MSI al CES 2021: il laptop GE76 Raider e le altre novità gaming

MSI ha presentato nuovi laptop con GeForce RTX 3000 Max-Q, una doppietta di monitor da gioco, le sue GeForce RTX 3060 e le nuove schede madri Z590.

SPECIALE di Mattia Armani —   14/01/2021
1

MSI si è gradualmente trasformata in una compagnia quasi interamente dedita ai prodotti da gaming che sono ovviamente al centro della presentazione della compagnia per questo particolare CES 2021, in gran parte dedicato ai portatili da gioco che si rinnovano, promettendo grandi cose, nel segno delle nuove GeForce RTX 3000 Max-Q. Ma le novità targate MSI includono anche la nuova linea di GeForce RTX 3060 oltre alle schede madri Z590 che anticipano l'imminente arrivo dei processori Intel Rocket Lake.

I nuovi laptop MSI con GeForce RTX 3000 Max-Q

Msi Ge76 Dragon Edition Tiamat Lj84Pus

Con una roboante presentazione condita con animazioni in computer grafica, MSI ha sottolineato il lavoro di rebranding effettuato sul marchio presentando in grande stile il nuovo GE76 Raider che si spinge fino a 17,3 pollici e guarda, come da tradizione di questa serie, ai giocatori enthusiast. Punta quindi al massimo sfoggiando l'Intel Core i7-10870H come opzione di punta per la CPU e la GeForce RTX 3080 Max-Q per la GPU, garantendo ampie possibilità di sfruttare i nuovi pannelli da 300Hz.

A quanto sopra vanno poi aggiunti il lavoro effettuato sulla circuiteria per ottimizzare ulteriormente l'hardware e una nuova versione del raffreddamento Cooler Boost 5, con i sei condotti in rame per la dissipazione aumentati in ampiezza. Ciononostante il nuovo hardware e ulteriori ottimizzazioni hanno permesso a MSI di rendere questa nuova versione del Raider più sottile senza per questo rinunciare alla capiente batteria da 99,9 Whr, parte di una dotazione di alto livello in ogni campo. Tra le caratteristiche figurano infatti webcam 1080p, connettività di rete 2.5G e per la prima volta in un portatile il Wi-Fi 6E.. Resta invece invariato lo stile che comunque si incastra perfettamente con il design della Dragon Edition Tiamat, una versione speciale del GE76 Raider che sfoggia una valanga di fregi dedicati ovviamente ai draghi rievocando in qualche modo la mitologia mesopotamica a cui si è ispirata MSI con una serie di rune dorate.

Msi Gs66 Stealth Ua1Ltma

L'aggiornamento hardware include ovviamente anche le altre serie di laptop MSI a partire dal GS66 Stealth che ricalca in quanto a dotazione il Raider anche per lo schermo da 300 Hz e la batteria da 99,9 Whr, includendo anche un'opzione 4K, e la tecnologia per il surround video 1+2 Matrix Display, inseguendo un target comunque di fascia decisamente alta. Diverso quindi dal pubblico interessato a dispositivi come il GF Thin, con le due varianti da 15,6 e 17,3 pollici che si fermano al Core i7-10750H e alla RTX 3060 Max-Q, e come il GF Leopard che risparmia sul contorno ma punta al massimo con l'hardware tornando a poter montare fino al Core i7-10875H e fino alla GeForce RTX 3080 Max-Q.

Si sacrifica invece nel nome dello schermo il Creator 15, ovviamente pensato per l'ambito professionale ma utilizzabile senza problemi in gaming, che si ferma alla GeForce RTX 3070 Max-Q come opzione di punta per la GPU, ma non rinuncia al Core i7-10875H e alla connettività Wi-Fi 6E, mettendole al servizio di un pannello 4K True Pixel con copertura del 100% della gamma Adobe RGB calibrato per ogni singolo modello del laptop.

Le GeForce RTX 3060 di MSI

Msi Rtx 3060 Gaming Trio

La GeForce RTX 3060 è una scheda che punta a un pubblico molto ampio equipaggiando 12 GB di memoria, utili anche per l'ambito professionale, e impugnando la promessa di 60fps in 1080p, con ray tacing al massimo in combinazione con il DLSS, a fronte di un prezzo abbordabile. Potrebbe per questo risultare la più complicata da trovare delle RTX 3000, che come sappiamo arrivano a negozi e catene con il contagocce. Al contempo, però, ci aspettiamo che per il lancio di fine febbraio le cose migliorino abbassando tra l'altro il prezzo, importante per una scheda video che grazie al prezzo risulta più adatta alla fascia media delle sorelle più performanti.

