PGA Tour 2K21, il nostro provato

Abbiamo provato PGA Tour 2K21, il titolo golfistico di HB Studios pubblicato da 2K Sports

PROVATO di Luca Porro   —   06/08/2020
7

Abbiamo avuto modo in questi giorni di provare con mano PGA Tour 2K21, erede di The Golf Club e titolo molto atteso dagli appassionati viste le ambizioni molto alte. L'obiettivo di HB Studios è infatti quello di riportare i titoli dedicati al golf in vetta all'eccellenza dei videogiochi sportivi. Alla prova dei fatti, il prodotto offerto dallo studio canadese è un titolo stratificato in grado di essere giocato sia dai veterani del genere sia dai neofiti affascinati da uno sport che ha molto da regalare.

Sfida contro il PAR

PGA Tour 2K21 vi metterà nei panni del vostro alter ego (MyPlayer), creato ad hoc dopo un esaustivo tutorial. Quello che vi aspetta è infatti un viaggio assieme al vostro giocatore, utilizzato in svariate modalità e centro della prova in questi giorni. Il parco modalità è corposo e comprende numerose tipologie di gioco sia online che offline, quello che però è l'essenza di tutto è chiaramente la Carriera. Come in ogni gioco sportivo che si rispetti, potrete partire dalla Korn Ferry Q-School, fino ovviamente al PGA Tour per raggiungere la gloria ed entrare nel pantheon dei migliori golfisti di sempre. La Carriera che ci siamo trovati di fronte dunque, è una particolarmente ricca, in grado di offrire numerose sfide e interessanti punti di crescita per il giocatore. Dalla difficile lotta per il guadagno di una card per il PGA Tour fino ai Playoff per decretare chi sarà campione.

Quello che ci ha maggiormente colpito è la gestione dei contratti e le rivalità. PGA Tour 2K21 è un titolo che nella sua essenza, la modalità Carriera appunto, vi metterà costantemente alla ricerca del superamento dei vostri limiti. La sfida contro il PAR si estende anche ai duelli coi vostri rivali, in una perenne ricerca della prestazione perfetta. Migliorarvi non solo vi garantirà maggiori ricompense, ma anche più valuta in-game con cui comprare oggetti per la personalizzazione del vostro alter-ego. Proprio lo stile e la voglia di essere sempre più riconoscibili dentro e fuori dai campi è la chiave di lettura del sistema di contratti sponsor. Durante la vostra carriera potrete stringere numerosi contratti con gli sponsor (da Adidas a Wilson, per citarne alcuni), grazie ai quali ottenere oggetti unici attraverso un percorso di fidelizzazione. La figura del testimonial è molto importante e il raggiungimento di tale status quo parte anche e sopratutto dalla vostra abilità in campo. Dunque, ancora una volta, la sfida per essere sempre migliori sul campo viene stimolata da un sistema stratificato. Completare quindi gli obiettivi imposti dal contratto non solo aggiungerà sfide in-game ma sarà necessario per aumentare il grado di fidelizzazione con quel determinato sponsor.

Pga Tour 2K21 3

A livello strutturale, PGA 2K21 offre una carriera che vi porterà di buca in buca, di campo in campo (gli eventi sotto licenza durante la stagione saranno 15) a fronteggiare numerosi avversari (di cui 12 sotto licenza e fedelmente proposti in-game) in maniera, per quanto abbiamo potuto vedere, efficace dal punto di vista ludico e stimolante in termini di sfida.

A livello di gameplay però PGA Tour 2K21 come si comporta? La risposta va ricercata nella solida base su cui poggia il titolo. The Golf Club (già dal 2019 sotto 2K Sports) era un ottimo franchise a livello golfistico, per questo motivo gli appassionati si troveranno di fronte un titolo che vi permetterà di affrontare i campi in maniera stratificata e precisa, andando a poter scegliere gran parte degli aspetti di una partita: il tipo di mazza da golf, l'effetto da imprimere alla pallina, la postura con cui colpirla e ovviamente anche il posizionamento in base al vento e alla struttura del terreno.

Gli analogici e i dorsali saranno i tasti più utilizzati: con i primi gestirete la direzione del colpo, il posizionamento del corpo, la potenza del tiro e l'effettiva esecuzione dello stesso. Con i secondi invece imprimerete l'effetto alla pallina e sceglierete la posizione in cui colpirla. Altri tasti fondamentali saranno le frecce direzionali che vi permetteranno di cambiare mazza e scegliere la tipologia di colpo da effettuare. Pad (o tastiera) alla mano, PGA Tour 2K21 ci è sembrato molto soddisfacente con il feedback dei colpi e delle situazioni di gioco (colpire nella sabbia, nell'erba alta, tra gli alberi o controvento) che ci ha garantito numerose ore di divertimento. Ogni campo era ben congegnato e offriva numerose insidie sempre differenti. Questo, in uno sport in cui il campo e le condizioni atmosferiche sono un aspetto fondamentale, crediamo sia il più grande pregio di PGA Tour 2K21.

Pga Tour 2K21 5

Dal punto di vista grafico ovviamente siamo davanti a un titolo ben fatto, che solo in alcune texture ci ha lasciato un po' perplessi, ma che nel complesso offre degli scorci di tutto rispetto e in alcuni casi suggestivi in cui praticare il golf. Tutto ciò che è poi di contorno sembra essere stato curato nei minimi dettagli, l'editor dei campi e dei vostri Club è presente ed è in linea con quanto già visto in The Golf Club, l'editor del personaggio è completo e variegato come i titoli 2K solitamente propongono e la gestione degli elementi estetici e cosmetici ci è sembrata ben bilanciata e ideata. Wilson, Adidas e perfino gli elementi originali griffati HB Studios sono piacevoli da vedere e in grado di offrire al giocatore la possibilità di personalizzare al massimo il proprio alter ego.

Pga Tour 2K21 4

La nostra prova di PGA Tour 2K21 ci ha soddisfatto, il titolo permette un ventaglio di soluzioni ottimali sia per i veterani del genere che per i neofiti che vogliono avvicinarsi ad uno sport molto affascinante. La modalità Carriera, affiancata da numerose componenti online e offline in singolo e contro altri giocatori (anche in locale), è il fulcro dell'esperienza ludica che attraverso un sistema di contratti sponsor e rivalità, vi terrà incollati diverse ore allo schermo. Che vogliate cimentarvi nella scalata al successo o che preferiate partire da uno status quo affermato già nel PGA Tour, avrete pane per i vostri denti. Il gameplay rodato, frutto di un team ormai maestro nel genere, propone molta solidità affiancata a numerose opzioni di accessibilità, ove ce ne fosse bisogno. A partire da un corposo tutorial e passando per feature come la Pro Vision o il Controllo della Distanza ogni tipologia di giocatore potrà sentirsi a casa.

CERTEZZE

  • Modalità Carriera ben strutturata
  • Gameplay solido e divertente
  • Accessibile a tutti i tipi di giocatori

DUBBI

  • Da valutare modalità online e infrastruttura