Priest Simulator, l'intevista all'autore Michał Jod 42

Priest Simulator potrebbe essere più interessante di quanto non sembri, per questo abbiamo deciso di capirci di più intervistando Michał Jod, l'autore del gioco

INTERVISTA di Simone Tagliaferri   —   28/10/2018

Priest Simulator dello studio di sviluppo Delirma ha raccolto un certo interesse in fase di annuncio. All'inizio pensavamo che fosse uno dei tanti simulatori realizzati quasi per scherzo, ma osservandolo meglio ci siamo resi conti che ha ambizioni molto più serie, nonostante la goliardia con cui affronta il suo tema. L'idea di intervistare uno dei suoi autori, Michał Jod, è nata quando Jod stesso ci ha contattati per chiedere di poter usare su Steam la nostra traduzione in italiano delle caratteristiche principali del gioco, pubblicata in una notizia. Siamo stati ben felici di accontentarlo e abbiamo buttato lì la proposta di fargli qualche domanda per un'intervista, proposta che Jod ha accolto con grande entusiasmo.

Così eccoci qui a parlare del primo simulatore semi-serio di sacerdozio cattolico, proveniente non a caso dalla Polonia, un terra dalle tradizioni radicate, ma vivissima e molto attiva sul fronte dello sviluppo di videogiochi, dove tra nuove leve e realtà affermate l'industria videoludica cresce ogni giorno di più.

L’intervista

Perché Priest Simulator?
Stavamo lavorando su un gioco visualizzato lateralmente, chiamato Faither, anch'esso a tema religioso, quando il mio amico Dawid mi ha detto che gli sarebbe piaciuto giocarci in prima persona. Ho suggerito che avremmo potuto fare un altro gioco con lo stesso tema ma dai toni completamente differenti. Insieme al nostro publisher abbiamo deciso di realizzare un divertente simulatore in linea con il suo profilo aziendale. Mi piace il paragone con la Troma.

Da dove nasce l'idea del gioco?
In parte l'ho già spiegato rispondendo all'altra domanda. Comunque siamo cresciuti come cattolici nella città di Żywiec, frequentandone anche la provincia, dove il folclore è estremamente ricco di influenze cristiane... ma rilette in modo folle. Guarda questa gente, le nostre tradizioni sono una versione cazzeggiante del Natale e del Capodanno. Voi non ne sareste ispirati? D'altra parte sono un appassionato di musica Dark, genere che spesso affronta temi (anti)cristiani. Mi è venuta l'idea di un videogioco basato sulla mitologia cristiana ascoltando Kat. Il concept di incentrarlo su di un prete mi è venuta guardando il videoclip di Ghost.

Può parlarci del gameplay dandoci qualche dettaglio?
Priest Simulator sarà un sandbox: tranne quella principale, le altre quest potranno essere completate nell'ordine desiderato. Ci saranno diversi tipi di quest, tipo delle gare automobilistiche sanguinarie, dei boss da combattere (è così che trattiamo l'esorcismo in Priest Simulator), dei puzzle basati sulla ricerca degli oggetti nascosti nelle case dei fedeli, e delle meccaniche da gioco di ruolo durante le confessioni (immaginiamo che intenda dialoghi da giochi di ruolo, ma il testo in inglese non era chiarissimo ndr). Devo ammettere che abbiamo tratto ispirazione da titoli quali Postal 2 o il primo Carmageddon, quindi immaginate il gameplay come un miscuglio tra elementi camp e assurdità varie.

Ci sono messaggi politici o religiosi dietro a Priest Simulator?
No, non credo. Sono cosciente che possa essere considerato blasfemo, ma Priest Simulator non cerca a tutti i costi di dire qualcosa. Sarei contento se aiutasse a porre maggiore attenzione su alcuni problemi della religione, ma non è questo il nostro scopo. Lo abbiamo progettato per essere divertente, non per essere politico.

Svilupperesti un Rabbi o Imam Simulator nel caso in cui il gioco avesse successo?
Mai dire mai, ma non credo. Come ho già detto, siamo pregni di cristianità. Le altre religioni non ci interessano. Stiamo realizzando due giochi, entrambi legati alla religione cattolica. Uno ha dei toni più seri, l'altro ha dei toni da commedia. Se facessimo un terzo titolo a tema religioso, la religione non cambierebbe. Non è che siamo a caccia di popolarità, è che ci piace in particolare questo immaginario. Lo amiamo.

Per caso ci sarà un DLC che ci metterà nei panni di una suora?
Per ora non abbiamo pianificato alcun DLC. Vogliamo realizzare un titolo che sia divertente senza dover comprare alcun contenuto aggiuntivo. Non sarebbe giusto. Nel caso in cui le persone volessero dei DLC dopo il lancio del gioco, se ne riparlerà.

Pensi che andrai all'inferno per aver fatto Priest Simulator?
Dipenderà dalle recensioni.

Una richiesta per i vostri lettori: vi chiediamo di darci suggerimenti sulla nostra pagina Steam. Se potremo accontentarvi, lo faremo. Se volete supportarci, aggiungete Priest Simulator alla vostra lista dei desideri su Steam. Ci aiuterebbe moltissimo.

Pagina Steam di Priest Simulator
Pagina Steam di Faither

Dio vi benedica
Michał Jod.

Priest Simulator pc

pc 

Data di uscita: 25 Dicembre 2019

Acquista su Steam