Non è un caso che nella lineup non ci siano modelli di fascia estrema anche se l'offerta MSI non ci fa mancare modelli di fascia alta come la GAMING TRIO e la GAMING che comunque promettono di spremere a fondo il chip NVIDIA. Sotto invece troviamo la VENTUS, più economica ma comunque migliorata in quanto a ventilazione e prodotta anche in una variante da tre ventole che promette di essere decisamente fresca. Si accontenta di una sola ventola, invece, la AERO ITX, pensata per sistemi compatti sia in ottica gaming che professionale.

Le schede madri Z590 per Intel Rocket Lake

Msi Schede Madri Z590

MSI ha sfruttato il momentum del CES 2021 anche per annunciare le nuove schede madri Z590, dedicate ai nuovi processori Rocket Lake di Intel. La nuova serie di CPU, che promette un buon salto in potenza bruta ma deve fare i conti con i limiti del processo produttivo a 14 nanometri, dovrebbe essere compatibile con le attuali schede madri della serie 400, ma i partner Intel si sono ovviamente dati da fare per aggiornare le loro linee principali e rendere i nuovi prodotti interessanti.

Tra le novità principali della serie Rocket Lake, ovviamente supportate dalle nuove schede MSI, troviamo l'interfaccia PCIe 4.0, supportata dalle schede madri MSI le cui caratteristiche includono anche Wi-Fi 6E, ovviamente nei modelli con connettività wireless integrata, e migliorie generali al sistema audio. Si parla infatti del nuovo sistema Audio Boost 5, con un nuovo codec, sincronizzazione con Sound Tune e una variante HD per le schede madri più costose.

In vetta ai nuovi modelli troviamo ovviamente la serie MEG con i modelli GODLIKE e Z590 ACE, entrambi migliorati dal punto di vista della dissipazione e dotati di piastra in alluminio sul retro del PCB. A seguire invece ci sono la Z590 UNIFY e la Z590I UNIFY, per opzioni premium più abbordabili almeno in relazione alla fascia alta. Nella fascia media troviamo invece le serie MPG, con tutti i modelli classici dotati di raffreddamento per le SSD M.2 e pad termici K7, e poco sotto la serie MAG, con una revisione dei colori per spingere sull'identità militare di questa famiglia e con le TOMAHAWK che vantano un dissipatore più esteso in grafite. In coda invece c'è la serie PRO, dedicata esplicitamente al risparmio ma più evoluta della precedente in quanto a raffreddamento.

Componentistica da gaming

Msi Artymis 343Cqr

A rinforzare la sua presenza in questo CES 2021 digitale, MSI ha tenuto anche una conferenza online, accessibile a tutti, con cui ha confermato la serie Suprim e ha annunciato la serie di fascia estrema Sea Hawk per la famiglia GeForce RTX 3000. Ha inoltre presentato il nuovo Clutch GM41 Lightweight con sensore da 16000 DPI inseguendo il successo dei mouse ultraleggeri con l'accortezza di aggiungerci un cavo FriXionFree per minimizzare la resistenza.

Tra le altre novità fanno poi notare la nuova linea di dissipatori MPG CORELIQUID K360 con le nuove ventole MSI TORX 4.0, oltre a uno schermo a una piccola ventola anche sul blocco della CPU, e confermato l'arrivo sul mercato dell'MSI MPG ARTYMIS 343CQR, un ultra-wide 3440x1440 con raggio di curvatura 1000R, Night Vision migliorata dall'IA e un prezzo piuttosto interessante di 699€. Inoltre, separatamente, ha presentato anche l'MSI OCULUX NXG253R che vede la compagnia aggiungere un 24 pollici IPS 1080p da 360 Hz, con G-Sync e NVIDIA Reflex Latency Analyzer a valorizzare il millisecondo di tempo di risposta, alla sua già ricca offerta di monitor.

Siamo invece alla prima volta nel caso dell'annuncio dell'ingresso di MSI nel mondo delle SSD ad alta velocità con una serie di drive M.2 PCIe 4.0, con capienza fino a 4 TB, capaci di arrivare a 7000 MB/s grazie a un controller di ultima generazione.