Napoli, Fiorentina, Sampdoria, Torino e così via. Per il resto, visto il buon lavoro dell'anno scorso, per la parte grafica ci andrebbe bene qualche ritocco estetico generale e la presenza del meteo dinamico. Sul fronte del sonoro, qualche commento nuovo da parte di Pierluigi Pardo, con meno battute e più sostanza, e qualche linea di dialogo in più con la seconda voce farebbero bene al comparto audio. Da questo punto di vista, non ce ne voglia il buon Stefano Nava, ci piacerebbe anche un ricambio tra lui e un commentatore più credibile negli interventi, così da risultare meno recitati e meccanici. Allo stesso modo bisognerebbe rivedere gli interventi da bordo campo di Barzaghi, che in FIFA 19 risultavano inutili e fuori luogo: che senso ha farlo intervenire per sapere quanto manca alla fine? O EA regala un orologio a Pardo e elimina del tutto Barzaghi, oppure con quest'ultimo registri delle frasi nuove e consone al ruolo di bordocampista: segnalazioni sullo stato di tensione dei tecnici in panchina in un momento caldo del match, possibili movimenti di giocatori in vista di un cambio, clima degli spalti visti dal campo, e così via.

Questo è quanto: e voi, cosa suggerireste a EA per rendere ancora più bello FIFA 20?

FIFA 20 ps4

pc  ps4  xone  nsw 

Data di uscita: 27 Settembre 2019